08 Luglio 2013

Come preparare il latte di mandorla in casa

Il latte di mandorle è una bevanda a base di mandorle tritate, spesso usata come sostituto del latte di mucca. A differenza del latte proveniente da fonti animali, il latte di mandorla non contiene né colesterolo né lattosio. Dato che per la produzione di tale bevanda non vengono sfruttati animali, rappresenta un'ottima soluzione per i vegani, e per i vegetariani che non consumano latticini. Qui sotto vedremo come preparare questa specialità in casa, con una semplicissima ricetta.

Ingredienti

  • 500 grammi di mandorle dolci;
  • 1 litro di acqua;
  • Se lo si preferisce, un pizzico di stevia o di un altro dolcificante naturale;

Procedimento

All'interno di un robot da cucina, versare l'acqua e le mandorle. Quindi frullare il tutto.

Versare il composto in un contenitore coperto, e lasciar riposare per 12-24 ore.

Filtrate il composto utilizzando un passino sottile o un panno bianco.

I residui delle mandorle tritate si possono conservare per preparare biscotti o altri dolci.

Se si vuole dolcificare il latte, sciogliere un po' di stevia e mescolarla al composto. È possibile sostiruire la stevia con lo zucchero di canna, preferibilmente integrale, o con qualsiasi altro dolcificante naturale.

Conservare il latte in una bottiglia di vetro, in frigorifero, fino a un massimo di 2 giorni.

Il latte di mandorla è molto nutriente dato che le mandorle sono ricche di proteine, fibre, vitamina E, magnesio, selenio, manganese, zinco, potassio, ferro, fosforo, triptofano, acidi grassi essenziali omega-3, rame e calcio.

Commenti e opinioni