02 Gennaio 2014

5 ingredienti dannosi all'interno del pane confezionato

Capelli, piume di gallina, ed elevate quantità di sciroppo di fruttosio sono solo alcuni degli ingredienti utilizzati per creare additivi per "migliorare" il pane confezionato. In realtà alcuni di questi composti sono vietati in molte nazioni per via della loro pericolosità e cancerogenicità, ma in altre continuano a essere usati. Di seguito, elenchiamo i 5 ingredienti dannosi più utilizzati per preparare il pane preconfezionato.

1. Bromato di potassio

Il bromato di potassio riduce il tempo di cottura e rafforza la pasta, due requisiti non da poco di cui le grandi aziende produttrici non riescono a fare proprio a meno dato che in questo modo possono risparmiare tempo e denaro. Tuttavia, questo additivo non è altrettanto apprezzabile a tavola poiché è cancerogeno, in particolare per la tiroide e per i reni. In molti paesi il bromato di potassio negli alimenti è vietato.

2. L-cisteina

La L-cisteina è un agente ammorbidente spesso aggiunto al pane e ad altri prodotti da forno con lo scopo di velocizzarne la produzione. Tale additivo viene ottenuto in laboratorio, e la maggior parte di esso proviene da fonti naturali. Purtroppo tali fonti sono capelli, piume di gallina e corna di mucca, disciolti nell'acido prima che la L-cisteina venga isolata, e successivamente aggiunta al pane.

3. Azodicarbonamide

Questo additivo viene utilizzato per rendere il pane più morbido e migliorarne la struttura. Si trova spesso nei panini per hamburger dei fast food. Questa sostanza è dannosa perché può interferire con la salute delle vie respiratorie, provocando asma e reazioni allergiche.

4. Cereali raffinati

In realtà non si tratta di un vero e proprio ingrediente dannoso, in fin dei conti sono pur sempre cereali. Il problema però è che i processi di raffinazione dei cereali impoveriscono il prodotto di nutrienti essenziali per il nostro organismo. Inoltre, i cibi raffinati vengono convertiti più rapidamente in zuccheri semplici dal nostro corpo, causando picchi glicemici, resistenza all'insulina e pressione alta.

5. Sciroppo di fruttosio

Lo sciroppo di fruttosio serve principalmente per rendere i cibi più dolci, ma nel caso del pane preconfezionato viene utilizzato per conferire quel colore marrone caratteristico della tostatura, e per aiutare la lievitazione. Si tratta del dolcificante più economico che si trova in commercio, per questo motivo viene utilizzato a livello industriale, tuttavia è uno dei più dannosi per la salute umana, ed è ai primi posti tra le cause principali dell'obesità. Inoltre, un eccessivo consumo di prodotti contenenti sciroppo di fruttosio può portare a ipertensione, malattie epatiche, e sindrome metabolica.

Tra gli altri ingredienti da tenere sott'occhio troviamo: cloro e cloro biossido, liposidasi, persolfati, solfato d'ammonio, acetonperossidi, fosfato di calcio.

Il pane preconfezionato, come molti prodotti già confezionati che troviamo al supermercato, contiene ingredienti molto pericolosi per la salute umana, per questo motivo, tutte le volte che si può, è meglio preferire il pane fresco e/o fatto in casa, possibilmente integrale.

Commenti e opinioni