08 Novembre 2014

Brufoli sottopelle: rimedi naturali per trattare l'acne cistica

La salute della pelle non richiede necessariamente continui appuntamenti da estetiste o medici, a volte basta utilizzare dei semplici rimedi naturali per evitare il formarsi di brufoli o acne. Qui sotto, vedremo quali sono i trattamenti naturali più efficaci per eliminare i brufoli sottopelle (acne cistica).

Oli essenziali:
Gli oli essenziali più utilizzati per la cura della pelle affetta da acne e brufoli hanno quasi tutti proprietà antisettiche e purificanti. Queste essenze disinfettano e rigenerano i tessuti cutanei, e vengono impiegate per preparare rimedi naturali in aggiunta a maschere facciali o creme, o più semplicemente diluite in alcune gocce di aloe gel e poi spalmate direttamente sulla pelle.

Gli oli essenziali più utilizzati sono l’olio di limone (per pelle grassa e acneica; riequilibra la produzione di sebo e favorisce la cicatrizzazione), l’olio di mirra (antisettico da usare in presenza di brufoli infiammati e infetti; possiede anche proprietà cicatrizzanti e rigeneranti), l’olio di lavanda (è un rigenerante dei tessuti; allevia le infiammazioni e previene gli arrossamenti), e l’olio di sandalo (un ottimo antibatterico e antimicotico naturale).

Fitoterapia:
Le piante utilizzate per la cura della pelle affetta da brufoli sottopelle o acne cistica hanno solitamente azione disinfettante, antimicrobica, antinfiammatoria, e immunostimolante. Vengono assunte tramite compresse, gocce o tisane. Fra i rimedi erboristici più utilizzati troviamo l’Astragalus membranaceus, una pianta che svolge un'importante funzione immunostimolante. L'Astragalus membranaceus può essere utilizzato sotto forma di estratto secco, tisana oppure tintura madre, da acquistare nelle erboristerie. Evitare questo rimedio naturale se si usano farmaci immunosoppressori, antiaggreganti e anticoagulanti.

Anche l’Uncaria Tormentosa (Unghia di gatto) ha una funzione immunostimolante e antinfiammatoria. Per questo rimedio naturale, si consiglia l'utilizzo di Urticaria tormentosa sotto forma di tisana: basta aggiungere un cucchiaino di erba essiccata in una tazza di acqua bollente, quindi lasciare in infusione per 10-15 minuti, infine bere. Prestare sempre attenzione all’utilizzo di questo rimedio insieme a farmaci immunosoppressori.

La Curcuma Longa è ideale per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. La curcuma può essere impiegata sia per condire le proprie ricette sia per preparare ottime tisane purificanti. In erboristeria inoltre è possibile acquistare la tintura madre di curcuma, da impiegare secondo le istruzioni riportate sulla confezione o date dal proprio erborista di fiducia. L'uso della curcuma è generalmente sconsigliato per le persone con problemi di calcoli alla cistifellea o ulcera.

Erbe e piante come la bardana, il tarassaco e il carciofo svolgono un’azione depurativa nell'organismo, eliminando le tossine e potenziando la funzionalità epatica, renale e intestinale. Nello specifico, la radice di bardana è indicata in presenza di pelle seborroica e brufoli infiammati. Nella lotta all’acne ci viene in aiuto anche la viola del pensiero, un fiore che possiede note proprietà depurative. È possibile fare un cataplasma da mettere direttamente sulla pelle da trattare, in questo modo l'infiammazione ai brufoli comincia lentamente a dissolversi.

Buoni rimedi naturali si possono trovare anche nei gemmo-derivati, primi fra tutti il platano, perfetto per l’acne giovanile e la rosacea, possiede proprietà drenanti. Il noce invece risulta ideale per la cura di pelle affetta da foruncoli e comedoni.

Omeopatia:
I rimedi omeopatici più utilizzati per curare l’acne cistica e i brufoli sono il Selenium (per acne micro cistica), l’Eugenia Jambosa (per foruncoli ad aspetto papuloso) e Kalium Bromatum (per foruncoli con pustole). Per curare in profondità il problema vengono consigliati il Sulfur iodatum (ioduro di zolfo, che unisce le proprietà benefiche del sale a quelle dello zolfo, ideale per la cura di pelle cistica) e il Natrum muriaticum (sale marino contenente anche particelle di calcio, alluminio, e cloruro di magnesio; indicato nel riequilibrio idrico del sistema cutaneo).

Fiori di Bach:
Un rimedio della floriterapia associato alla depurazione è il Crab apple (melo selvatico). Si tratta del fiore della pulizia e dell’ordine interiore, e viene usato per curare brufoli e acne. Il rimedio Crabapple è indicato per le persone che vivono in perenne stato di angoscia per una loro presunta imperfezione interiore o esteriore, e che quindi hanno una bassa autostima. Dopo la cura, si nota un miglioramento non solo della pelle ma anche dello stato interiore; si riesce quindi ad accettare in maniera più costruttiva i propri difetti e le imperfezioni.

Dieta equilibrata:
Infine, non bisogna mai dimenticare che la dieta è alla base del nostro benessere, ed è quindi fondamentale anche per la salute della pelle. Una dieta sana ed equilibrata (con presenza di frutta e verdura di stagione), senza disordini alimentari (eccessivo consumo di alcool, formaggi, salumi e dolci e altri alimenti infiammatori) può, in alcuni casi, essere l'unico rimedio risolutivo ed è sicuramente uno dei rimedi naturali più efficaci. In caso di squilibri alimentari è buona norma aggiungere alla dieta anche dei probiotici, mangiando per esempio uno yogurt magro con fermenti lattici vivi. Questi batteri benefici non solo favoriscono l’equilibrio della flora batterica intestinale, ma aiutano anche ad alzare le difese immunitarie del nostro organismo. Un intestino sano e un sistema immunitario efficiente sono la prima arma contro qualsiasi disturbo, incluso gli inestetismi della pelle come brufoli o acne.

Ricordiamo che prima di ricorrere a qualsiasi rimedio naturale per eliminare l'acne cistica, è bene consigliarsi con il proprio medico o dermatologo, che saprà individuare il miglior trattamento adatto al proprio caso specifico.

Commenti e opinioni