11 Settembre 2013

6 nutrienti che aiutano a eliminare il grasso sulla pancia

Una corretta alimentazione è alla base del nostro benessere psico-fisico. Per rimanere in linea ed eliminare il grasso accumulato sulla pancia, oltre a un'alimentazione sana ed equilibrata, si possono consumare diversi cibi che contengono nutrienti utili per favorire il dimagrimento.

Methylhydroxychalcone polimero (MHCP): questo composto si trova nella cannella. Tale sostanza è in grado di aumentare la sensibilità all'insulina, e in questo senso risulta molto utile per perdere peso e contrastare l'accumulo di grassi, soprattutto nella zona della pancia. Quindi inserire nella propria dieta un condimento come la cannella è un ottimo modo per combattere il grasso in eccesso sull'addome.

Quercetina: un potente flavonoide che non solo migliora il sistema immunitario e promuove la salute cardiovascolare, ma è anche utile per combattere il grasso della pancia. La quercetina aiuta a contrastare lo sviluppo delle cellule di grasso ed è inoltre efficace nel diminuire le infiammazioni all'interno del corpo. Buone quantità di quercetina si trovano in: mele, cipolle (in particolare quelle rosse), tè verde, uva rossa, pomodori, broccoli, ciliegie, lamponi e verdure a foglia verde.

Vitamina C: aiuta a ridurre e bilanciare i livelli di cortisolo, conosciuto anche come "ormone dello stress", dopo una situazione stressante. La diminuzione di cortisolo, oltre a favorire il rilassamento, può prevenire un accumulo di grasso sullo stomaco. Si consiglia dunque di consumare almeno due porzioni al giorno di alimenti ricchi di vitamina C, scegliendo tra: kiwi, peperoni verdi, gialli o rossi, e agrumi.

Calcio piruvato: è una sostanza che si trova in natura, ma viene altresì prodotta dal corpo durante la digestione e il metabolismo. Il ruolo principale di questo nutriente è quello di fornire energia e alimentare le cellule. Uno studio condotto dall'Università di Pittsburgh ha dimostrato che quando si segue una dieta ipocalorica con supplemento di calcio piruvato viene bruciato il 48 per cento in più di grasso rispetto alla sola dieta ipocalorica. Sembra che il calcio piruvato sia in grado di entrare nelle cellule di grasso e di aiutarle a bruciare energia in modo più efficace, promuovendo così la perdita di peso. Il calcio si trova in natura in alimenti come mele rosse, uva rossa, vino rosso, e formaggi. Può anche essere preso sotto forma di integratore, ma in questo caso è necessario consulatre prima il proprio medico.

Omega-3: gli acidi grassi omega3 contribuiscono a ridurre il deposito di grasso addominale. Molti studi hanno inoltre dimostrato che gli omega 3 aiutano a bilanciare i livelli di ormoni quali il cortisolo e l'adrenalina, aiutando a prevenire disturbi causati dallo stress cronico nonché gli accumuli di grasso dovuti a elevati livelli di cortisolo. I migliori alimenti ricchi di omega-3 sono: semi di chia, semi di lino, semi di girasole e altri tipi di semi oleosi, gli oli che si ricavano dai semi appena citati, frutta secca come noci e mandorle, e pesci grassi come salmone, tonno, e sgombro.

 

Acqua: Uno studio del Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism ha dimostrato che si può aumentare il proprio tasso metabolico del 30 per cento dopo aver bevuto circa mezzo litro di acqua. Altre ricerche indicano inoltre che l'aumento del volume di liquidi nel corpo può aiutare a promuovere la ripartizione dei grassi. A ogni modo, la disidratazione rallenta il metabolismo, quindi è sempre meglio bere sufficiente quantità acqua.

Commenti e opinioni