23 Ottobre 2013

I migliori esercizi per eliminare il grasso sulla pancia

Eliminare il grasso accumulato sulla pancia e far uscire fuori gli addominali può essere molto difficoltoso per molte persone perché richiede sforzo e costanza. Per perdere grasso sullo stomaco bisogna innanzitutto prendere coscienza del fatto che il nostro organismo inizia a bruciare i grassi quando il corpo e i muscoli necessitano di un apporto energetico/calorico superiore rispetto a quello che gli viene fornito attraverso l'alimentazione. Di conseguenza, uno dei modi migliori per portare il corpo a consumare più calorie, e quindi il grasso in eccesso, è attraverso esercizi e attività cardio.

Per eliminare il grasso in eccesso è necessario fare regolarmente attività cardiovascolari, in modo da perdere peso in maniera sana e naturale. Si possono scegliere diverse attività da praticare durante la settimana, alcune delle quali anche molto divertenti e da fare in compagnia: nuoto, corsa, camminata, ciclismo, tennis, pallavolo, calcio, canottaggio, arrampicate e così via. Basta scegliere uno o più degli sport appena citati. Qualsiasi attività che aumenta il proprio range cardiaco a un livello che va oltre il 60 per cento della frequenza cardiaca massima sopportata dal proprio organismo, e che può essere praticata per almeno 30 minuti, è un ottimo candidato per consumare calorie e perdere il grasso accumulato nel corpo e sulla pancia. Se quanto appena detto risulta complicato, di seguito cercheremo di spiegare meglio il range cardiaco.

Il range cardiaco misura lo sforzo del cuore, aiutando a decidere quale sia la frequenza del battito cardiaco ottimale per sé. Per calcolare questo valore è necessario sottrarre la propria età a 220, la differenza ottenuta va divisa per il 60 per cento, così da ottenere il valore del battito cardiaco minimo che deve essere superato durante l'attività fisica per eliminare i grassi.

Per esempio: un soggetto che ha 30 anni avrà una frequenza cardiaca minima uguale a:

  • 220-30 = 190;
  • 190x60:100 = 114 battito cardiaco minimo funzionale;

Tuttavia, si deve prestare attenzione a non oltrepassare la soglia dell'80 per cento (nell'esempio sopra: 220-30=190; 190x80:100 = 152 battito cardiaco massimo da non oltrepassare).

Se durante l'attività fisica non si raggiunge la soglia minima del 60 per cento non ci si sta allenando in modo proficuo (fatta eccezione per gli anziani, per i quali basta anche solo svolgere movimenti semplici). Per iniziare a bruciare i grassi bisogna invece oltrepassare tale soglia, mantenendosi tra il 60 per cento e l'80 per cento del limite massimo del battito cardiaco, altrimenti ci sarà il rischio di stressare troppo il cuore.

Alla luce di quanto detto, i migliori esercizi per bruciare il grasso della pancia dipendono in gran parte dalle proprie preferenze, rimanendo comunque nell'abito delle attività cardiovascolari. La cosa più importante è che bisogna svolgere l'attività che tiene maggiormente motivati ​​e che possa essere sostenuta per una durata che va dai 30 minuti in su, da ripetere per tre o quattro volte a settimana.

Tuttavia, tali suggerimenti possono non essere efficaci per tutti. A volte, perdere peso può richiedere più allenamenti e sforzi maggiori. Il proprio obiettivo dovrebbe essere comunque quello di aumentare gli esercizi nel corso del tempo. Non si deve mai iniziare dando tutte le proprie energie fino allo sfinimento, ma è necessario procedere gradualmente, soprattutto se si è alle prime armi. Per esempio, si può cominciare con una camminata di 30 minuti per poi aumentare la velocità e la durata nei giorni o nelle settimane successive, fino ad arrivare a correre regolarmente 3 volte a settimana per circa 40-50 minuti a sessione.

Si ricorda inoltre che per eliminare il grasso dalla pancia si deve perdere il grasso in tutto il corpo perché non esiste un esercizio che brucia il grasso solo sugli addominali. Ci vuole quindi costanza e pazienza, e soprattutto un'alimentazione sana ed equilibrata.

Commenti e opinioni