06 Agosto 2014

Corsa: meglio correre fuori o sul tapis roulant?

Quando si tratta di correre, ci si chiede spesso se sia meglio farlo sul tapis roulant oppure fuori, all'aria aperta. Molti corridori odiano correre al chiuso, altri invece apprezzano la comodità del tappeto poiché in questo modo non devono preoccuparsi del tempo e del percorso da fare. Ma quale tipo di corsa è migliore?

In genere, il tapis roulant esercita meno resistenza. A parità di inclinazione della superficie di corsa, allenarsi sul tapis roulant risulta più facile rispetto alla corsa all'aperto. La differenza più evidente sta nel fatto che il tappeto possiede una cinghia che si muove sotto i piedi, il che non obbliga il corridore a spingere per portare il corpo in avanti. Secondo uno studio del 1996 pubblicato sulla rivista Journal of Sports Sciences, la mancanza di resistenza dell'aria riduce il costo energetico della corsa. I ricercatori hanno misurato il Vo2 max, ovvero il massimo volume di ossigeno consumato per minuto, in un gruppo di corridori di sesso maschile, e hanno scoperto che impostando l'inclinazione del tapis roulant anche solo all'1 per cento in più è possibile avvicinarsi al consumo energetico della corsa all'aperto su una strada in pianura.

Vantaggio del tapis roulant - Il tappeto aiuta ad assorbire meglio l'impatto con il suolo: I tapis roulant più moderni, oltre a una vasta gamma di comodità tra cui schermi lcd, programmi di corsa personalizzabili, conteggio delle calorie e quant'altro, hanno anche migliorato l'assorbimento degli urti, riducendo l'impatto sulle articolazioni fino a circa il 30 per cento.

Vantaggio della corsa all'aperto - Varietà di superfici: correre all'aria aperta offre una vasta gamma di opzioni. La maggior parte delle città ha marciapiedi, piste asfaltate, sentieri sterrati e aree erbose su cui correre in tranquillità. Molti corridori inoltre possono accedere alle piste di atletica, ai sentieri di montagna oppure alle spiagge. La possibilità di variare percorso è uno stimolo molto importante per chi si allena. Inoltre, cambiare il tipo di superficie di corsa, come per esempio asfalto, terreno sabbioso, terreno di campagna, sentiero di bosco e così via, aiuta a procurarsi meno lesioni rispetto alla corsa effettuata sempre su un unico tipo di superficie.

Vantaggio del tapis roulant - Possibilità di personalizzare l'inclinazione del piano di corsa: Uno dei vantaggi del tappeto è la possibilità di controllare il grado di inclinazione della superficie di corsa, così da poter scegliere pendenze più o meno accentuate in modo da migliorare la forza alle gambe.

Vantaggio di correre all'aperto - Evitare il fattore noia: anche se il tappeto può offrire programmi caratterizzati da una grande varietà di pendenze e velocità, queste non porteranno mai ad avere davanti a sé una varietà di paesaggi, profumi, suoni e sensazioni che invece si possono percepire solo con la corsa all'aperto. Quando si corre fuori vengono stimolati tutti i sensi. I suoni della città o il cinguettio degli uccelli, il vento che sfiora la pelle, i profumi dei fiori di stagione, la vista di posti diversi e di persone nuove.

Vantaggio del tappeto - Evitare le intemperie: Anche i corridori più avventurosi a volte sono costretti a correre sul tapis roulant a causa di forti temporali, eccessivo caldo e sole, ghiaccio, oscurità e altre condizioni che impediscono la corsa fuori. In questi casi il tapis roulant è la soluzione temporanea migliore per allenarsi.

Vantaggio del tapis roulant - Impatto ridotto per ricominciare a correre dopo gli infortuni: Molti tappeti di qualità offrono un impatto ridotto grazie alle nuove superfici che assorbono gli urti in maniera molto efficace. Sono quindi un ottimo strumento per la riabilitazione. Il passo successivo potrebbe essere la corsa su un manto erboso.

Quale opzione è meglio quando ci si allena per una gara?

Se ci si sta allenando per una corsa su strada o su pista, non ha senso fare la maggior parte della preparazione su un tapis roulant. Per esempio, se ci si allena per una maratona, ovviamente, si vuole fare in modo che parte della propria preparazione venga svolta su strada, all'aperto, così il corpo sa cosa aspettarsi nel giorno della gara.

L'andatura della corsa cambia sul tapis roulant?

Si potrebbe supporre che il proprio corpo si muova in modo diverso durante l'allenamento su un tapis roulant rispetto alla corsa all'aperto, ma in realtà diverse ricerche dimostrano che ciò è falso. Uno studio pubblicato nel 2010 sul Journal of Applied Biomechanics ha analizzato l'andatura di un gruppo di corridori sia sul tapis roulant sia sul terreno a velocità simili, e non ha trovato differenze significative sotto il punto di vista cinetico. Gli stessi risultati erano già stati evidenziati da un altro studio pubblicato nel 2008 sul Medicine and Science in Sports and Exercise. Le differenze nell'andatura della corsa sul tapis roulant e sul terreno all'aperto sono dunque minime.

Come rendere l'allenamento sul tapis roulant meno noioso?

Fare allenamenti a intervalli è il modo migliore per rendere più stimolante la corsa sul tappeto. Si può variare la la velocità ogni 30 secondi oppure dopo diversi minuti, alternando momenti di sprint con camminate o periodi di recupero più lenti. Si può anche decidere di alternare diversi gradi di pendenza, combinandoli con diversi livelli di velocità. Questo tipo di allenamento, oltre a essere più stimolante, è anche più efficace.

La chiave è il cambiamento

In conclusione, il miglior tipo di allenamento e di corsa è il genere che piace e da cui si può trarre maggiori stimoli e soddisfazioni. Se l'allenamento non piace, allora è molto probabile che si finisca per saltarlo o per eseguirlo svogliatamente. Per annoiarsi di meno si può alternare la corsa sul tapis roulant con quella all'aperto. Ciò, oltre a prevenire la noia, aiuterà anche a evitare potenziali lesioni causate dallo stesso movimento fisico ripetuto a ogni sessione di allenamento.

Commenti e opinioni