06 Gennaio 2016

Dieta Detox/Disintossicante: Cos'è? A Cosa Serve? Funziona?

Le diete detox, o disintossicanti, vengono fatte solitamente per depurare il sangue ed eliminare le tossine nocive dal corpo. Tuttavia, non è del tutto chiaro il modo in cui agiscono, cosa eliminano effettivamente, in quali casi servono davvero, e se funzionano efficacemente.

Cos'è la dieta detox?

Esistono molti tipi di diete disintossicanti, che essenzialmente consistono in un breve periodo di digiuno, seguito da una rigorosa dieta a base di frutta, verdure, succhi di frutta, succhi di verdura, e acqua. Alcune diete detox prevedono anche il consumo di erbe, tisane, integratori naturali, e il ricorso a clisteri o ad altri metodi per la pulizia del colon.

La dieta disintossicante serve soprattutto a:

♦ Far riposare l'apparato digerente;

♦ Stimolare il fegato a liberarsi delle tossine;

♦ Promuovere l'eliminazione delle tossine attraverso le feci, l'urina e la sudorazione;

♦ Migliorare la circolazione;

♦ Fornire al corpo nutrienti sani e antiossidanti.

In generale, le terapie di disintossicazione sono raccomandate a causa di una crescente esposizione a sostanze chimiche tossiche presenti non solo nella dieta ma anche nell'ambiente e nei prodotti che si utilizzano quotidianamente.

[Potrebbe interessarti: Ingredienti dannosi nei prodotti per la cura di sé]

Si sostiene inoltre che la dieta detox sia utile per migliorare vari problemi di salute, tra cui obesità, disturbi digestivi, malattie autoimmuni, infiammazioni, allergie, gonfiore e stanchezza cronica [1]. Tuttavia, le ricerche condotte sugli esseri umani riguardo alle diete disintossicanti sono carenti, e quei pochi studi che sono stati pubblicati presentano non poche limitazioni [2, 3].

Metodi più usati per disintossicarsi

Esistono diverse diete disintossicanti, alcune includono il consumo di spremute oppure apportano semplici modifiche nell'alimentazione, mentre altre prevedono addirittura il digiuno totale per un determinato periodo di tempo.

La maggior parte delle diete detox è caratterizzata da almeno uno dei seguenti aspetti:

♦ Fare un digiuno breve (1-3 giorni);

♦ Bere succhi di frutta e/o verdura freschi, frullati, acqua e tisane;

♦ Bere solo liquidi specifici, come l'acqua salata o succo di limone;

♦ Eliminare cibi e bevande contaminati da metalli pesanti, allergeni e altri agenti inquinanti;

♦ Assumere integratori o erbe;

♦ Eliminare gli alimenti contenenti allergeni, e in seguito reintrodurli gradualmente;

♦ Usare lassativi o clisteri per pulire il colon;

♦ Fare attività fisica regolarmente;

♦ Eliminare alcol, caffè, sigarette e zucchero raffinato;

Ogni dieta detox può variare sia nella durata sia nell'intensità.

Quali tossine vengono eliminate?

In realtà, non ci sono molte prove scientifiche a sostegno del fatto che le diete detox siano davvero in grado di rimuovere qualsiasi tossina dal corpo. Le diete disintossicanti raramente mirano a eliminare tossine specifiche.

Il corpo umano è in realtà capace di depurare e ripulire se stesso in modo molto efficace, grazie al fegato. I prodotti di scarto vengono poi eliminati attraverso le feci, l'urina e il sudore. Il fegato rende le sostanze tossiche innocue, e successivamente queste vengono espulse dal corpo [3, 4, 5, 6, 7].

Nonostante ciò, esistono alcune sostanze chimiche che non possono essere facilmente rimosse dall'organismo, e queste comprendono soprattutto gli inquinanti organici persistenti (POP), gli ftalati, il bisfenolo A (BPA) e i metalli pesanti [8, 9, 10, 11]. Tali composti tendono ad accumularsi nel tessuto adiposo o nel sangue, e il corpo necessita di molto tempo, anche anni, per sbarazzarsi di essi [12, 13, 14]. In questo senso, sono davvero molto poche le prove che le diete detox possano realmente contribuire a rimuovere una qualsiasi di questi sostanze.

La dieta detox funziona?

Alcune persone dicono di sentirsi più carichi di energia e di riuscire a concentrarsi meglio durante e dopo una dieta disintossicante. Tuttavia, questi miglioramenti possono essere dovuti semplicemente al fatto che si eliminano dalla propria alimentazione quotidiana prodotti come quelli trasformati, l'alcool e altre sostanze poco salutari. Inoltre, il fatto che si mangia più frutta e verdura è sicuramente fondamentale per aumentare l'apporto di vitamine e antiossidanti, che molto probabilmente prima mancavano. I vegetali migliorano anche il livello di idratazione (così come una maggiore assunzione di acqua), e questo è un altro fattore importantissimo per migliorare tutte le funzioni del nostro organismo, che, ricordiamo, è composto per la maggior parte da acqua. Tutti questi aspetti sono vitali per il proprio benessere psico-fisico, e dovrebbero comunque essere tenuti in considerazione nella dieta quotidiana di ognuno di noi.

Detto ciò, una dieta disintossicante che rispetta quanto affermato finora è sicuramente un buon inizio per far funzionare correttamente il proprio organismo. Alcune diete detox prevedono anche il consumo di vegetali depurativi come il coriandolo, le alghe Nori e Chlorella, e diversi tipi di acidi della frutta nonché la pectina. Tuttavia, un recente studio ha affermato che questi vegetali possono contribuire a eliminare i metalli tossici e gli inquinanti organici solo negli animali, mentre mancano ancora ricerche specifiche sulla loro efficacia nell'essere umano [2].

Dieta detox e perdita di peso

Anche in questo caso, sono carenti gli studi scientifici che provano l'efficacia delle diete detox nel ridurre il peso corporeo. Certamente, alcune persone possono perdere peso molto velocemente durante e dopo una dieta disintossicante, ma questo effetto sembra essere dovuto principalmente alla riduzione delle riserve di liquidi e di carboidrati, anziché di grasso corporeo. Questo significa che, una volta finita la dieta detox, il peso verrà recuperato rapidamente nel momento in cui si inizia a mangiare di nuovo come prima.

A titolo di esempio, prendiamo in considerazione una dieta detox chiamata "lemon detox diet" (ovvero dieta disintossicante con il limone), i cui effetti sono stati recentemente studiati in un gruppo di donne coreane in sovrappeso. Esse hanno dovuto consumare solamente una miscela composta da sciroppo di acero o di palma biologici e succo di limone per 7 giorni. Questa dieta ha ridotto significativamente il peso corporeo, l'indice di massa corporea, la percentuale di grasso corporeo, il rapporto vita-fianchi e la circonferenza della vita, oltre a diminuire l'infiammazione nel corpo. I risultati indicano anche un miglioramento a livello ormonale grazie alla riduzione della resistenza all'insulina e dei livelli di leptina [15].

Questa dieta detox appena descritta è molto restrittiva, e chiaramente porta a risultati a breve termine incoraggianti in termini di perdita di peso, ma non è una dieta sana ed equilibrata, e non può durare molto perché priva il corpo di nutrienti essenziali per la sua sopravvivenza. Se una dieta detox prevede una severa diminuzione calorica, allora la perdita di peso e il miglioramento della salute metabolica avverranno quasi certamente. Tuttavia, questo tipo di dieta estrema non porterà a risultati a lungo termine se non si cambia il proprio stile di vita e se non si adotta un'alimentazione più equilibrata.

Dieta detox, digiuno breve e stress

Alcuni tipi di diete disintossicanti possono avere effetti simili a quelli del digiuno breve o del digiuno intermittente. Il digiuno breve può apportare benefici in alcune persone aiutando a migliorare i livelli di leptina e la sensibilità all'insulina [16, 17].

Questi effetti positivi però non si verificano sempre per tutti. Alcune ricerche condotte su diversi gruppi di donne hanno dimostrato che sia un digiuno totale breve di 48 ore sia un drastica riduzione di calorie per 3 settimane possono aumentare i livelli di cortisolo, comunemente noto come l'ormone dello stress [18, 19].

Oltre a ciò, fare diete ferree può essere di per sé un'esperienza molto stressante perché porta a resistere a molte tentazioni nonché a soffrire la fame.

Benefici delle diete detox

Da quanto detto finora, è comunque possibile riconoscere alcuni aspetti positivi che caratterizzano la maggior parte delle diete detox, e che comunque dovrebbero far parte della propria dieta quotidiana:

♦ Eliminazione dei cibi contaminati contenenti metalli pesanti e inquinanti organici persistenti;

♦ Espulsione di alcune tossine presenti nel grasso corporeo poiché comunque si riesce a eliminare parte del grasso in eccesso;

♦ Attività fisica regolare;

♦ Consumo di alimenti più salutari come cibi integrali e ricchi di nutrienti e antiossidanti;

♦ Eliminazione degli alimenti trasformati;

♦ Riduzione degli alimenti di origine animale;

♦ Maggiore idratazione grazie al consumo di più acqua e tisane;

♦ Riduzione dello stress (nelle diete non estreme);

Seguire queste linee guida è comunque consigliabile per migliorare la propria salute.

[Potrebbe interessarti: Alimenti che causano maggiori infiammazioni]

Dieta detox ed effetti collaterali

Prima di ricorrere a una qualsiasi dieta disintossicante, è importante tenere a mente che possono verificarsi alcuni effetti collaterali.

L'eccessiva restrizione calorica può facilmente causare stanchezza, irritabilità e alito cattivo. Se tale restrizione è dovuta a un digiuno a lungo termine, si potranno verificare una mancanza di energia nonché carenze di vitamine e minerali, così come uno squilibrio elettrolitico, fino ai casi più gravi come la morte [20]. Inoltre, i metodi di pulizia del colon, che a volte sono raccomandati durante le diete detox, possono causare disidratazione, crampi, gonfiore, nausea e vomito [21].

[Potrebbe interessarti: Gli effetti della mancanza di carboidrati nella dieta]

Alcune diete detox consigliano il ricorso a integratori, lassativi, e diuretici. Se si esagera con le dosi, si possono avere effetti indesiderati. In alcuni casi, un sovradosaggio di integratori o lassativi può portare a intossicazioni e a conseguenze gravi se non addirittura fatali [22].

Alcune persone dovrebbero evitare le diete detox o comunque una drastica riduzione dell'apporto calorico nella loro alimentazione. Tra queste ci sono innanzitutto i bambini, gli adolescenti, gli anziani, le donne in gravidanza o in allattamento, e coloro che hanno problemi legati ai livelli di glucosio nel sangue o altri problemi di salute come il diabete o disturbi alimentari. In questi casi, se si vuole fare una dieta disintossicante è necessario consultare prima il proprio medico.

Dieta detox sì o no?

Spesso, le persone riempiono costantemente il loro corpo di cibi spazzatura. Anche se l'organismo umano riesce a sbarazzarsi delle tossine, non è certamente una scelta giusta quella di caricare l'apparato digerente di alimenti poco salutari. In questo caso, se fare una dieta detox aiuta a mangiare più sano e a sentirsi meglio, allora ben venga. In tal modo infatti si mangia meno (o si elimina) cibo spazzatura e quindi si introducono più alimenti naturali ricchi di vitamine, sali minerali e altri nutrienti buoni. Questo probabilmente non ha nulla a che vedere con l'eliminazione delle tossine, ma il semplice fatto di mangiare meglio aiuta a vivere meglio.

Un approccio molto più intelligente è quello di adottare una dieta sana ed equilibrata quotidianamente, evitando quindi prodotti tossici (cibo spazzatura, fumo di sigaretta, alcol, e così via) e adottando uno stile di vita sano, che preveda lo svolgimento dell'attività fisica regolarmente. In questo modo non si ha bisogno di alcuna dieta detox perché non ci si intossica affatto.

Commenti e opinioni