13 Marzo 2013

Come avere una pelle sana e luminosa in modo naturale

Avere una pelle sana e luminosa può essere davvero semplice adottando rimedi naturali e uno stile di vita equilibrato. Seguite i consigli qui sotto per scoprire come avere una pelle bella e perfetta come la porcellana!

Alimentazione

La salute dell'organismo, e quindi anche della cute, dipende innanzitutto dall'alimentazione. Nello specifico bisogna evitare, o almeno ridurre, il consumo di tutti quei cibi infiammatori come lo zucchero, quelli contenenti grassi saturi e l'alcol. Quindi, per favorire un pelle sana e bella è necessario che la propria dieta sia variegata, e caratterizzata soprattutto da vegetali e da cibi ricchi di vitamina C, un antiossidante fondamentale per la produzione di collagene. Altro importante fattore nell'alimentazione è rappresentato dall'acqua. Bisogna infatti mantenersi sempre idratati affinché l'organismo funzioni in modo efficace, e dato che la pelle è parte dell'organismo anch'essa necessita di idratazione.

Aloe Vera

Uno dei rimedi naturali più efficaci per donare tono ed elasticità alla pelle è quello di usare quotidianamente il gel di aloe vera. Questo gel possiede proprietà antibatteriche, anti-fungine e antivirali, utili per riparare la cute e accelerare il processo di interscambio cellulare, aiutando a eliminare più efficacemente le cellule morte. È possibile utilizzare il gel di aloe estraendolo direttamente dalla foglia e applicandolo così com'è sulla pelle.

Esfoliazione

A proposito di interscambio cellulare, uno dei metodi migliori per favorire tale processo è quello di esfoliare la pelle. In questo modo infatti le cellule morte che si sono depositate sulla cute, rendendola spenta e opacizzandola, vengono tolte, facilitando così il rinnovo cellulare. Tuttavia, bisogna prestare attenzione alla scelta dell'esfoliante perché se troppo duro può essere dannoso. Uno dei metodi migliori per esfoliare è quello della spazzolatura a secco, utilizzando una spazzola con setole naturali, di media durezza, e possibilmente in legno.

Evitare docce lunghe e saponi aggressivi

Sicuramente avrete notato che con i lavaggi frequenti la pelle tende a diventare secca e disidratata. Questo perché l'acqua, e soprattutto gli agenti chimici contenuti nei saponi, vanno a privare la pelle non soltanto dello sporco ma anche del suo naturale sebo. Ciò significa che più lunga è la doccia, maggiore sarà il livello di disidratazione cutanea. Ma non finisce qui perché se l'acqua è troppo calda si accelera il processo di disidratazione proprio a causa del calore, e non dimentichiamo che tale processo viene aggravato ancora di più dai prodotti chimici impiegati per lavarsi. Insomma, è necessario fare docce più brevi e meno calde, e soprattutto usare meno sostanze tossiche.

Tenere le mani lontano dal viso

Le mani sono una calamita per lo sporco e per i germi dato che entrano in contatto con qualsiasi superficie. Ciò significa che nel momento in cui ci si tocca gli occhi, il viso, le labbra, e così via, si vanno a trasferire tutti quei batteri dalle mani alla pelle del viso.

Commenti e opinioni