25 Luglio 2014

Bevande disidratanti da evitare in estate

In estate è importante mantenere sempre una corretta idratazione per favorire il buon funzionamento del nostro organismo. Tuttavia, spesso si scelgono bevande poco salutari, o che sembrano salutari ma in realtà non lo sono, che causano disidratazione. La bibita migliore rimane sempre e comunque l'acqua dato che il 70-75 per cento del nostro corpo è composto da essa.

Bibite zuccherate

Tra le peggiori bevande in assoluto abbiamo quelle zuccherate, che immancabilmente affollano in grandi quantità gli scaffali di tutti i negozi di alimentari. L'abbondanza di zucchero nelle bibite, che troviamo ai primi posti tra gli ingredienti (spesso secondo solo all'acqua), è nella maggior parte dei casi accompagnata da altri composti dannosi come coloranti, conservanti, e aromi artificiali. Il guaio principale dello zucchero è che agisce come diuretico, causando quindi disidratazione, oltre al fatto che danneggia i denti e fa ingrassare.

Le bevande ricche di zucchero sono iperosmolari, quindi causano un accumulo di liquidi all'interno dell'intestino, privando in questo modo le cellule del giusto apporto di fluidi. L’iperosmolarità porta le cellule a lavorare meno e peggio, causa dissenteria e diarrea, quindi disidratazione. Questi disturbi si verificano con più facilità nei bambini.

Dunque, è bene evitare le bevande zuccherate, senza lasciarsi ingannare dalla confezione che pubblicizza un prodotto salutare. Anche bibite apparentemente sanissime come i succhi di frutta sono spesso ricche di zucchero. Pochi succhi contengono il 100 per cento di frutta. Se si vuole bere un succo davvero sano è bene prepararselo da sé, a casa, e berlo fresco; solo in questo modo si assumono davvero tutti i nutrienti della frutta. I succhi acquistati in supermercato vengono impoveriti dei loro nutrienti per via dei processi di pastorizzazione, anche se sono al 100 per cento costituiti da frutta.

Frullati e smoothie con latte

Gli smoothie e i frullati generalmente vengono realizzati utilizzando anche il latte, oltre al fatto che vengono addolciti con lo zucchero. Grandi quantità di latte, con il caldo, tendono a provocare nausea e diarrea, causando così disidratazione.

Bevande gassate

Le bevande gassate sono assolutamente da evitare, soprattutto in estate. Oltre al fatto che spesso contengono zucchero, nella maggior parte dei casi sono piene di calorie vuote, ovvero prive di nutrienti ma con un elevatissimo apporto energetico; insomma una bomba di calorie che serve solo a mettere chili su chili. Evitare dunque Coca-cola, Sprite, Pepsi, Red Bull e altre bevande alla soda. E se si decide di optare per la CocaCola Zero perché è priva di calorie, be', questo non significa che sia salutare; qui lo zucchero è sostituito dall'aspartame, un dolcificante artificiale ormai da anni al centro di numerosissime controversie per via della sua presunta cancerogenicità.

Alcol

L'alcol causa disidratazione perché è fortemente diuretico, portando a perdere più liquidi di quelli che vengono assunti. Oltre a ciò, sarebbe meglio evitare le bevande cremose contenenti alcool e dolcificate con lo zucchero; questo cocktail di ingredienti disidratanti è tra i più sconsigliati per l'estate, anche perché ha una quantità spropositata di calorie vuote.

Granita di caffè

La Starbucks ha fatto scuola con i suoi gustosissimi caffè sotto forma di granita. Il problema di questi caffè è che contengono sia caffeina sia zucchero, un'accoppiata che di certo non aiuta il corpo a rimanere idratato, visto che sia la caffeina sia lo zucchero sono ingredienti disidratanti.

Commenti e opinioni