27 Gennaio 2014

7 vegetali invernali per migliorare la nostra salute

Solitamente le stagioni fredde come l'inverno non sono quelle ideali per la coltivazione di vegetali. Tuttavia, molti ortaggi possono essere raccolti e coltivati anche durante i mesi più rigidi. Di seguito, illustreremo 7 vegetali invernali particolarmente utili per rinforzare le difese immunitarie e migliorare la salute di tutto il nostro organismo.

Carote: una sola carota può contenere fino a 13500 UI di beta-carotene, un antiossidante molto efficace contro i radicali liberi. Il betacarotene è un anti-tumorale, aiuta a prevenire i danni cellulari e l'invecchiamento precoce, ed è importantissimo per la vista, in particolare contro lo sviluppo della cataratta. La stagione delle carote dura in realtà tutto l’anno, ma il periodo migliore è proprio quello di gennaio-febbraio. Se si è avuta un’estate calda e durante l'autunno non ha fatto troppo freddo, le carote di gennaio saranno le migliori di tutte, dolcissime!

Barbabietole: nei supermercati, le troviamo spesso già cotte e confezionate. Le barbabietole sono un ottimo alimento per aiutare a regolare la pressione sanguigna, migliorare il sistema immunitario, e ridurre le infiammazioni. Quest'ortaggio contiene potenti fitonutrienti chiamati proantocianidine, ovvero il pigmento che conferisce alle barbabietole il loro caratteristico colore rosso-viola. Le proantocianidine sono antiossidanti particolarmente utili per prevenire diverse forme di cancro. Le barbabietole contengono inoltre acido folico, importante per le mamme incinte per prevenire i difetti congeniti del bambino, potassio, che è buono per muscoli e nervi sani, manganese, che è necessario per ossa forti, e la vitamina C, antiossidante fondamentale per migliorare il sistema immunitario.

Rape: sono una buona fonte di fibre alimentari, che aiutano a mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue e a regolarizzare il transito intestinale. Le rape hanno inoltre buone quantità di glucosinolati, precursori di isotiocianati, che in diversi studi hanno dimostrato di avere proprietà anticancro.

Rutabaga: somiglia molto alla rapa, e come essa appartiene alla famiglia delle Brassicaceae, ma contrariamente a quanto molti penzano non si tratta una rapa. Le rutabaghe sono infatti più grandi delle rape, hanno la pelle color viola e crema, e tendono ad avere la polpa di colore giallo. Oltre alle fibre, la rutabaga contiene elevati quantità di calcio, magnesio, potassio, e vitamina C. Tutti composti che ne fanno un ottimo rimineralizzante e immunostimolante naturale, perfetto per la stagione fredda. Se non sapete come impiegare la rutabaga, provatela all'interno di minestre, stufati, oppure tagliata a dadini, lasciata marinare un po' nell'olio d'oliva con sale, e infine cotta in forno a 180 gradi per circa 40 minuti.

Zucca: la zucca è un altro ortaggio ricco di beta-carotene, ovvero il pigmento che le conferisce l'intenso colore arancione. Oltre ai carotenoidi, al suo interno troviamo buone quantità di potassio, magnesio, ferro, luteina, e zinco, tutti composti utili per proteggere la vista e migliorare il sistema immunitario. Tra le vitamine, la zucca contiene vitamina C ed E, oltre che la vitamina A sintetizzata dai carotenoidi, elementi molto utili per la salute e la bellezza della pelle.

Patate dolci: come la zucca, anche le patate dolci, o patate americane, sono ricche di carotenoidi. Esse inoltre contengono la vitamine C, la vitamina B6, e minerali come ferro, potassio, e magnesio. Grazie alla combinazione di tutti questi nutrienti, le patate dolci risultano essere un ottimo alimento contro la depressione e lo stress.

Zenzero: in realtà, lo zenzero non è un vegetale tipico solo dei mesi invernali, infatti è possibile trovarlo durante tutto l'anno perché è una spezia. Tuttavia, il suo consumo è particolarmente indicato per i periodi freddi dato che è un ottimo antinfiammatorio naturale, e aiuta a ridurre il dolore alle articolare, problema che affligge molte persone che soffrono di artrite durante l'inverno. Se il sapore dello zenzero risulta troppo forte e pungente, basta utilizzarne un po' come condimento in cibi e bevande.

In inverno, è possibile trovare molti altri vegetali di stagione ottimi per la propria salute psico-fisica, dài un'occhiata alle verdure del mese di gennaio!

Commenti e opinioni