30 Gennaio 2013

Consigli per correre all'aperto durante la stagione fredda

Correre durante l'inverno, o quando fa freddo, può essere molto rischioso per diversi motivi: ci si può ammalare più facilmente, si può scivolare per via del ghiaccio, la pelle si secca rapidamente perché esposta ad aria gelida, e così via. Qui sotto troverete alcuni consigli utili per affrontare il freddo con sicurezza e tranquillità, senza rinunciare al vostro allenamento.

Vestirsi a strati

Uno dei problemi principali è che non si sa mai come vestirsi per andare a correre d'inverno. Bisogna vestirsi a strati. Questo permette all'aria calda prodotta dal corpo di agire come un isolante. L'abbigliamento ideale per andare a correre con il freddo dovrebbe essere composto da materiali sintetici, che sono leggeri e catturano il sudore dalla pelle. Con i materiali non sintetici invece il sudore bagna i vestiti, causando irritazioni cutanee dovute ai frequenti sfregamenti.

Cosa indossare:

  • Per coprire la testa ci sarà bisogno di un berretto tipo passamontagna/balaclava o toque;
  • Guanti;
  • Maglia di pile con zip da mettere su una sottile maglia a manica lunga, possibilmente termica (composta principalmente da poliestere);
  • Giacca leggera antivento, possibilmente con materiale riflettente;
  • Sotto i pantaloni, indossare corsari o collant, possibilmente termici;
  • Scarpe da corsa.

Proteggere la pelle e gli occhi

Se c'è il sole, il riflesso che si produce sulla neve può facilmente causare scottature, quindi bisogna applicare una protezione solare. Gli stessi riflessi inoltre possono dare fastidio agli occhi perciò è meglio indossare gli occhiali da sole. Per evitare inoltre che la pelle del viso si screpoli, si può spalmare un sottile strato di vaselina sulla faccia e un balsamo specifico sulle labbra. L'alternativa può essere rappresentata dall'olio di jojoba, molto efficace sulla maggior parte dei tipi di pelle, e contiene anche un naturale SPF, che può proteggere dal sole se l'olio viene applicato con largo anticipo.

Fare il riscaldamento e lo stretching dentro casa

Al fine di eseguire uno stretching corretto e per aiutare a prevenire gli strappi muscolari, è meglio fare il riscaldamento dentro casa. Bastano due o tre minuti di moderata attività fisica al chiuso, come per esempio camminare sul tapis roulant oppure saltare con la corda o ancora salire e scendere le scale. Quindi procedere con lo stretching. In inverno, eseguire il riscaldamento e lo stretching all'interno è la scelta migliore perché è più probabile che si riesca a stirare bene tutti gli arti in un ambiente caldo e confortevole.

Ghiaccio

Con temperature vicine o sotto lo 0, chi decide di andare a correre deve fare i conti anche con il ghiaccio. Inutile dire che in queste situazioni è facile scivolare, e le scarpe da corsa non sono sufficienti a mantenere l'equilibrio. In commercio esistono delle suole antiscivolo appositamente studiate per essere applicate alle scarpe. L'alternativa alle suole con chiodi è quella di essere più prudenti, e quindi correre più lentamente del solito.

Correre insieme a qualcuno

Una delle migliori precauzioni quando si corre in inverno è quella di correre insieme a qualcun altro. Se ci si allena da soli, è meglio portare con sé un cellulare, non allontanarsi troppo da casa, dire a qualcuno il percorso che si ha intenzione di fare e a che ora si prevede di tornare.

Altro

Se le temperature sono di molto inferiori allo 0, quindi inferiori a -25°C, si rischia seriamente l'assideramento, che può essere causato da venti gelidi, da un abbigliamento inadeguato e da scarse protezioni. In questi casi, si raccomanda di non uscire ma di praticare la corsa all'interno, su un tapis roulant, oppure di fare altre attività cardio.

Commenti e opinioni