26 Dicembre 2012

9 erbe curative in cucina

Sappiamo quanto siano importanti le verdure per la salute dell'organismo umano, ma altrettanto importanti sono anche le erbe da usare in cucina per condire le proprie ricette. Alcune erbe e spezie infatti aggiungono un valore nutrizionale maggiore ai cibi, e li rendono altresì più gustosi. Di seguito, vedremo 9 piante erbacee salutari per il nostro corpo.

Aglio

L'aglio è un noto antibiotico naturale che, grazie all'allicina contenuta in esso, è capace di uccidere molti tipi di batteri dannosi per il nostro organismo. Oltre a ciò, quest'ortaggio inibisce la crescita di alcune cellule tumorali disintossicando l'organismo da sostanze chimiche cancerogene e prevenendo la carcinogenesi cellulare.

Basilico

Molte delle nostre mamme usano da sempre il basilico per condire i loro piatti, in particolare per preparare freschi sughi al pomodoro e basilico, semplici, genuini e gustosi. Il basilico è ricco di flavonoidi, tra cui l'orientin e il vicenin, che proteggono le cellule dai danni provocati da radiazioni e agenti ossidanti presenti nell'ossigeno. Il basilico contiene inoltre vitamina A, vitamina C, vitamina K, calcio, ferro, magnesio, manganese, e potassio.

Zenzero

Lo zenzero è conosciuto soprattutto per via delle sue proprietà calmanti nei casi di mal di stomaco e nausea. Inoltre, i suoi componenti antivirali rendono questa spezia buona per la prevenzione e il trattamento del comune raffreddore. Si possono godere dei benefici dello zenzero anche assumendo la spezia sotto forma di tisana.

Coriandolo

Il coriandolo è particolarmente efficace per depurare il corpo dalle tossine. Dunque, tale spezia può rappresentare davvero un ottimo condimento per tutti quei cibi non biologici, e che quindi sono stati trattati con pesticidi e insetticidi (per esempio zuppe di cereali o legumi e riso che non provengono da agricoltura biologica). Oltre a ciò, gli studiosi dell'Università di Beira Interior, in Portogallo, hanno scoperto che il coriandolo può contrastare alcuni ceppi batterici: Escherichia Coli, Salmonella enterica, Bacillus cereus, e Methicillin-resistant Staphylococcus aureus (MRSA). Quindi, questa spezia è consigliata soprattutto in combinazione a cibi crudi.

Prezzemolo

Il prezzemolo ha un abbondante contenuto di vitamine, minerali e fibre alimentari. Tali elementi sono efficaci nel controllare i livelli di colesterolo nel sangue e prevenire la stipsi. Quest'erba è anche ricca di antiossidanti, in particolare apiina, apigenina, crisoeriolo e luteolina, molto utili per contrastare le infiammazioni e prevenire diverse forme di tumori.

Lavanda

La lavanda è un buon condimento ricco di fitonutrienti in grado di calmare i nervi e aiutare a contrastare l'insonnia, oltre che svolgere una buona azione disinfettante. Si può utilizzare la lavanda secca per usi culinari per condire pesce, carne, stufati, zuppe di cereali o legumi, riso e per altre ricette.

Fieno greco

Il fieno greco è una pianta erbacea comunemente impiegata come rimedio naturale per ridurre i crampi mestruali, i sintomi della menopausa, il colesterolo, e per contribuire a controllare il diabete.

Curcuma

La curcumina presente nella curcuma è una sostanza capace di favorire la produzione di bile da parte del fegato migliorandone così le funzioni. Inoltre, questa sostanza è un ottimo antiossidante e fluidificante del sangue. I curcuminoidi possiedono altresì proprietà antitumorali, e sono utili per diminuire le infiammazioni dovute ad artrite reumatoide, e altre malattie autoimmuni.

La capacità antitumorale della curcuma è stata recentemente analizzata anche da un team di ricercatori del Cork Cancer Research Centre i quali hanno dimostrato l'efficacia di tale spezia nell'abbattere le cellule tumorali che colpiscono l'esofago.

Menta

La menta è rinomata per le sue proprietà calmanti contro i disturbi respiratori derivanti da asma e raffreddore. Quest'erba è anche utile per favorire la digestione, ed è particolarmente efficace se mangiata prima dei pasti.

Commenti e opinioni