24 Ottobre 2012

Oli essenziali per trattare acne e cicatrici

I farmaci contro l'acne che si trovano in commercio contengono spesso acidi e sostanze chimiche che seccano la pelle e causano eruzioni cutanee, arrossamenti e desquamazione. Gli oli essenziali possono essere invece un metodo delicato, naturale e poco costoso per il trattamento di acne, infezioni, e cicatrici provocate dall'acne.

Di seguito, illustreremo alcuni oli essenziali che, grazie alle loro proprietà antisettiche, astringenti e antibatteriche, aiutano a eliminare focolai di acne e a favorire la guarigione.

► Olio essenziale di lavanda

L'olio essenziale di lavanda si può usare su tutti i tipi di pelle per contribuire a guarire il tessuto cicatriziale. Quest'olio può essere applicato direttamente sulla cute oppure è possibile mescolarlo con altri oli. Un'ottima soluzione per trattare la pelle irritata è quella di preparare un composto con 5 gocce di olio di lavanda e 15 gocce di olio di mandorle dolci.

Se mescolato con una crema/lozione neutra, l'olio essenziale di lavanda è ideale per alleviare ustioni e, grazie alle sue proprietà cicatrizzanti, aiuta la pelle a guarire più velocemente, mentre le sue caratteristiche citofilattiche sono efficaci nel limitare il numero di cicatrici. L'azione lenitiva e anti-infiammatoria dell'olio di lavanda contribuisce a ripristinare l’equilibrio secretivo della cute, alleviando disturbi quali acne, dermatiti, eczema, psoriasi, foruncoli, pustole, scottature e può altresì diminuire il prurito causato da punture d'insetto.

> Composizione chimica:

I principali componenti chimici dell'olio essenziale di lavanda sono: alfa-pinene, limonene, cineolo [1, 8-], Ocimene, 3-optanone, canfora, linalolo, Acetato di linalile, cariofillene, terpinen-4-olo e acetato di lavandulyl.

► Olio di Tea Tree (albero del tè)

Il tea tree ha proprietà antimicrobiche e anti-fungine che agiscono efficacemente contro virus, batteri e funghi. Quando viene usato localmente sulla cute, si ha una significativa riduzione delle lesioni infiammatorie e non infiammatorie.

È possibile applicare l'olio essenziale di tea tree direttamente sulla zona di pelle da trattare utilizzando un batuffolo di cotone. Tuttavia, è consigliato diluire l'olio con l'acqua in modo da evitare irritazioni e arrossamenti nelle pelli più sensibili. Si possono mescolare 5 parti di olio essenziale di tea tree in 95 parti di acqua (per esempio 5 ml di olio essenziale in 95 ml di acqua), oppure miscelare alcune gocce dell'olio dell'albero del tè con un olio vettore, preferibilmente quello di mandorle dolci.

Lavarsi con acqua e olio di tea tree è molto utile per il trattamento di ascessi, piaghe da decubito, acne, foruncoli, pidocchi, forfora, ferite, e anche morsi di animali.

> Composizione chimica:

L'olio essenziale dell'albero del tè è principalmente ricco di: alfa-pinene, beta-pinene, sabinene, mircene, alfa-fellandrene, alfa-terpinene, limonene, cineolo [1, 8-], terpinene , p-cimene, terpinolene, linalolo, terpinen-4-olo e alfa-terpineolo.

► Olio essenziale di bergamotto

L'azione antisettica dell'alfa-pinene contenuta nel bergamotto rende il suo olio essenziale perfetto per il trattamento dell'acne. È ottimo per i tipi di pelle grassa e, grazie al suo composto di bergaptene (5-metossipsoralene), è particolarmente efficace per curare la psoriasi. Tuttavia, tale sostanza è fototossica, quindi l'olio essenziale di bergamotto non dovrebbe mai essere applicato puro sulla cute perché molto probabilmente provocherebbe arrossamenti, macchie e irritazioni, soprattutto con l'esposizione al sole. Per questo motivo, è meglio miscelare l'olio di bergamotto con altri oli tra cui geranio, sandalo, vetyver, rosmarino, neroli, ylang ylang.

È preferibile utilizzare l'olio essenziale di bergamotto aggiunto a una crema base, in modo da preparare un ottimo rimedio per acne, ferite da taglio, psoriasi, pelle grassa, scabbia, eczema, e herpes labiale.

> Composizione chimica:

L'olio essenziale di bergamotto è composto principalmente da: alfa-pinene, mircene, limonene, bergaptene, beta-bisabolene, linalolo, acetato di linalile, nerolo, acetato di nerile, geraniolo, acetato di geranile e alfa-terpineolo.

► Olio essenziale di Rosa

La rosa ha proprietà antisettiche, astringenti e nutritive fondamentali per avere una pelle tonica e sana. In genere, è indicata per tutti i tipi di cute. È possibile unire l'olio essenziale di rosa a una crema/lozione neutra da poter utilizzare come idratante, adatta per pelli secche, sensibili e irritate. L'olio essenziale di rosa è utile altresì per ridurre gli arrossamenti, le infiammazioni, e curare i capillari rotti.

> Composizione chimica:

L'olio di rosa contiene più di 300 composti, ma le sostanze con una concentrazione più alta sono: citronellolo, feniletanolo, farnesolo, geraniolo, nerolo e stearoptene.

► Olio essenziale di geranio

L'olio essenziale di geranio è particolarmente adatto per ripristinare l’equilibrio secretivo della pelle e mantenerla elastica, mentre le proprietà cicatrizzanti assicurano una rapida e buona guarigione di acne, ferite superficiali, ustioni e ulcere.

L'olio di geranio può inoltre essere diluito nel proprio shampoo per contribuire a sbarazzarsi dei pidocchi.

> Composizione chimica:

Tra i principali composti chimici dell'olio essenziale di geranio troviamo: alfa-pinene, mircene, mentone, limonene, linalolo, acetato di geranile, citronellolo, geraniolo e geranil butirrato.

Altri oli essenziali efficaci nel trattamento di acne sono: palmarosa, limone, mandarino, lemongrass, pompelmo, cedro e petitgrain, tutti utili per aiutare a regolare la produzione di sebo.

Si consiglia di scegliere sempre una buona qualità di olio essenziale, evitando oli troppo economici e/o adulterati con altre sostanze. Questi potrebbero infatti accentuare il problema dell'acne anziché risolverlo.

Commenti e opinioni