04 Agosto 2016

Come Mangiare i Semi di Chia: Crudi, Cotti, Tritati, in Polvere

I semi di chia vengono ricavati dalla Salvia hispanica, una pianta originaria del Messico e del Guatemala. Nonostante siano piccolissimi, i semi di chia risultano estremamente nutrienti. Sono ricchi di minerali, proteine, e acidi grassi essenziali omega-3. I semi di chia sono inoltre privi di sapore, una caratteristica che li rende ottimi da usare come integratore naturale o da aggiungere a molte ricette. Questi semini possono essere consumati in vari modi, crudi, cotti, macinati, e in polvere. Vediamo come mangiare i semi di chia inserendoli in diversi piatti e bevande.

Acqua e semi di chia

Uno dei modi più semplici per includere i semi di chia nella dieta quotidiana è quello di aggiungerli nell'acqua. Per realizzare l'acqua alla chia, versare 40 grammi circa di semi di chia in 1 litro di acqua, e lasciar riposare per almeno 30 minuti prima di bere la bibita. I semi di chia tendono a formare una sostanza gelatinosa intorno a essi, è del tutto normale. Per dare al drink un po' di sapore, è possibile addizionare della frutta a pezzetti oppure spremervi dentro un limone, un lime o un'arancia. In questo modo si ottiene una bevanda molto simile alla Chia Fresca.

[Potrebbe interessarti: Chia Fresca: Ricetta]

Succhi vegetali e semi di chia

L'acqua non è l'unico liquido in cui poter mescolare i semini della chia. Versare 40 grammi di semi di chia in 1 litro di succo di frutta oppure di succo di verdure per mezz'ora. Per ottenere una bibita più salutare, si consiglia di preparare il succo da sé usando frutta e verdura fresche di stagione, e senza aggiungere zucchero.

Frullato e semi di chia

Per assorbire meglio i nutrienti benefici dei semi di chia è bene tritarli, oltre che metterli in ammollo. Per questo motivo, addizionare questi semini al frullato è certamente una buona idea. È possibile aggiungere i semi di chia praticamente a qualsiasi tipo di frullato semplicemente versandoli nel frullatore insieme agli altri ingredienti. Si consiglia di lasciare il frullatore in funzione per almeno un minuto in modo da assicurarsi che i semini risultino ben macinati e amalgamati.

Guarnizioni con i semi di chia

Abbiamo capito che i semi di chia possono essere consumati crudi, ma devono essere macinati e/o messi in ammollo. Se si vuole usare i semini della chia per preparare guarnizioni per qualsiasi ricetta, dolce o salata che sia, bisogna prima triturare i semi di chia. Per fare ciò si può usare una macina apposita per i cereali, chicchi o semi, ma si può anche utilizzare un semplice macinino da caffè. In alternativa, usare il frullatore. Una volta triturati i semi, è possibile cospargerli sui piatti desiderati.

Semi di chia a colazione

Se si è stufi della solita colazione con latte e cereali, sostituire questi ultimi con la chia. Alla sera, prima di andare a dormire, immergere i semi di chia in una tazza di latte (oppure di un sostituto del latte come il latte di mandorle o di soia); cospargere la superficie con pezzettini di noci, frutta e una spolverata di la cannella in polvere. Coprire il tutto con un piattino o con un coperchio e riporre in frigorifero. La colazione è pronta per essere consumata al mattino.

Semi di chia e insalate

I semi di chia tritati si prestano a tantissimi usi. Si possono addizionare anche a qualsiasi tipo di insalata in modo da renderla più nutriente e salutare. In alternativa, aggiungere i semi di chia al condimento per l'insalata. Per esempio si può preparare un condimento a base di succo di limone: mescolare bene insieme 2 cucchiai di semi di chia macinati, il succo di un limone fresco appena spremuto, 8 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 3-4 cucchiai di aceto di vino, un cucchiaino di miele. Il condimento è pronto per l'uso.

Semi di chia nell'impanatura

I semi di chia sono utili anche per arricchire le impanature di qualsiasi alimento. Bisogna macinare i semini di chia in modo da ottenere una polvere fine che va successivamente mescolata al pangrattato. Se lo si desidera, si può anche provare a sostituire completamente il pangrattato con la polvere di chia.

Semi di chia nei dolci

I dolci sono solitamente ad alto contenuto di grassi e zuccheri. Aggiungere i semi di chia, meglio se macinati, è senz'altro una buona idea per migliorare il profilo nutrizionale dei dolci. Basta mescolare i semi di chia nell'impasto della torta per arricchirla di proteine, sali minerali e omega-3. Quindi lasciar cuocere il dolce secondo le istruzioni della ricetta.

Semi di chia per la marmellata

I semi di chia sono in grado di assorbire molta acqua, fino a dieci volte il loro peso a secco, e ciò li rende un ottimo sostituto della pectina per fare le marmellate. La pectina è abbastanza amara, per cui se la si rimpiazza con i semi di chia, che hanno un gusto neutro, significa che la marmellata necessiterà di pochissimo zucchero aggiunto per diventare dolce.

Semi di chia nelle salse e nelle zuppe

I semi di chia possono essere un ottimo sostituto della farina per addensare stufati, zuppe, brodi o sughi. Basta semplicemente immergere i semi in un bicchiere di acqua per almeno 30 minuti in modo che formino un gel, e successivamente mescolare il liquido gelatinoso alle proprie ricette di salse o zuppe per renderle più corpose.

Semi di chia come sostituto delle uova

Per sostituire un uovo, immergere 1 cucchiaio di semi di chia in 3 cucchiai di acqua. Lasciare in ammollo per ottenere un liquido gelatinoso da usare al posto delle uova nella preparazione dei prodotti da forno e di altre ricette.

Semi di chia nell'intingolo

I semi di chia sono davvero molto versatili e si possono tranquillamente addizionare a qualsiasi intingolo, sia già pronto sia fatto in casa. Per rendere l'intingolo più denso e ancora più salutare e ricco di sostanze nutrienti si consiglia di usare i semi di chia macinati finemente.

Yogurt con semi di chia

I semi di Chia macinati sono ottimi da mescolare allo yogurt. Il gusto dell yogurt rimane invariato ma il suo profilo nutrizionale viene migliorato notevolmente.

Tè con i semi di chia

Come abbiamo già visto, aggiungere i semi di chia alle bevande è uno dei modi più semplici per includere questo alimento nella propria dieta. Basta mescolare un cucchiaino di semi di chia nel tè caldo e lasciare in ammollo per qualche minuto. Inizialmente i semi potrebbero rimanere a galla, ma alla fine dovrebbero depositarsi sul fondo della tazza.

Semi di chia nel gelato o nel ghiacciolo

Se si è soliti fare ghiaccioli in casa, si può cominciare ad aggiungere al liquido dei ghiaccioli anche i semi di chia tritati. Se invece si consuma il gelato in vaschetta, si può usare i semi di chia macinati come guarnizione, a mo' di granella, oppure li si può mescolare al gelato.

In conclusione, i semi di chia sono un ingrediente molto versatile, e si possono aggiungere praticamente ovunque perché sono insapore e utilizzabili in tantissimi modi, crudi, cotti, macinati, in polvere. I semi di chia sono senza dubbio uno degli alimenti più salutari e nutrienti che si possono mangiare, ricchi di omega-3, fibre, proteine, potassio, calcio, fosforo, magnesio e ferro.

Commenti e opinioni


Commenti   

+2 #2 +vivi 2016-10-12 16:19
Citazione Giusy:
Vorrei sapere se, quando si mettono in ammollo, ad esempio in sostituzione dell'uovo, dopo il liquido va filtrato? O si aggiungono proprio i semi alla ricetta??


Ciao Giusy,
Per sostituire le uova bisogna usare solo il liquido gelatinoso, senza semi dunque. I semini quindi bisognerebbe toglierli.

Tuttavia, ciò non significa che non si possano usare i semi nella ricetta. In fin dei conti sono semi davvero piccolissimi e insapore, quindi si prestano bene a qualsiasi ricetta, sia essa dolce sia essa salata. Inoltre, con l'ammollo si ammorbidiscono anche i semi. E poi arricchirebbero la ricetta di più nutrienti, quindi si potrebbero tranquillamente tenere ;)

Un saluto!
Citazione | Segnala all'amministratore
0 #1 Giusy 2016-10-12 15:33
Vorrei sapere se, quando si mettono in ammollo, ad esempio in sostituzione dell'uovo, dopo il liquido va filtrato? O si aggiungono proprio i semi alla ricetta??
Citazione | Segnala all'amministratore