05 Marzo 2015

Ricette per maschere fai da te a base di argilla

L'argilla è un rimedio ampiamente usato nell'ambito della bellezza e del benessere poiché contiene diverse sostanze benefiche per l'organismo umano tra cui silice, magnesio, manganese, potassio, selenio e altri oligoelementi. Grazie alle sue proprietà, l'argilla agisce dunque come un vero e proprio anti-aging naturale, con cui si possono preparare diverse ricette per maschere fai da te per il viso.

L'efficacia dell'argilla è dovuta ai suoi effetti detossificanti e rimineralizzanti. Per creare maschere cosmetiche da utilizzare sul viso, è possibile impiegare sia l'argilla verde sia quella bianca, entrambe utili per pulire a fondo la cute e rinvigorirla grazie alla grande quantità di minerali di cui è provvista. Le pelli miste o quelle normali con tendenza alla disidratazione richiedono l'utilizzo dell'argilla bianca, chiamata anche caolino, mentre per quelle impure o grasse, con tendenza all'acne, è più efficace l'argilla verde.

L'argilla, soprattutto quella verde, può essere sfruttata per una miriade di maschere fatte in casa, non solo da utilizzare sul viso ma anche sui seni e sui glutei come rassodante, sul collo come elasticizzante, sulla pancia per sgonfiarla, come rilassante sulla schiena, sulle cosce per prevenire le smagliature, e addirittura per i lavaggi vaginali, oltre che per pediluvi rilassanti e per dare robustezza e lucentezza ai capelli.

Chi già fa uso della maschera d'argilla sa bene che dopo la sua stesura (preferibilmente con una spatolina) tenderà a seccarsi creando crepe e tirando la cute sottostante. Asciugandosi, l'argilla si restringe perché perde una quota di acqua. Dopo averla tenuta in posa per il tempo stabilito dalla ricetta fai da te, la sua rimozione va eseguita con una spugnetta imbevuta di acqua tiepida, e potrà inizialmente lasciare la cute arrossata, dando un leggero pizzicore. Sono tutte reazioni normali che si dissolvono in pochi minuti. Affinché una maschera di argilla sia fatta ad hoc, dovrà essere omogenea e di consistenza morbida e lucida, senza grumi e facilmente stendibile sulla pelle.

Oltre a essere di facile realizzazione, le maschere fai da te a base di argilla sono efficaci ed economiche.

Realizzare una maschera faidate all'argilla con pochi ingredienti

È bene scegliere innanzitutto la ricetta adatta alle esigenze della propria pelle: la maschera di argilla per pelli normali o secche è costituita da: 1 bicchiere di argilla bianca, 1 cucchiaino di olio di rosa mosqueta o di olio di borragine, 1 tazza di infuso di malva o di acqua; se invece la maschera è per pelli grasse gli ingredienti necessari sono: 1 bicchiere di argilla verde fine, 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaino di olio di mandorle dolci oppure olio extravergine di oliva, 1 cucchiaino di succo di limone e 1 tazza di acqua.

Indipendentemente da quale sia la scelta della maschera da realizzare, gli ingredienti dovranno essere lentamente incorporati uno a uno all'interno dell'acqua o dell'infuso, facendo in modo che l'argilla non crei grumi con l'acqua ma si sciolga in essa, mescolando accuratamente fino a ottenere un composto cremoso, omogeneo e umido, che si seccherà dopo la stesura sulla pelle.

Per evitare un'eccessiva disidratazione cutanea, la maschera va tenuta in posa fino a quando non sarà del tutto asciutta, quindi verrà rimossa con acqua tiepida, lasciando la pelle morbida e setosa.

Trattandosi di una maschera purificante, è bene avere il viso ben pulito prima di applicarla, soprattutto facendo attenzione a eliminare residui di trucco con uno specifico struccante o con un latte detergente, asciugando e tamponando il viso con un asciugamano tiepido.

Per chi soffre di couperose, sarebbe meglio esporre il viso al vapore per 5 minuti prima di applicare la maschera, in modo da ottenere più beneficio possibile grazie all'apertura dei pori. È importante non spalmare la maschera attorno agli occhi perché la zona perioculare, oltre ad avere una pelle molto sottile e delicata, non è soggetta a impurità come le zone di fronte, naso e mento, e per giunta l'argilla, a contatto con gli occhi, risulta irritante.

Successivamente alla rimozione della maschera, si può applicare una crema idratante, prima di procedere eventualmente con il trucco.

Altri ingredienti per potenziare la maschera fai da te

L'argilla di per sé contiene numerose sostanze efficaci e benefiche per la cute, ma la sinergia con gli altri ingredienti ne potenzia gli effetti. Per esempio, il limone va ad accentuare la sua capacità battericida, mentre gli oli contribuiscono a dare idratazione; l'infuso di malva e l'acqua servono invece a sprigionare gli oligoelementi in essa contenuti e a migliorarne l'assorbimento dermico.

Le maschere fai da te all'argilla sono di facile realizzazione e apportano numerosi benefici al viso, sia che si tratti di pelle grassa sia che si tratti di pelle secca o mista, ma anche al resto del corpo; possono infatti essere largamente sfruttate su seni, glutei e cosce grazie ai suoi effetti rassodanti e purificanti.

Commenti e opinioni