12 Marzo 2015

Olio di germe di grano: proprietà e usi

L'olio di germe di grano viene estratto dalla parte nobile del chicco di frumento, ovvero l'embrione della cariosside, attraverso la sua spremitura a freddo. In questo modo vengono mantenute inalterate le proprietà del germe del grano, un concentrato di vitamine, sali minerali, proteine e acidi grassi polinsaturi, tutte sostanze utili per la salute e la bellezza del nostro organismo. Vediamo nel dettaglio quali sono i benefici e gli usi dell'olio di germe di grano.

Per ricavare un solo chilo di olio di germe di grano sono necessari almeno 1000 chili di frumento. Quest'olio si presenta con un colore giallo, quasi ocra, e la sua consistenza è quella di un liquido denso, dal gusto molto gradevole. L'olio di germe di grano è adoperato soprattutto per usi cosmetici, ma anche come condimento da tavola e come integratore naturale.

Grazie al metodo di estrazione a basse temperature vengono mantenuti i principi attivi nella loro totalità e viene garantito il massimo contenuto di vitamina E, uno dei nutrienti più importanti per la pelle poiché contrasta i radicali liberi. Questa vitamina è termosensibile e liposolubile, le alte temperature e i solventi chimici potrebbero ridurne notevolmente il contenuto; ecco perché è bene sempre scegliere oli estratti a freddo o a bassissime temperature.

Proprietà dell'olio di germe di grano

Come appena detto, l'olio di germe di grano è un concentrato di vitamina E (tocoferolo), presente generalmente in percentuali che variano tra lo 0,2 e lo 0,3%. Tale nutriente agisce come antiossidante difendendo le membrane cellulari dallo stress ossidativo provocato dai radicali liberi, i principali responsabili dei danni ai tessuti del nostro organismo.

Oltre alla vitamina E, troviamo anche un buon apporto di vitamina F, più comunemente nota come omega3 e omega6, ovvero acidi grassi essenziali che contribuiscono ulteriormente a proteggere la pelle grazie alle loro proprietà antiossidanti.

Oltre a tali nutrienti, l'olio di germe di grano ha un buon apporto di betacarotene, e vitamine D e K. Il betacarotene, in particolare, aiuta a proteggere la pelle dalle ossidazione causate dai raggi ultravioletti del sole.

Usi dell'olio di germe di grano

Da quanto detto finora è chiaro che l'olio di germe di grano può essere usato per migliorare l'aspetto della pelle sia del viso sia di tutto il corpo. Se ne può applicare uno strato sottile alla sera, come se fosse una crema idratante, in modo particolare nella zona del contorno labbra e contorno occhi. Una volta alla settimana è possibile applicare una quantità maggiore di olio, da rimuovere dopo circa quindici minuti con un salvietta, come trattamento antirughe e per prendersi cura della pelle opaca e secca. Si possono inoltre aggiungere alcune gocce di olio alla crema da notte che si adopera abitualmente per incrementarne il potere nutriente e antiossidante.

In particolare, l'olio di germe di grano è indicato per le pelli molto secche, perfetto come trattamento restituivo da fare dopo l’esposizione ai raggi solari, ma anche al freddo molto forte oppure al vento. La capacità di ristrutturare i tessuti è data dall'effetto rinforzante che l'olio ha sul film idrolipidico, una cui carenza causa desquamazioni, screpolature, indurimenti e irritazioni.

L'olio di germe di grano migliora inoltre l’aspetto delle pelli senescenti, contrastando la pelle opaca, donandole più elasticità e luminosità. Risulta altresì utile per rinforzare i capillari fragili. Può essere impiegato per diminuire la comparsa di tessuto cicatriziale causato da ferite oppure interventi di chirurgia. Efficace anche nel trattamento di cicatrici ormai presenti da molto tempo e di lesioni lasciate dall’acne.

Per avere un maggiore assorbimento cutaneo, si può utilizzare l'olio di germe di grano miscelandolo all'olio di mandorle e andandolo a massaggiare sulla pelle quando è ancora umida. La forte azione emolliente dell'olio di germe di grano è utile anche per prevenire la formazione di smagliature durante la gravidanza e nel periodo dell'allattamento, o durante una dieta dimagrante, e per ridare vigore e tono alle pelli stanche e avvizzite, rassodandole.

Oltre a ciò, l'olio di germe di grano può essere adoperato per effettuare un impacco sui capelli, prima di fare lo shampoo, per rinvigorire i capelli inariditi, sfibrati, decolorati e fragili, e per dare beneficio al cuoio capelluto secco e pruriginoso.

L'olio di germe di grano, essendo ricco di nutrienti, può essere adoperato anche per uso interno, traendone molti benefici. La sua assunzione può avvenire semplicemente usando l'olio come condimento, ma si possono acquistare altresì integratori sotto forma di perle gelatinose per avere subito disponibile una ricca fonte di vitamina E, rame, calcio, fosforo, vitamine di tipo B, magnesio e manganese. L'insieme di questi preziosi nutrienti fa sì che l'olio di germe di grano abbia un'azione molto efficace nel ridurre dall'interno quello che viene definito stress ossidativo cellulare; inoltre, aiuta a controllare i parametri di alcuni particolari lipidi e favorisce l'azione metabolica, incentivando la produzione energetica. L'azione antiossidante consente di ridurre, durante lo svolgimento dell'attività fisica, il debito di ossigeno e, di conseguenza, migliora la resistenza alla fatica.

I radicali liberi sono concausa di numerose patologie di tipo generativo, che provocano e accompagnano l'invecchiamento. L'olio di germe di grano contiene acidi grassi essenziali (ha infatti dal 55 al 60 per cento di acido linoleico, acido oleico, acido alfa-linolenico e omega 3), molto utili nel tenere sotto controllo il livello di trigliceridi e colesterolo nel sangue. Allo stesso modo, un buon apporto di vitamina E contribuisce a ridurre le ossidazioni delle lipoproteine a bassa densità (LDL), o colesterolo cattivo, ovvero i lipidi che sono contenuti nelle membrane cellulari.

Le caratteristiche antiossidanti dell'olio di germe di grano lo rendono inoltre ideale da aggiungere ad altri prodotti per rallentarne i processi di ossidazione, e quindi aumentarne il periodo di conservazione. Tuttavia, è bene non superare il venti per cento di olio di germe di grano per evitare di appesantire il prodotto.

L'olio di germe di grano è dunque un prezioso concentrato di antiossidanti, in particolare vitamina E e acidi grassi essenziali, necessari per combattere i radicali liberi, contrastare l'invecchiamento della pelle e dei capelli, e migliorare la salute generale dell'organismo.

Commenti e opinioni