04 Giugno 2013

Esercizi per eliminare grasso sui pettorali

Eliminare il grasso sui pettorali non è semplice perché quando si fa attività fisica non si può decidere in modo esatto dove andare a bruciare il grasso in eccesso. Tuttavia, adottando una dieta sana e combinando allenamenti cardiovascolari con esercizi mirati al petto è possibile sbarazzarsi del grasso in generale, e in particolare di quello accumulato sui pettorali. Qui sotto, vedremo quali sono gli esercizi per raggiungere il nostro scopo.

Piegamenti con ginocchia appoggiate

Cominciamo con uno degli esercizi più semplici per iniziare ad allenare i muscoli pettorali. Posizionarsi orizzontalmente su un tappetino mantenendo le ginocchia ben salde a terra, e tenendo il busto distante dal pavimento poggiando le mani al suolo parallelamente ai muscoli pettorali. Incrociare i piedi e, tenendoli sempre sollevati da terra, proseguire con l'esercizio. Scendere con il petto fino a farlo sfiorare al suolo, quindi ritornare alla posizione iniziale. Completare 3 serie da almeno 10 ripetizioni. Qui sotto, il video mostra nel dettaglio come fare correttamente tutti i movimenti.

Per i meno esperti, se l'esercizio risulta troppo faticoso, inizialmente lo si può semplificare poggiando a terra sia le ginocchia sia i piedi, in modo da alleggerire il peso ed evitare altresì possibili lesioni.

Piegamenti sulle braccia

Questo esercizio è leggermente più difficile del precedente. Partendo sempre da una posizione orizzontale, a faccia in giù, tenersi ben saldi a terra con i piedi e con le mani. Le braccia formano un angolo di circa 90 gradi. Il busto deve essere perfettamente diritto. Le gambe sono ben distese e leggermente distanziate tra loro. Questa è la posizione di partenza. Da qui, impegnando soprattutto i muscoli pettorali, scendere fino a sfiorare il pavimento con il petto, quindi tornare alla posizione iniziale. Fare 3 serie da 8 ripetizioni.

Burpees

Gli esercizi che seguono adesso sono un po' più complicati dei precedenti. Il burpees consiste nel fare tutta una serie di movimenti che devono susseguirsi nella maniera più veloce possibile. Partendo dalla posizione eretta, accovacciarsi in avanti fino ad appoggiare le mani sul pavimento parallelamente ai muscoli del petto. Quindi, tenendo le mani ben salde sul suolo, fare forza sulle braccia e, praticando un saltello all'indietro, distendere le gambe. A questo punto, fare una flessione sulle braccia coinvolgendo i muscoli pettorali. Risalire su, e con un altro saltello, questa volta in avanti, assumere nuovamente la posizione accovacciata. Infine, si torna alla posizione iniziale. Questa è una ripetizione. Fare 3 serie da almeno 10 ripetizioni.

Piegamenti Hindu

I piegamenti Hindu sono tra gli esercizi più difficili da fare. La posizione iniziale consiste nel formare una V rovesciata con il corpo. Le gambe devono essere leggermente divaricate, e le mani devono essere ben salde a terra. Nella prima fase dell'esercizio bisogna far forza sulle braccia per far scivolare il corpo in basso e in avanti, fino a distendere le gambe. Nella seconda fase, coinvolgendo soprattutto i muscoli pettorali, si torna indietro, in posizione di partenza. Inspirare durante la prima fase, espirare nella seconda fase. Completare 3 serie da almeno 6-8 ripetizioni.

Fare molta attenzione mentre si eseguono i movimenti appena illustrati perché se praticati in modo scorretto possono causare lesioni ai tendini e ai legamenti dei polsi, soprattutto per quanto riguarda gli esercizi più complessi come i burpees e i piegamenti hindu.