22 Ottobre 2015

10 Vegetali Invernali Per Mantenersi In Salute

I vegetali di stagione sono sempre la scelta migliore per fare scorta di antiossidanti. In particolare, in inverno, gli antiossidanti sono necessari per rinforzare il sistema immunitario, impegnato non solo a difendere il corpo dai radicali liberi ma anche dai virus e dai malanni stagionali. Di seguito, 10 vegetali invernali ricchi di nutrienti benefici per restare in salute.

Broccoli

I broccoli sono uno degli ortaggi invernali migliori che si possano mangiare poiché aiutano a disintossicare il fegato, stimolano il sistema immunitario e svolgono un'importante azione anticancro. I broccoli contengono diversi antiossidanti, in particolare il sulforafano, carotenoidi (che vengono convertiti dal corpo in vitamina A), e vitamina C, tutti nutrienti indispensabili per aumentare le difese immunitarie e contrastare i radicali liberi. Inoltre, lo zolfo contenuto nel vegetale è il principale responsabile della sua azione disintossicante.

Zucca

La zucca è una fonte straordinaria di carotenoidi, gli antiossidanti che danno il caratteristico colore giallo/arancio ai vegetali e che vengono convertiti dall'organismo nella preziosissima vitamina A. La vitamina A è un nutriente importante per la salute della vista, della pelle e per migliorare il sistema immunitario. La zucca fornisce all'incirca 8513 IU di vitamina A per 100 grammi di prodotto, una quantità davvero notevole.

[Potrebbe interessarti: Gli alimenti più ricchi di carotenoidi]

Radicchio rosso

Il colore scuro di questo ortaggio è dovuto ad antiossidanti molto potenti, ovvero gli antociani, che hanno capacità preventive contro diverse forme di tumori e malattie cardiovascolari. Il radicchio rosso è indicato per depurare l'organismo poiché ricco di acqua e di fibre, per cui favorisce la digestione e l'eliminazione di scorie.

Finocchio

Il finocchio è uno degli alimenti migliori per contrastare il gonfiore addominale e l'aerofagia. Mangiare un po' di finocchio dopo un pasto può essere d'aiuto per digerire meglio grazie alle proprietà anti-fermentative del vegetale, ma il modo migliore per godere dei suoi effetti digestivi è quello di utilizzarne i semi per preparare una tisana. Il finocchio, inoltre, contiene vitamina C, vitamina A, calcio, magnesio, potassio e fibre.

[Potrebbe interessarti: Alimenti contro il gonfiore addominale]

Carciofo

Ricco di minerali, in particolare potassio, magnesio, sodio e calcio, e fibre, il carciofo aiuta a migliorare le funzioni dell'apparato digerente e facilita la diuresi. Ma ciò che rende unico quest'ortaggio è la cinarina, un antiossidante dalle straordinarie proprietà disintossicanti. Il fegato è l'organo che trae più benefici dall'azione detossificante della cinarina, ma bisogna fare attenzione poiché i principi attivi di questo polifenolo vengono annientati con la cottura, quindi si consiglia di mangiare il carciofo crudo. Sarebbe opportuno acquistare carciofi molto teneri e prepararli a insalata: eliminare le foglie esterne più dure, tagliare a pezzetti le restanti parti dei carciofi e condirli con un filo d'olio, una spruzzata di limone e un po' di aglio grattugiato. Questo è il modo più semplice per preparare i carciofi crudi, ma online è possibile trovare molte altre ricette più gustose.

Melagrana

La melagrana è una delle frutte più ricche di antiossidanti, in particolare di tannini idrolizzabili, catechine, antociani e altri polifenoli. L'azione combinata di questi componenti è particolarmente efficace per stimolare le difese immunitarie, combattere le infezioni virali, prevenire diverse forme di tumore, contrastare le malattie cardiache, e tenere a bada la pressione alta. Per approfondire: Succo di melagrana: fonte ricca di antiossidanti.

Agrumi

Arance, pompelmi e mandarini contengono molta vitamina C, un antiossidante naturale necessario per supportare il sistema immunitario messo a dura prova dal freddo invernale, e contrastare così i radicali liberi e i malanni di stagione. Queste frutte contengono altresì carotenoidi, calcio, potassio, e magnesio.

Funghi

Ricchi di selenio, vitamina D, vitamine B, e ferro, i funghi sono una miniera di nutrienti utili per migliorare le difese immunitarie e contrastare diverse forme di cancro, in particolare quello alla vescica. Uno studio pubblicato nel 2010 sul Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention infatti ha dimostrato che più sono elevati i livelli di selenio nel sangue minori sono le possibilità che si sviluppi il cancro alla vescica. Varie tipologie di funghi contengono selenio; per esempio, 100 gr di funghi crimini oppure della qualità shiitake possono apportare fino al 45 per cento del fabbisogno giornaliero di selenio.

[Potrebbe interessarti: I benefici dei funghi]

Kiwi

Il kiwi è una delle frutte con il maggiore apporto di potassio (quasi quanto la banana), e di vitamina C. È dunque ideale per migliorare il sistema immunitario durante i mesi invernali. Bisogna però fare attenzione a non esagerare con il kiwi poiché ha proprietà lassative.

Mela

Le mele sono una fonte ricca di potassio, fibre, polifenoli e altri antiossidanti utili per migliorare il sistema immunitario e contrastare i malanni di stagione. La concentrazione maggiore di antiossidanti si trova nella buccia della mela quindi si consiglia di acquistare mele biologiche per poterle consumare nella loro integrità.

Ricordiamo che i vegetali invernali appena descritti devono fare parte di un'alimentazione sana ed equilibrata affinché l'organismo non venga privato di nutrienti essenziali per restare in salute.

Commenti e opinioni