25 Luglio 2016

Bruciore Dopo L'Allenamento Con I Pesi: Perché?

L'attività di sollevamento pesi favorisce la costruzione del muscolo poiché si oppone resistenza a una forza o a un peso. Quando si fa questo tipo di allenamento si avverte in genere un bruciore nel momento in cui i muscoli raggiungono la loro capacità di lavoro o arrivano al limite. È inoltre possibile sentire un indolenzimento muscolare quando i tessuti lesi dall'attività fisica cominciano la riparazione dopo l'allenamento.

Bruciore muscolare

Il corpo ottiene l'energia necessaria per sostenere lo sforzo del sollevamento pesi mediante il processo di glicolisi, ovvero scindendo un composto chiamato glucosio e formando così un'altra sostanza denominata piruvato. Man mano che i muscoli vengono stimolati con l'attività fisica, il piruvato si trasforma in acido lattico, che consente di continuare ad allenarsi. Tuttavia, l'acido lattico si forma abbastanza rapidamente nei muscoli, e se si raggiungono quantità difficili da smaltire causa anch'esso quella sensazione di bruciore comunemente associata al sollevamento dei pesi, con conseguente declino delle prestazioni muscolari e affaticamento. Questo è un chiaro segnale che ci indica di smettere di far lavorare i muscoli e di riposarsi.

Costruzione del muscolo

Il sollevamento pesi provoca microlesioni nei tessuti muscolari interessati dall'attività fisica. A loro volta, tali danni alle fibre muscolari stimolano le cellule vicine a esse, chiamate cellule satellite, a fondersi tra loro e nel tessuto leso. Le cellule che si fondono ai tessuti ringiovaniscono il muscolo esistente rimpiazzando le strutture cellulari danneggiate. Le cellule che si fondono tra loro danno vita a nuove strutture di proteine ​​chiamate miofibrille, che a loro volta aggiungono più tessuto muscolare e massa.

[Potrebbe interessarti: Aumentare La Massa Muscolare: 22 Metodi Per Ingrossare I Muscoli]

Indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata (DOMS)

Il dolore post-allenamento associato al sollevamento pesi o ad altre attività fisiche che richiedono sforzi a cui non si è abituati deriva probabilmente dalle lesioni al tessuto muscolare, ma anche dal rilascio delle varie sostanze menzionate precedentemente nei tessuti interessati e vicini. In genere questo dolore compare entro 24 ore dallo svolgimento degli esercizi e raggiunge il suo picco entro i due giorni, per poi estinguersi non più tardi di quattro giorni dall'attività fisica. Per tali motivi, questo tipo di fastidio prende il nome di indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata (dall'inglese Delayed Onset Muscle Soreness o DOMS). Uno dei tipi di allenamento maggiormente coinvolti con la formazione del DOMS è quello che prevede la contrazione eccentrica, che avviene quando i muscoli subiscono un allungamento nella loro fase di contrazione.

[Potrebbe interessarti: Come Rilassare I Muscoli Indolenziti]

Per alleviare i bruciori muscolari e dare ai muscoli la possibilità di ricostruirsi e crescere in maniera adeguata dopo l'attività fisica con i pesi, non si dovrebbe allenare la stessa parte del corpo per due o più giorni di fila. Il fastidio correlato al DOMS è solitamente di lieve entità. Per cui, se si avverte un dolore acuto e/o si manifestano gonfiori alle articolazioni, probabilmente si sta esagerando con i pesi e/o con il numero di ripetizioni/serie degli esercizi. In questi casi è utile consultare il proprio medico o personal trainer per ottenere informazioni dettagliate sulla propria situazione specifica.

Commenti e opinioni