13 Dicembre 2013

Fitonutrienti, cosa sono e dove si trovano

I fitonutrienti, proprio come i carboidrati, le proteine, le vitamine e i minerali, sono nutrienti fondamentali per il benessere dell'organismo umano. I fitonutrienti sono un gruppo costituito da più di trentamila composti che si trovano soprattutto in cibi di origine vegetale. Tra i più diffusi troviamo: carotenoidi, lignani, allisolfuri, antocianine, polifenoli, terpeni, isoflavoni, zeaxantina, luteina e glucosinati. Tali sostanze sono essenziali per la nostra salute perché svolgono azioni antiossidanti e antinfiammatorie, aiutando così a prevenire diverse malattie anche gravi come il cancro e le disfunzioni cardiache.

► Carotenoidi

I carotenoidi sono costituiti da una classe di pigmenti vegetali che vanno dal giallo, all'arancio fino al rosso, e si trovano in diversi tipi di frutta e verdura. Queste sostanze sono molto utili per proteggere l'organismo dalle malattie cardiovascolari e dalla comparsa di diverse forme di cancro, nonché dai problemi legati alla vista. Le fonti più diffuse di carotenoidi sono: carote, arance, mandarini e altri agrumi, albicocca, verdure a foglia verde, peperoni di colore rosso, giallo o verde, pomodori, zucca, melone.

► Lignani

Secondo i ricercatori della Oregon State University Linus Paul Institute, i lignani sono in grado di ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Un'ottima fonte di lignani è costituita dai semi di lino, e un loro consumo regolare può aiutare molto nella riduzione del colesterolo cattivo (LDL). Oltre a ciò, i lignani possono contrastare lo sviluppo di diverse forme di cancro come per esempio quello al colon, alla prostata, e alla pelle. Oltre ai semi di lino, i lignani sono contenuti anche in cereali integrali, noci e vegetali come cavoli, carote, broccoli, frutti di bosco.

Allisolfuri

Gli allisolfuri sono utili soprattutto per contribuire a diminuire il livello di colesterolo cattivo, oltre che ad aiutare a ripulire il corpo dalle tossine. Queste sostanze si trovano in aglio, cipolla, scalogno e porro.

Antocianine

Gli antociani, o antocianine, sono la classe di pigmenti che donano il caratteristico colore blu-viola a melanzane, lamponi, more, mirtilli, prugne, radicchio rosso, mele rosse, e uva. Possiedono un'azione antiossidante e antitumorale.

► Polifenoli

I polifenoli si distinguono essenzialmente in tre classi: fenoli semplici, flavonoidi e tannini. I più noti sono i flavonoidi, e sono contenuti soprattutto in broccoli, cavoli, sedano, indivia, fagioli, agrumi e mirtilli. Una ricerca effettuata nella Oregon State University Linus Paul Institute ha messo in evidenza che l'effetto benefico dei flavonoidi è correlato in particolar modo alla loro capacità di modulare la comunicazione tra le cellule.

Terpeni

Sono contenuti in quantità significative nella buccia degli agrumi. I terpeni aiutano a proteggere i tessuti polmonari. Inoltre, hanno proprietà antiossidanti e battericide.

► Isoflavoni

Si tratta di una classe di fitoestrogeni, ovvero ormoni vegetali, che possiedono una struttura del tutto simile a quella dell'ormone sessuale femminile estrogeno. Gli alimenti che contengono maggiori quantità di isoflavoni sono: soia, miso, ceci, fave, lenticchie, cereali integrali e finocchio. Secondo uno studio effettuato dai ricercatori della Oregon State University Linus Paul Institute, gli isoflavoni agiscono in modo simile agli estrogeni ma in maniera più blanda.

Zeaxantina

La zeaxantina è molto importante per la vista perché contribuisce a preservare le cellule della retina dalla degradazione, una delle cause primarie che portano alla cecità negli anziani. Questo fitonutriente è contenuto soprattutto in spinaci e granturco.

Luteina

Come la zeaxantina, anche la luteina è necessaria per prevenire la degenerazione maculare senile, contrastando l'effetto dannoso dei raggi UV. Le sue proprietà antiossidanti contribuiscono altresì a rallentare il processo d'invecchiamento e i fenomeni degenerativi. La luteina è presente in diversi alimenti: spinaci, broccoli, cavoli, zucchine, piselli, fagiolini, pomodori, lattuga, tè verde.

Glucosinati

Sono fitonutrienti molto utili nella prevenzione di alcune forme di cancro, soprattutto al seno e alla vescica. I glucosinati si trovano in rape, broccoli, verza, cavolo, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore, e senape.

I fitonutrienti sono fondamentali per la salute del nostro organismo. La loro azione antiossidante e antinfiammatoria aiuta infatti a prevenire diverse malattie e forme di cancro. Tra gli altri benefici, i fitonutrienti migliorano il sistema immunitario e la capacità di riparazione del DNA, favoriscono inoltre un'azione disintossicante, e aumentano la comunicabilità cellulare.

Commenti e opinioni