01 Ottobre 2012

Pelle secca: 6 rimedi per trattare la xerosi

Il problema della pelle secca, o xerosi, si verifica quando c'è una perdita di idratazione nello strato corneo della cute, ovvero quello più superficiale. Tale strato si compone di cellule morte che agiscono come una barriera tra i livelli sottostanti di tessuto e il mondo esterno, ma non è in grado di trattenere l'idratazione, ovvero il sebo, che inevitabilmente viene perso durante le attività quotidiane.

Per capire meglio come comportarsi con la pelle secca, qui sotto vi proponiamo 6 rimedi.

1. Ridurre la frequenza dei bagni

Se si soffre abitualmente di pelle secca, probabilmente si fanno troppi bagni o docce. Durante il lavaggio, sia l'acqua calda sia il sapone privano la pelle della naturale idratazione. Quindi, se si fanno bagni o docce tutti i giorni, cercare di ridurne il numero a tre o quattro a settimana.

Se proprio non si può rinunciare al bagno quotidiano, provare a usare acqua più tiepida, non troppo calda, e non rimanere in acqua più di 15 minuti. Inoltre, meglio usare il sapone solo per lavare le aree più critiche come sotto le ascelle e i genitali.

2. Scegliere il giusto idratante

In commercio esistono davvero tanti prodotti idratanti per la pelle, e tutti promettono diversi benefici. Queste creme si dividono principalmente in due tipi di idratanti: occlusivi e umettanti.

Gli idratanti occlusivi impediscono all'acqua di lasciare lo strato corneo, agendo come una pellicola impermeabile che ricopre la pelle, e in questo modo permettono l’idratazione cutanea diminuendo l’evaporazione dell’acqua dalla superficie. In genere, gli ingredienti utilizzati negli idratanti occlusivi sono derivati dal petrolio, oli minerali o silicone, e per questo motivo tali creme possono ostruire i pori, irritare la pelle e causare eruzioni cutanee. Va da sé che gli idratanti occlusivi non funzionano molto bene per le persone con la pelle sensibile o grassa.

Gli idratanti umettanti invece sono l'ideale per coloro che hanno la pelle secca, ma anche per chi ha la pelle grassa, perché sono a base di acqua e contengono una bassa percentuale di sostanze oleose. Gli umettanti assorbono e trattengono l'acqua dall'aria e dai livelli più bassi dell'epidermide. In questo modo, tali sostanze usano l'acqua già presente nella pelle e nell'ambiente circostante per mantenere l'idratazione, senza ostruire i pori. Solitamente, gli idratanti umettanti contengono ingredienti come glicerina, acido lattico, sorbitolo e alfaidrossiacidi.

In genere, un buon idratante contiene un occlusivo in associazione con un umettante; tuttavia, si consiglia di scegliere creme con basso contenuto di oli.

Se si usa l'idratante una volta al giorno, il momento migliore è dopo un bagno o una doccia. Dopo essersi asciugati delicatamente con un asciugamano, applicare il prodotto quando la pelle è ancora leggermente umida. In questo modo, si aiuterà l'epidermide a trattenere più acqua, soprattutto se la crema che si sta usando contiene un agente occlusivo.

3. Utilizzare un umidificatore

La pelle secca può costituire un problema serio durante la stagione fredda, quando si vive o si lavora in un ambiente caratterizzato da mancanza di umidità e aria secca provocata dai riscaldamenti. In questo caso, ovviamente bisogna mantenersi costantemente idratati bevendo acqua, ma è altresì necessario umidificare l'ambiente ricorrendo ad appositi umidificatori o, in alternativa, ponendo una ciotola d'acqua vicino alla fonte di calore.

La pelle è un po' come un spugna. Ha la capacità di assorbire l'acqua quando l'aria è umida ma, se manca l'umidità, questa si secca e si restringe. Quindi, umidificando l'ambiente, la pelle è in grado di espandersi e di assorbire acqua, mantenendosi idratata. Tale tecnica è davvero importante, soprattutto in inverno, se si soffre di xerosi e prurito provocato proprio da mancanza di idratazione.

4. Idratare occhi, collo e décolleté

Anche se si usa quotidianamente una crema idratante per viso, braccia e mani, spesso vengono trascurate le zone che ne hanno più bisogno, vale a dire la pelle intorno agli occhi, il collo e il décolleté. In suddette regioni, la pelle è più sottile e più sensibile che nella maggior parte delle altre aree del corpo perché qui sono presenti meno ghiandole sebacee, per cui tali parti tendono ad asciugarsi facilmente.

5. Oli essenziali

Esistono alcuni oli essenziali particolarmente adatti per contrastare l'invecchiamento cutaneo e donare una regolare idratazione, tra questi la rosa, il rosmarino e il geranio costituiscono le essenze migliori per massaggiare la pelle secca. La menta piperita può aiutare ad aumentare la produzione di sebo, mentre i semi di carota e l'elicriso possono alleviare le irritazioni e le infiammazioni causate dalla xerosi. Anche la camomilla e la lavanda sono utili per trattare la secchezza cutanea, prevenendo altresi la formazione di pelle squamosa.

6. Idratare attraverso l'esfoliazione

Quando si è giovani, lo strato corneo si sostituisce naturalmente una volta ogni due settimane circa. Con l'avanzare degli anni, tale processo rallenta e le cellule morte della pelle che in gran parte compongono questo livello superiore della cute tendono a rimanere depositate più a lungo. Se si ha la xerosi, tale problema viene amplificato ulteriormente in quanto le cellule morte della cute continuano ad accumularsi, conferendo alla pelle un aspetto pallido o addirittura squamoso.

Fondamentalmente, con l'esfoliazione si porta via lo strato corneo. Tuttavia, il problema della xerosi non è solo superficiale ma va più a fondo, perciò bisogna utilizzare un esfoliante che abbia benefici idratanti per la pelle. L'esfoliazione di per sé è già un ottimo inizio verso una migliore idratazione perché vengono eliminati gli ostacoli rappresentati dalle cellule morte e la pelle può assorbire più facilmente acqua e sostanze idratanti. Tuttavia, non si può esfoliare la pelle tutti i giorni. Chi ha una cute secca, dovrebbe ricorrere all'esfoliazione una volta a settimana.

Conclusione

In questo articolo abbiamo cercato di capire le cause principali che portano ad avere una pelle secca, fornendo anche alcuni rimedi efficaci per mantenere la giusta idratazione. Ovviamente, non tutti i suggerimenti possono andare bene per tutti perché ognuno di noi ha un derma diverso dagli altri, per cui bisogna cercare di capire quale può essere la causa principale della propria xerosi e, in base a questo, provare i rimedi più adatti a sé. Altre cause della pelle secca possono essere: carenza di vitamina A, diabete e disordini genetici come l'ittiosi.

Commenti e opinioni


Commenti   

0 #3 Aly93 2016-08-05 15:39
Ciao Vivi, grazie per la tua risposta. Ho letto il post nel forum da te indicato. Ora sto guardando le info sul sito ufficiale www.pelle-secca.it per "sentire" come si suol dire le due campane. Grazie ancora per la disponibilità.
Citazione | Segnala all'amministratore
0 #2 +vivi 2016-08-04 14:47
Citazione Aly93:
Ciao a tutti. Ho letto con cura l'attenzione e mi sono fermata in maniera particolare sul paragrafo dedicato ai detergenti. In Farmacia, ho visto il mio farmacista consigliare Dexeryl come detergente ad uso quotidiano. Voi avete delle recensioni in merito? Grazie mille.


Cara Aly93

purtroppo Dexeryl, anche se costa poco e quindi è accessibile a tutti (o comunque a gran parte delle persone), ha un INCI qualitativament e non buono. È ricco di paraffina, e risulta un prodotto occlusivo. Non fa traspirare la pelle. In questo forum, una ragazza ne parla in maniera più dettagliata:

is.gd/9VXcVz
Citazione | Segnala all'amministratore
0 #1 Aly93 2016-08-04 13:41
Ciao a tutti. Ho letto con cura l'attenzione e mi sono fermata in maniera particolare sul paragrafo dedicato ai detergenti. In Farmacia, ho visto il mio farmacista consigliare Dexeryl come detergente ad uso quotidiano. Voi avete delle recensioni in merito? Grazie mille.
Citazione | Segnala all'amministratore