19 Marzo 2014

Alimenti per combattere le infiammazioni agli occhi

Le infiammazioni e le irritazioni agli occhi possono causare diversi fastidi tra cui arrossamento degli occhi, eccessiva lacrimazione, dolore agli occhi, vista offuscata e maggiore sensibilità alla luce. Benché esistano trattamenti specifici per curare gli occhi infiammati, una giusta nutrizione può aiutare a migliorare la propria condizione abbassando il livello generale di infiammazioni nel corpo. Di seguito, vedremo quali alimenti mangiare per contrastare le infiammazioni agli occhi efficacemente.

Malattie degli occhi associate alle infiammazioni

Molte malattie oculari sono causate da infiammazioni, che solitamente portano ad avere occhi secchi e stanchi. La blefarite per esempio è un'infiammazione delle palpebre, associata a secchezza oculare, e spesso è causata da disturbi a livello di secrezione sebacea, patologie come il diabete, disordini alimentari e, più in generale, batteri. Un'altra infiammazione dell'occhio molto diffusa è l'uveite, che a sua volta potrebbe essere associata ad altre condizioni mediche sistemiche come infezioni o tumori. Per contrastare al meglio tali disturbi, mangiare cibi ricchi di antiossidanti e antinfiammatori aiuta a ridurre le risposte infiammatorie nel corpo, e in particolare negli occhi. Tuttavia, bisogna ricordare che una dieta anti-infiammatoria da sola non può costituire un trattamento efficace per le patologie oculari; ciò non toglie che alcuni cambiamenti nella dieta possano apportare molti benefici in questo senso. In ogni caso, si dovrebbe discutere sempre prima con il proprio medico-specialista per capire bene a cosa sono dovuti i propri disturbi oculari.

Acidi grassi essenziali

Gli acidi grassi omega-3 contribuiscono a diminuire la formazione di sostanze infiammatorie nel corpo. Quindi, mangiare più alimenti che contengono omega3 aiuta ad alleviare la secchezza oculare associata all'infiammazione. Questi acidi grassi sono presenti in frutta secca come noci, arachidi, e mandorle, semi di lino, semi di chia e semi di girasole, pesci grassi come salmone, sardine, sgombro e tonno. Anche gli oli contengono buone quantità di omega-3, in particolare l'olio di semi di lino. Se non si riesce ad assumere sufficiente quantità di omega-3, si può ricorrere a integratori di questa sostanza previo consulto medico.

Antiossidanti

Aumentare l'assunzione di antiossidanti riduce le infiammazioni in tutto il corpo, giocando un ruolo importante anche nella salute degli occhi. In particolare, si consiglia il consumo di alimenti ricchi di vitamine A, vitamina C e vitamina E, tutti antiossidanti naturali che abbassano le infiammazioni. Questi composti vanno a contrastare i radicali liberi, principali responsabili del danneggiamento dei tessuti. Inoltre, la vitamina A, ottenuta dai carotenoidi, è essenziale per proteggere la vista. Buone fonti di carotenoidi (vitamina A) sono la frutta e la verdura di colore giallo-rosso e gli ortaggi a foglia verde scuro. La vitamina C si trova invece soprattutto in kiwi, agrumi, broccoli, cavolini di Bruxelles, peperoni rossi, gialli e verdi, e altre verdure. La vitamina E è abbondante nei cereali integrali e negli oli. Altri antiossidanti utili per la vista sono il selenio e il magnesio, presenti in particolare nei cereali integrali, frutta secca, germe di grano, aglio, legumi e verdure. Il selenio si trova principalmente nelle fonti di origine animale come carne, uova e latticini, tuttavia non si può fare un abuso di cibi di origine animale perché fortemente infiammatori.

Spezie

Le spezie contengono diversi composti antiossidanti e antinfiammatori utili per contrastare le infiammazioni. Tra le sostanze antinfiammatorie contenute nelle spezie ricordiamo la curcumina, che si trova soprattutto all'interno della curcuma e del curry in polvere, il tujone nella salvia, l'eugenolo nei chiodi di garofano e nell'origano, lo zolfo e il selenio nell'aglio, il kaempferolo nello zenzero, e così via. Altre spezie con proprietà anti-infiammatorie sono il peperoncino, il rosmarino, e il basilico. Utilizzare regolarmente le spezie come condimento per i propri piatti offre diversi vantaggi. Oltre alle loro proprietà antinfiammatorie infatti le spezie aggiungono gusto e sapore senza che si ricorra al sale.

Alimenti da evitare

In una dieta volta ad abbassare le infiammazioni nel corpo, si dovrebbero ovviamente mangiare meno cibi infiammatori. Già abbiamo accennato al fatto che gli alimenti di origine animale sono fortemente infiammatori, quindi il loro consumo andrebbe ridotto notevolmente se la propria alimentazione è costituita principalmente da questi prodotti. Altri cibi infiammatori sono: alimenti processati o trasformati quali le carni ricche di grassi come gli insaccati, i prodotti lattiero-caseari, gli alimenti che contengono zucchero, le farine bianche, i grassi trans e, inutile ricordarlo, i cibi dei fast food. In generale, bisogna evitare i grassi cattivi come i grassi saturi delle carni e dei latticini, e i grassi trans dei prodotti processati.

Un'alimentazione sana ed equilibrata aiuta a ridurre le infiammazioni del corpo, e i benefici derivanti da una dieta antinfiammatoria si ripercuotono positivamente anche sulle infiammazioni degli occhi.

Commenti e opinioni