25 Agosto 2015

Pancia Gonfia: Alimenti Da Evitare

Le cause della pancia gonfia sono diverse, ma tra queste gli alimenti che si mangiano possono rappresentare uno dei problemi principali. È bene infatti evitare alcuni cibi poiché possono provocare il gonfiore allo stomaco producendo gas in eccesso. Vediamo quali sono i peggiori.

Verdure crocifere: Cavoli, broccoli, e tutte le altre brassicacee contengono raffinosio. Questo è uno zucchero che non viene digerito fino a quando i batteri dell'intestino lo fanno fermentare, producendo gas che, a sua volta, fa gonfiare la pancia. Ciò non significa che bisogna evitare le verdure crocifere, ma semplicemente che non bisogna abusarne, e magari abbinare tali verdure ad altri alimenti ricchi di fibre in modo da facilitare la digestione e ridurre così il gonfiore. Inoltre è bene cuocere le verdure poiché la cottura ammorbidisce la fibra e riduce la porzione facendo uscire parte dell'acqua dall'alimento, rendendolo così meno ingombrante nell'apparato gastrointestinale e quindi più facile da digerire.

Legumi: Per molti non è una novità che i fagioli, le lenticchie, la soia e i piselli provocano un eccesso di gas nello stomaco. Tali legumi, oltre a essere ricchi di proteine, contengono anche zuccheri, tra cui il già citato raffinosio, e fibre che il nostro corpo non è in grado di assorbire. Così, quando i legumi raggiungono l'intestino crasso, i batteri intestinali procedono con la fermentazione, producendo gas e causando la pancia gonfia.

Anche in questo caso non è consigliabile eliminare i legumi dalla propria dieta, anche perché rappresentano un'importante fonte di nutrienti sani tra cui le proteine e i sali minerali. Si può semplicemente provare a ridurre le porzioni e a unire i legumi ai cereali integrali, che sono più facili da digerire, come per esempio il riso oppure la quinoa. Inoltre, con il tempo, il corpo si abitua a questi alimenti, quindi si possono aumentare gradualmente le dosi di frutta, verdura, noci, cereali integrali e legumi.

Prodotti caseari: Se ci si sente gonfi dopo qualche pezzo di formaggio oppure una ciotola di cereali con il latte, si può essere intolleranti al lattosio. Ciò significa che il corpo non ha gli enzimi necessari per abbattere il lattosio (lo zucchero che si trova nei latticini). Se il lattosio non viene digerito può causare gas nell'intestino, scatenando il gonfiore addominale.

In questo caso è bene evitare prodotti contenenti lattosio e optare per alimenti alternativi a base di soia, riso o altri vegetali. Alcuni medici possono consigliare anche l'uso di integratori di lattasi, che aiutano le persone intolleranti al lattosio a digerire gli alimenti che contengono questo zucchero. Tuttavia, non bisogna abusare degli integratori, ed è necessario seguire le dosi riportate sulla confezione o prescritte dal medico.

Cibi salati: Mangiare cibi ad alto contenuto di sodio causa ritenzione idrica, che a sua volta può gonfiare la pancia. Purtroppo evitare il sodio non è così semplice poiché non basta solo eliminare il sale, ma bisognerebbe stare attenti anche a tutti quei cibi che lo contengono, in particolare quelli preconfezionati che si acquistano al supermercato. Il sodio infatti è nascosto all'interno della maggior parte dei prodotti trasformati e confezionati, comprese zuppe, prodotti da forno, condimenti, snack, bibite, e in tutti gli alimenti salati. Ciò rende molto difficile evitare il sodio. Il consiglio, oltre naturalmente a cercare di diminuire l'apporto di sale nella propria dieta, è quello di bere molta acqua per evitare la ritenzione dei liquidi, e quindi per aiutare a sgonfiare la pancia.

Mele: Alcune persone non riescono a tollerare bene gli zuccheri della frutta ovvero il fruttosio e il sorbitolo, di cui le mele sono ricche. Come risultato, ancora una volta, si produce un eccesso di gas e inevitabilmente aumenta la sensazione di gonfiore allo stomaco. Tuttavia, le mele, come anche la frutta in generale, sono molto importanti per la salute del nostro organismo, per cui si consiglia comunque di mangiarle, e, per evitare la pancia gonfia, è bene consumarle lontano dai pasti. Altre frutte che tendono a gonfiare lo stomaco sono pere, pesche, e prugne.

Bevande da evitare: Al primo posto troviamo ovviamente le bevande gassate, tra cui la soda, che  essendo ricche di anidride carbonica causano inevitabilmente il gonfiore addominale. Tra le altre bibite bisognerebbe stare attenti anche ad alcool, caffè, tè, cioccolata calda, succhi di frutta e altre bevande acide che causano appunto acidità nello stomaco e possono irritare l'apparato gastrointestinale, provocando gonfiore.

Gomma da masticare: Quando si mastica il chewing gum, si inghiotte aria. Quest'aria ovviamente va a finire nell'apparato gastrointestinale, provocando pressione e gonfiore nella pancia. Ancor peggio se si opta per gomme americane allo xilitolo o al maltitolo poiché questi polialcoli non vengono assorbiti bene a livello intestinale, causando gas, pancia gonfia, e diarrea.