14 Marzo 2014

Trattamenti Naturali per Capelli

Uova, yogurt e miele sono, a prima vista, tutti ingredienti per una gustosa colazione, eppure possono essere anche utilizzati come trattamenti naturali per capelli. Ma questi rimedi non sono gli unici, sapevate per esempio che l'olio di avocado è tra i prodotti che si avvicinano maggiormente al sebo del cuoio capelluto? O che la lieve acidità del limone costituisce un'efficace e delicata alternativa ai trattamenti chimici? Di seguito, alcuni rimedi fai-da-te per la cura e la bellezza di tutti i tipi di capelli:

Per tutti i tipi di capelli

L'uovo è il trattamento per capelli che va bene per tutti. Il tuorlo d'uovo, ricco di grassi e proteine, è naturalmente idratante e nutriente, mentre il bianco aiuta a rimuovere il sebo in eccesso.

Per applicare l'uovo sui capelli, seguire queste istruzioni: per capelli normali, utilizzare l'uovo intero, mentre se si vogliono curare i capelli grassi, utilizzare solo l'albume; i tuorli d'uovo sono invece l'ideale per idratare i capelli secchi e fragili. In base al proprio capello, usare quindi o l'uovo intero, o il tuorlo oppure il bianco. Applicare il trattamento sui capelli puliti e umidi. La quantità di uova varia in base alla lunghezza dei capelli. In ogni caso, bisogna sempre accertarsi di coprire tutto il cuoio capelluto. Lasciare il rimedio naturale in posa per 20 minuti, quindi risciacquare con acqua fredda (per evitare di cuocere l'uovo), infine fare lo shampoo come di consueto. L'uovo intero e i tuorli di uova sono trattamenti che vanno applicati una volta al mese; l'albume invece ogni due settimane.

Per capelli opachi

Lacca, gel, cera e altri prodotti per lo styling (così come l'inquinamento atmosferico) possono lasciare una patina che va a privare il capello della sua naturale idratazione, seccandolo e facendolo apparire spento e opaco. Alcuni latticini come la panna acida e lo yogurt possono aiutare a invertire questo processo di opacizzazione dei capelli. L'acido lattico va a rimuovere delicatamente lo sporco mentre il grasso del latte idrata e nutre i capelli in profondità.

Per utilizzare questo trattamento, applicare la panna acida o lo yogurt bianco sui capelli umidi, lasciando riposare per circa 20 minuti. Risciacquare con acqua tiepida seguita da acqua fredda, e successivamente lavare la testa con lo shampoo come si farebbe normalmente. Questo rimedio casalingo può essere applicato ogni due settimane.

Per il prurito del cuoio capelluto

Per combattere la forfora e il prurito al cuoio capelluto causati da una cattiva alimentazione, stress, clima e altri fattori, provare con una miscela di olio d'oliva e succo di limone fresco, appena spremuto. L'acidità nel succo di limone aiuta a liberare il cuoio capelluto da eventuali residui di forfora e desquamazioni della pelle, mentre l'olio d'oliva idrata la pelle in profondità e la nutre.

Per utilizzare questo trattamento, seguire le istruzioni qui di seguito: mescolare 2 cucchiai di succo fresco di limone con 2 cucchiai di olio d'oliva e 2 cucchiai di acqua. Versare il composto sulla testa, massaggiandolo su tutto il cuoio capelluto umido. Lasciare la miscela in posa per 20 minuti, quindi risciacquare i capelli e lavarli con il solito shampoo. Il trattamento può essere applicato almeno una volta ogni due settimane.

Per capelli fini e fragili

Per dare corpo ai capelli si può provare con la birra. La bevanda fermentata contiene infatti abbondanti quantità di lievito, che aiuta a dare forza e volume alla chioma.

All'interno di un recipiente, versare circa 400 ml di birra e lasciar riposare per un paio d'ore, fino a quando la bevanda abbia esaurito la sua carbonatazione. Quindi, miscelare bene la birra con con 1 cucchiaino di olio leggero (girasole o colza) e un uovo crudo. Applicare il composto sui capelli umidi, e lasciar riposare per 15 minuti. Infine, sciacquare con acqua fredda. Un'alternativa a questo trattamento consiste nell'utilizzare solo la birra. Versare la birra in un flacone spray e spruzzarla sui capelli asciutti. Quando il liquido evapora, il residuo proteico restante (proveniente da grano, malto e/o luppolo) continua a rafforzare i capelli e la loro struttura. I trattamenti naturali per capelli appena visti possono essere applicati almeno una volta ogni due settimane.

Per capelli secchi o danneggiati dal sole

Qualunque sia la causa alla base dei capelli secchi, Madre Natura ci mette a disposizione un trattamento ricostituente davvero delizioso per aiutarci a idratare e a riparare i capelli: il miele. Questo ingrediente è un umettante naturale, il che significa che attrae e blocca l'umidità della pelle, contribuendo a renderla idratata più a lungo. Oltre a ciò, il miele è un antibatterico naturale.

Per impiegare il miele come trattamento per capelli, procedere in questo modo: utilizzare circa 150 grammi di miele per massaggiare i capelli puliti e umidi. Tenere in posa per circa 20 minuti, quindi risciacquare con acqua tiepida. È inoltre possibile aggiungere 1-2 cucchiai di olio d'oliva per facilitare l'applicazione del miele, che altrimenti risulterebbe troppo appiccicoso. Per capelli estremamente danneggiati dalla sovraesposizione al sole, mescolare il miele con 1-2 cucchiai di un ingrediente ricco di proteine come l'olio di l'avocado o il tuorlo dell'uovo, che contribuirà a ricostituire i legami della cheratina attaccati dai raggi UV. Il trattamento può essere applicato almeno una volta al mese.

Per capelli grassi o unti

La farina di mais, o l'amido di mais, è un modo economico ed efficace per rimuovere naturalmente il grasso e l'unto dai capelli.

Versare 1 cucchiaio di farina di mais, o amido di mais, all'interno di una saliera vuota e cospargere sui capelli asciutti e sul cuoio capelluto fino a coprire tutto lo scalpo e i capelli. Dopo 10 minuti, utilizzare una spazzola per capelli per spazzolare via tutto, assicurandosi di togliere completamente la farina. In alternativa alla spazzola, ci si può aiutare con un asciugamano pulito. Il trattamento può essere applicato a giorni alterni.

Per i capelli crespi

Ancora una volta ci viene in soccorso l'avocado, che contiene oli eccezionali, che sono leggeri e umidi proprio come il sebo prodotto dalla nostra pelle, e proteine utili per nutrire i capelli. Insomma, la migliore combinazione di nutrienti per levigare e disciplinare i capelli ribelli.

Per utilizzare il trattamento per capelli all'avocado, procedere così: frullare metà avocado e applicare il composto sui capelli puliti e umidi, massaggiando delicatamente. Lasciar riposare per almeno 15 minuti prima di risciacquare con acqua. Si può amplificare il potere idratante di questa maschera per capelli combinando l'avocado schiacciato con 1-2 cucchiai di un ingrediente idratante come la panna acida oppure il tuorlo d'uovo o ancora la maionese. Il trattamento naturale per i capelli crespi può essere applicato ogni due settimane.

Per i residui tra i capelli

Nessun prodotto riesce a togliere i residui meglio del bicarbonato di sodio.

Per utilizzare il trattamento per capelli al bicarbonato di sodio, procedere in questo modo: mescolare 1-2 cucchiai di bicarbonato di sodio con piccole quantità di acqua fino a ottenere una pasta spalmabile. Massaggiare il composto ottenuto sui capelli umidi, quindi lasciar riposare per 15 minuti. Successivamente, risciacquare con acqua, e poi fare lo shampoo come di consueto. Il trattamento naturale può essere applicato ogni due settimane.

Trattamenti naturali per capelli

Commenti e opinioni