11 Febbraio 2015

Trattamenti di bellezza a base di sale nelle spa e a casa

Ii trattamenti di bellezza a base di sale vengono utilizzati sia all'interno di centri estetici, come avviene per la haloterapia, che lo scopo di donare un maggiore benessere psico-fisico e quindi migliorare anche la salute della pelle, sia nella preparazione di rimedi casalinghi fai-da-te, come peeling e scrub, spesso usati per curare diversi disturbi dermatologici tra cui acne e brufoli.

Per un trattamento di benessere e bellezza più efficace è preferibile affidarsi al sale marino integrale. Questo perché quello raffinato, che comunemente viene adoperato in cucina, finisce col perdere parte dei preziosi minerali presenti nell'acqua di mare: su tutti lo iodio, ma anche solfati e fluoruri vari nonché tracce di altri minerali tra cui magnesio, zinco, boro, e silicio. Le cosiddette impurità minerali presenti nel sale marino in realtà, per l'organismo umano, sono tutt'altro che impure; queste infatti, andando a lavorare in simbiosi con minerali e vitamine già presenti nel nostro corpo, risultano essere preziosi alleati per la salute e la bellezza.

Trattamenti di benessere e bellezza a base di sale nelle spa

Haloterapia - Il trattamento viene effettuato in una grotta di sale, una sorta di personalissima oasi di relax di cui si può beneficiare solitamente per un tempo di tre quarti d'ora. Qui viene ricreato artificialmente proprio il microclima tipico delle saline: temperatura che oscilla tra i 18 e i 24 gradi, con un tasso di umidità che va dal 45 al 55%. Un ambiente capace di regalare suggestioni rilassanti, e di svolgere un'intensa azione benefica sul nostro organismo. Si parte dalle vie respiratorie, poiché la haloterapia è anche una sorta di gigantesco aerosol, per poi proseguire con un'intensa ed efficace azione sulla circolazione sanguigna, che contribuisce ad alleviare la fatica e il senso di stanchezza. Ma non solo, l'azione drenante e antibatterica del sale è un'autentica manna dal cielo per la pelle. Proprio per questo, tale trattamento, oltre che cosmetico, ha anche interessanti risvolti terapeutici: particolarmente indicato per chi soffre di psoriasi e dermatiti.

Massaggio salino - Viene fatto generalmente in ambienti pensati appositamente per creare un'atmosfera rilassante e, perché no, anche un po' mistica: colori caldi e musica di sottofondo, che quasi trasportano in un'altra dimensione, onirica e piacevolmente surreale.

Il sale adoperato per il massaggio è contenuto in appositi sacchetti di lino, imbevuti di oli essenziali che, oltre a conferire un buon aroma, aiutano a far scivolare meglio i sacchetti sul corpo e favoriscono ulteriormente il microcircolo cutaneo.

Gli effetti benefici di questo massaggio sono diversi: rilassa tutto il corpo, sgombra la mente da stress e tensioni nervose, migliora la circolazione sanguigna e rinnova le cellule facendo apparire la pelle più liscia, morbida e levigata.

Vasca salata - Probabilmente meno appariscente dal punto di vista delle suggestioni, ma parimenti benefico è il bagno nella vasca salata. L'acqua viene mantenuta alla temperatura costante di 35 gradi circa, e vi vengono disciolte abbondanti quantità di sale. Questo bagno contribuisce ad alleviare l'ansia e lo stress, ma anche l'insonnia e i crampi muscolari. Il merito è soprattutto del magnesio contenuto nel sale, che agevola il rilassamento muscolare favorendo al contempo l'espulsione delle tossine.

Trattamenti a base di sale da fare a casa

Peeling al sale contro la cellulite - Il sale è anche un prezioso alleato per contrastare l'odiosa cellulite, grazie alle sue sostanze nutritive che liberano il corpo dai liquidi in eccesso. Il trattamento a base di sale maggiormente indicato per contrastare la cellulite è il peeling rivitalizzante. Potrebbe essere definito, in un certo senso, il prototipo dei trattamenti domestici fai da te: per tutti coloro che non vogliono spendere soldi recandosi in centri benessere specializzati, e non vogliono comunque rinunciare a prendersi cura del proprio corpo. Per rendere il trattamento ancor più efficace, si suggerisce di farlo precedere prima da una doccia, alternando acqua tiepida e acqua fredda; in tal modo si andranno ad aprire i pori e a stimolare la circolazione, predisponendo al meglio il corpo per ricevere tutti i benefici del sale.

Per un buon peeling, oltre al sale (la dose consigliata è tre cucchiai), gli altri ingredienti da adoperare sono due generosi ciuffi di alghe marine, un cucchiaino di farina d'avena, due di olio vegetale e qualche goccia del proprio olio essenziale preferito. Miscelare sapientemente il tutto, e adoperare il composto dopo la doccia, sulla pelle ancora umida, per massaggiare energicamente con piccoli movimenti circolari i glutei, l'interno cosce, e tutte le zone più sensibili agli attacchi della cellulite. Dopo il peeling, il corpo andrà risciacquato con acqua tiepida. Questo trattamento libera le cellule da scorie e impurità, ossigenandole, e andando a restituire compattezza ed elasticità alla pelle.

Bagni di vapore salino - Il sale può essere impiegato per preparare un trattamento di bellezza sotto forma di bagno di vapore. Basta riempire la vasca da bagno con acqua calda, sciogliervi dentro una tazza di sale, e immergersi per circa mezz'ora lasciandosi coccolare dal tepore dell'acqua, beneficiando così del vapore che emana. Innanzitutto, questo rituale aiuta a depurare l'intestino e la pelle dalle tossine. I pori si dilatano e la cute viene purificata in profondità. Il tipo di sale più indicato per fare un bagno salino è quello di Epsom poiché molto ricco di magnesio e solfato.

Questa metodica può essere utilizzata anche nel caso in cui la pelle del viso sia ricoperta da antiestetici brufoli, tipici dell'acne giovanile. In questo caso, si può ricorrere ai suffumigi, preparando un catino con dell'acqua calda in cui sciogliere circa 20-30 grammi di sale. Basta respirare il vapore appoggiando il viso sul catino e coprendo la testa con un'asciugamano in modo che il vapore non si disperda nell'ambiente. Questo trattamento va effettuato per almeno 15 minuti.

Il sale depura la pelle con facilità grazie alle sue proprietà disintossicanti, per questo molti trattamenti a base di sale sono consigliati a quelle persone sofferenti di psoriasi e acne. Tra i tipi di sale più indicati per curare questi disturbi troviamo solitamente il sale di Cervia (conosciuto anche come "oro bianco di Cervia"), quello del mar morto, e quello dell'Himalaya. Benché questi sali sembrano avere effetti migliori rispetto al normale sale che si usa in cucina, anche quest'ultimo ha le sue virtù benefiche e si può adoperare normalmente per i trattamenti estetici.

Scrub rigenerante al sale - Lo scrub al sale contribuisce a liberare la pelle da impurità e cellule morte, favorendo al contempo il microcircolo sottocutaneo. Per questo tipo di terapia occorre il sale non raffinato affinché lo scrub non risulti troppo delicato, specialmente se le zone corporee da trattare sono le gambe e i glutei. Ovviamente se si vuole praticare un scrub sulla pelle del viso bisogna adoperare il sale fino, ma volendo si possono miscelare i due tipi di sale in modo da ottenere un composto omogeneo e poco aggressivo. La miscela preparata deve avere la consistenza di una crema. A seconda della zona da trattare, si mischia una certa quantità di sale con dell'olio di mandorle o qualsiasi altro olio emolliente reperibile in erboristeria. La crema va spalmata con movimenti circolari dove si vuole esfoliare la cute. Non occorre sfregare, e basta lasciar agire il rimedio di bellezza per qualche minuto; dopodiché risciacquare con acqua tiepida. In questo modo si otterrà una cute liscia ma soprattutto libera di respirare poiché priva da impurità.

Il sale, grazie ai suoi preziosi elementi naturali, tra cui magnesio, potassio, solfato e calcio, è un ingrediente prezioso nei trattamenti di bellezza e benessere poiché contribuisce a disintossicare l'organismo e a rassodare e purificare alcune zone della pelle liberandole dalle cellule morte, e favorendone la microcircolazione.

Commenti e opinioni