11 Dicembre 2012

Semi di Chia: Proprietà e Benefici

I semi di chia (Salvia Hispanica L.) sono un alimento molto diffuso in Centro e Sud America dove, sin dall'epoca precolombiana, erano parte fondamentale della dieta dei Maya e degli Aztechi. Solo da qualche anno i semi di chia sono stati riscoperti anche in Europa e in Italia per via delle loro straordinarie proprietà e degli eccezionali benefici che possiedono.

Ciò che rende i semi di chia un alimento così apprezzato sono soprattutto l'elevato contenuto di fibre, calcio, proteine e omega-3, questi ultimi molto ben bilanciati con gli omega-6 in un rapporto di 3:1.

I semi di chia, come anche i semi di sesamo, sono una delle fonti vegetali con il più alto apporto di calcio che ammonta a circa 500-600 mg per 100 gr di prodotto. Il contenuto di fibre alimentari è pressappoco di 35 gr per una porzione da 100 gr, una quantità davvero elevata se si pensa che il fabbisogno di fibre giornaliero per un uomo adulto è di 30 grammi. Per quanto riguarda le proteine, i semi di chia sono senza dubbio tra i vegetali che ne possiedono di più con circa 22 grammi per 100 grammi di prodotto, apportando amminoacidi come: cisteina, metionina e lisina. Ma ciò che contribuisce a rendere questi semi ancora più speciali è il loro contenuto di omega-3, pari a ben il 20% del loro peso (20 gr/100 gr).

Tra le altre proprietà, i semi di chia sono ricchi di vitamina C (5,5 mg/100 gr), vitamina B1 (0.90 mg/100 gr), vitamina B3 (11 mg/100 gr), vitamina E (29 mg/100 gr), magnesio (290 mg/100 gr), fosforo (535 mg/100 gr), rame (1.5 mg/100 gr), potassio (809 mg/100 gr) e ferro (10 mg/100 gr). Grazie all'elevato apporto di antiossidanti naturali quali le vitamine C ed E e al corretto bilanciamento di acidi grassi omega-3 e omega-6, i semi di chia sono un eccezionale alimento in grado di contrastare l'invecchiamento precoce delle cellule causato dai radicali liberi.

Inoltre, come già accennato, i semi di chia sono tra i vegetali con il più alto contenuto di fibre, caratteristica che rende questo alimento molto utile per una corretta digestione e tenere sotto controllo il peso perché, grazie alle fibre, ci si sente più sazi più a lungo. I semi di chia infatti aiutano a regolare il livello degli zuccheri nel sangue dato che i carboidrati vengono digeriti lentamente rilasciando glucosio a una velocità costante, evitando così sbalzi di insulina. Ciò è possibile grazie alla mucillagine che riveste i semi e che, una volta entrata in contatto con l'acqua forma un gel che fa da barriera tra i carboidrati e gli enzimi digestivi, rallentando il processo di abbattimento. Tutto ciò rende i semi di chia un alimento ideale sia per chi vuole dimagrire sia per chi vuole mettere su massa muscolare.

Per quanto concerne il contenuto calorico, i semi di chia possiedono all'incirca 450 calorie per 100 grammi del loro peso, quindi un cucchiaio di semi di chia (15 grammi) apporta fino a 68-70 grammi di calorie. Grazie ai loro numerosi nutrienti e al loro alto potere energetico, questi semi sono un ottimo supplemento per dare forza ed energia in modo completamente naturale, e sono utili altresì per il recupero dopo stress fisici e mentali. D'altronde, la parola "chia" in azteco significa proprio "forza".

I semi di chia possono essere consumati crudi, anche se il loro sapore neutro rende i semi perfetti per molte ricette culinarie, dai dolci alle insalate, dalla pasta al risotto fino agli snack più vari. Si possono mischiare allo yogurt, al muesli o ai cereali per arricchire la propria colazione e cominciare la giornata con una sferzata di energia senza appesantire lo stomaco. Ciò che rende ancora più speciali i semi di chia è che questi, a differenza di semi altrettanto buoni e sostanziosi come i semi di lino, non hanno bisogno di essere tritati per essere digeriti perché, come abbiamo visto, vengono abbattuti facilmente e lentamente dall'organismo. La dose giornaliera consigliata per godere di tutti i benefici dei semi di chia è di 1-2 cucchiai al giorno.

Commenti e opinioni