20 Dicembre 2013

Rimedi ayurvedici contro la perdita dei capelli

La medicina ayurvedica offre molti trattamenti naturali per combattere la perdita dei capelli e favorirne la crescita. Tali prodotti erboristici sono in grado di rinforzare i follicoli piliferi dalla radice, donando nuova forza e vitalità alla chioma. Rimedi a base di amla, basilico, brahmi, tulsi, bhringraj, e neem sono ricchi di nutrienti necessari per contrastare la caduta dei capelli in modo naturale. Queste erbe infatti vengono impiegate in una moltitudine di prodotti per capelli, dagli oli agli shampoo, ai tonici, fino agli integratori.

Neem

Il neem, grazie alle sue proprietà battericide e toniche, costituisce un buon rimedio per contrastare forfora e pidocchi, che indeboliscono i capelli e ne ostacolano la crescita. Si consiglia di acquistare shampoo a base di neem dato che l'olio essenziale di neem, da solo, è troppo forte. In alternativa si può mescolare l'olio essenziale di neem ad altri oli vegetali o all'olio di amla, specifico per capelli. Il neem garantisce una pulizia della cute ottimale e può inoltre aiutare a regolare la produzione di sebo.

Amla (Emblica officinalis)

L'amla è un frutto dalle straordinarie capacità antiossidanti, e grazie al suo altissimo contenuto di vitamina C risulta essere un ottimo tonico nutriente per il cuoio capelluto. È inoltre utile per ritardare e diminuire l'ingrigimento dei capelli. L'amla può essere anche consumato come cibo, in tal caso aiuta l'organismo a migliorare le difese immunitarie, contribuisce a regolare i livelli di colesterolo, migliora la vista e le vie respiratorie.

Brahmi

L'olio di brahmi favorisce la salute del cuoio capelluto nutrendo i capelli fino alla radice, evitandone così la caduta e l'incanutimento precoci.

Basilico

Nell'ayurveda, il basilico viene utilizzato come infuso da applicare sul cuoio capelluto. Questo costituisce un ottimo balsamo stimolante per la crescita dei capelli. L'infuso di basilico può essere preparato mettendo a bollire per 10-15 minuti le foglie della pianta. Lasciar raffreddare. Versare poco a poco l'infuso sui capelli, frizionando delicatamente e massaggiando lo scalpo.

Bhringraj

Il bhringraj è un'erba capace di ringiovanire i follicoli piliferi, rendere le radici dei capelli più forti, e ritardare la comparsa dei capelli bianchi. Il bhringraj è uno degli ingredienti più utilizzati nei prodotti per capelli della medicina ayurvedica.

Tulsi (basilico sacro o Ocimum sanctum)

Anche il tulsi è uno dei componenti principali in molti rimedi ayurvedici per la perdita dei capelli. Quest'erba costituisce un valido aiuto contro i pidocchi, rende le radici dei capelli più forti, diminuendone così anche la caduta, ed è altresì utile per ritardare l'incanutimento precoce.

Articolo tratto dal libro di John Anne, Herbal Hair Loss Treatments

Si ricorda che prima di applicare qualsiasi rimedio sui capelli o sul cuoio capelluto è necessario scoprire qual è la causa, o quali sono le cause, della perdita dei capelli, e solo dopo applicare il rimedio, o i rimedi, adatti per contrastare la caduta dei capelli.

Commenti e opinioni