08 Febbraio 2015

Oli essenziali con proprietà tonificanti per la pelle

Usare oli essenziali tonificanti per il corpo tra cui cannella, coriandolo, eucalipto, timo, menta, e cipresso, aiuta a stimolare la circolazione sanguigna e a migliorare il tono e l'elasticità della pelle.

Gli oli essenziali tonificanti sono utili per donare vigore ed elasticità alla pelle flaccida, migliorando il microcircolo, facilitando la riduzione degli accumuli adiposi, e favorendo l'apporto di nutrienti fondamentali per la salute della cute. Usare gli olii essenziali con proprietà tonificanti aiuta quindi a migliorare l'aspetto della pelle in modo naturale, ma bisogna applicarli con costanza affinché risultino davvero efficaci.

Olio essenziale di cipresso

La varietà di olio essenziale di cipresso più indicata per migliorare la circolazione sanguigna è quella estratta dal Cupressus sempervirens. Si tratta di un olio dall'aroma dolce-balsamico, caratteristico dei cipressi che si trovano nel Mediterraneo orientale, e altresì in Italia e in Francia.

Per tonificare la pelle, l'olio essenziale di cipresso può essere impiegato all'interno di un buon bagno aromaterapico. Riempire la vasca con acqua calda, versarvi dentro circa 15-20 gocce di olio essenziale di cipresso; se lo si desidera aggiungere sali da bagno o, meglio ancora, il sale di Epsom. Questo sale, ricco di magnesio e solfato, aiuta a stimolare la circolazione e a eliminare le tossine dalla pelle.

In alternativa, l'olio essenziale di cipresso può essere utilizzato, mescolato a un olio vettore come per esempio l'olio di mandorle dolci o di jojoba, per praticare massaggi sulle aree che si vogliono tonificare.

Oli essenziali di cannella, cipresso e lavanda

Per rassodare e tonificare, è bene agire prima andando a ridurre gli accumuli adiposi. Per questo scopo si consigliano gli oli essenziali di cannella, cipresso e lavanda, che svolgono una doppia azione: drenante, eliminando i liquidi in eccesso, e liporiducente, andando ad attaccare direttamente le adiposità localizzate e, in quanto tali, anche gli inestetismi della cellulite. Contribuiscono inoltre a migliorare la compattezza, l'elasticità e la tonicità della pelle.

Questi oli possono essere impiegati in aggiunta a un olio vettore nella misura di 3-5 gocce di olio essenziale ogni cucchiaio di olio portante per eseguire massaggi rinvigorenti.

Olio essenziale di coriandolo

Grazie ai suoi composti stimolanti tra cui il geraniolo, il decanale e il linalolo, l'olio essenziale di coriandolo è indicato per favorire la circolazione sanguigna, e migliorare il funzionamento dei sistemi cardiaco e nervoso.

Per ottenere gli effetti stimolanti dell'olio essenziale di coriandolo, oltre al massaggio fatto insieme a un olio portante (olio di mandorle dolci oppure olio d'oliva o di avocado), questo prodotto può essere respirato mediante l'uso di un apposito inalatore.

Oli essenziali di menta, timo e limone

Un'azione tonificante a 360 gradi viene svolta, invece, dagli oli essenziali di menta, timo e limone. Agiscono in profondità, associando l'azione tonificante a quella vasodilatatrice. In genere, è possibile ammirare risultati apprezzabili sul proprio corpo sin dalle prime applicazioni.

Questi 3 oli hanno spiccate proprietà idratanti e nutrienti che ne rendono consigliato l'utilizzo soprattutto in caso di pelli eccessivamente rilassate e prive di elasticità.

Tra i tre, l'olio essenziale al timo è quello in grado di associare in maniera ottimale all'azione rassodante anche quella drenante dei liquidi in eccesso e delle tossite accumulatesi in profondità.

Gli oli alla menta e al limone invece, al pari del già citato olio alla cannella, alle proprietà già viste associano anche una notevole azione rilassante per il sistema nervoso. Caratteristica che ne fa preferire un utilizzo serale, o comunque nella seconda metà della giornata.

Olio essenziale di Eucalipto

L'olio essenziale di Eucalyptus globulus contiene sostanze stimolanti come il limonene, il cineolo, e il pinene. Si consiglia di miscelare quest'olio con qualche goccia di un altro olio essenziale dal profumo più delicato, come quello di lavanda oppure di limone, poiché il suo aroma è piuttosto aspro e canforaceo.

Per godere dei benefici tonificanti dell'olio essenziale di eucalipto è possibile usarlo per praticare massaggi sulle aree di pelle desiderate. Mescolare circa 5 gocce di olio essenziale ogni cucchiaio di olio vettore.

Altri oli essenziali tonificanti

Altri oli essenziali che hanno proprietà stimolanti e tonificanti sono: betulla, rosmarino, zenzero, salvia, pompelmo, geranio, e pepe nero. In particolare, gli oli essenziali di betulla, rosmarino, pompelmo, e geranio sono indicati anche per contrastare la cellulite e la ritenzione idrica.

Consigli e precauzioni sull'uso degli oli essenziali

Quando si praticano massaggi tonificanti per la pelle usando gli oli essenziali, è necessario mescolare questi ultimi a un olio vettore o portante per evitare di irritare eccessivamente la cute. Gli oli vegetali migliori per la pelle sono quello di mandorle dolci e di avocado poiché molto idratanti e ricchi di nutrienti antiossidanti fondamentali per la salute cutanea tra cui le vitamine A ed E.

Se l'utilizzo degli oli produce un lieve arrossamento della cute, non c'è da preoccuparsi, è dovuto all'effetto rubefacente tipico dell'azione svolta dagli oli, ed è sintomatico della loro efficacia. A preoccupare, in senso ampio, dev'essere invece un eventuale mancato arrossamento: implicherebbe una certa resistenza al prodotto, inefficace su quel singolo utilizzatore (o magari realizzato da una casa cosmetica non all'altezza della situazione) e andrebbe, pertanto, sostituito da un'altra varietà di olio essenziale, o da uno identico ma di marca differente (migliore e più affidabile). In tal senso si consigliano sempre gli oli essenziali puri al 100% e biologici.

Se tuttavia il rossore risulta troppo accentuato, provocando vere e proprie irritazione sulla cute, è bene smettere immediatamente l'utilizzo degli oli impiegati. Quindi bisogna informarsi bene sugli oli che si sta applicando e capire se si è allergici o meno al prodotto. In caso di allergie, ovviamente, evitarne l'uso. Se invece a causare l'irritazione cutanea è stata la scarsa qualità dell'olio, inutile dire che va cambiato. Stare attenti anche a non eccedere nelle quantità. 

L'utilizzo degli oli essenziali è bandito in caso di gravidanza, e sconsigliato anche per chi soffre di fragilità capillare.

Massaggiarsi o farsi un bagno con questi oli al rientro da una lunga e stressante giornata lavorativa, non solo andrà a rassodare e tonificare il corpo, ma contribuirà altresì a infondere una piacevole e prolungata sensazione di benessere psicologico, aiutando a contrastare lo stress accumulato durante il giorno.

Gli oli essenziali con proprietà tonificanti sono un ottimo rimedio naturale per migliorare l'aspetto della pelle flaccida e rilassata. Tuttavia, da soli, gli oli non possono fare miracoli. Sono indubbiamente un prezioso alleato, ma la parola alleato, di per sé, implica che oltre agli oli è necessario un lavoro sinergico di più fattori per migliorare l'aspetto della pelle, riconducibili a uno stile di vita salutare e a un'alimentazione sana ed equilibrata.

Commenti e opinioni