26 Maggio 2016

Prurito Durante e Dopo la Corsa: Possibili Cause

L'orticaria da freddo o l'anafilassi indotta da esercizio fisico sono tra le cause più comuni del prurito alle gambe, o ad altre parti del corpo, durante e/o dopo la corsa o altre attività fisiche. Anche se il pizzicore potrebbe essere provocato dall'esercizio in sé, dalla sudorazione, dallo sporco o dalla polvere che aderiscono alla pelle bagnata, l'irritante sensazione di prurito alle gambe e/o ad altri arti è a volte causata da vari disturbi, in particolare da allergie.

Orticaria da esercizio fisico

L'orticaria indotta da esercizio fisico, talvolta chiamata orticaria da sforzo, è una condizione che provoca prurito e altri sintomi allergici. Può verificarsi sia durante sia dopo l'esercizio fisico a causa dell'ostruzione o della sovra-stimolazione delle ghiandole sudoripare. Solitamente, il fastidio appare durante o subito dopo l'attività fisica intensa, come per esempio la corsa. Sulla pelle del corridore si possono manifestare macchie rosse pruriginose. Anche se l'orticaria risulta abbastanza fastidiosa, non è pericolosa per la salute. In effetti, i sintomi dell'orticaria da sforzo dovrebbero scomparire entro 10 minuti dalla fine della corsa o dell'attività fisica.

Anafilassi indotta dall'esercizio fisico

Oltre al prurito, l'anafilassi indotta da esercizio fisico può causare ulteriori sintomi nell'atleta interessato da questa condizione. In particolare, possono presentarsi difficoltà respiratorie, vomito e svenimenti. Se il soggetto continua ad allenarsi nonostante questi problemi, l'anafilassi potrebbe causare un blocco del flusso di ossigeno al cuore e al cervello, con conseguenze anche fatali. In alcune persone questo disturbo si presenta semplicemente con l'attività fisica intensa (non cibo-dipendente). In altri soggetti invece l'anafilassi da esercizio fisico può essere causata da una combinazione dell'attività fisica con un determinato alimento (cibo-dipendente).

[Potrebbe interessarti: Corsa: 6 Segni Del Sovrallenamento]

Orticaria da freddo

Se si accusa prurito alle gambe durante lo svolgimento dell'attività fisica in temperature più fredde del normale, si potrebbe soffrire di orticaria da freddo, ovvero di allergia al freddo o alle basse temperature. I sintomi dell'orticaria da freddo sono molto simili a quelli dell'orticaria indotta dall'esercizio fisico: macchie rosse sulla pelle, talvolta edematose, e prurito. Se le mani sono scoperte, potrebbero anch'esse essere interessate dal gonfiore. L'orticaria da freddo grave, che colpisce molte aree del corpo, causa generalmente anche altri sintomi come: brividi, battito cardiaco accelerato, gonfiore degli arti e svenimenti. Nel caso in cui l’esposizione al freddo vada a interessare tutta la superficie cutanea (per esempio per via dell'immersione in acque molto fredde), l'esito potrebbe essere fatale.

[Potrebbe interessarti: Brividi In Tutto Il Corpo Dopo L'Attività Fisica: Cause E Rimedi]

Circolazione sanguigna

In alcuni casi il prurito alle gambe mentre si corre è semplicemente dovuto a una mancanza di allenamento. Questo perché una volta ricominciata l'attività fisica regolarmente le gambe richiedono un maggiore afflusso di sangue. Man mano che la circolazione nelle aree sollecitate dall'attività fisica aumenta (nel caso della corsa, le gambe), i capillari nelle gambe, o negli arti coinvolti nel movimento, devono espandersi per consentire un maggiore flusso di sangue. Questa fase può provocare naturalmente prurito. I sintomi in genere scompaiono dopo un 2-3 giorni di allenamento o anche prima.

Prevenzione

Fortunatamente, l'anafilassi indotta da esercizio fisico è l'unico disturbo che può mettere seriamente in pericolo di vita. Le orticarie causate dall'esercizio fisico o dalle basse temperature non sono generalmente pericolose per l'essere umano, se non in casi molto gravi. Per cercare di evitare il più possibile questi problemi e per prevenire o ridurre gli episodi di prurito ci sono alcune tecniche che si possono adottare: è importante fare il riscaldamento (warm-up) e il defaticamento (cool-down) per circa 10 minuti prima e dopo l'allenamento. Se necessario, prevedere brevi pause durante la corsa, o qualsiasi altra attività fisica si stia svolgendo, in modo da consentire al corpo di raffreddarsi e rilassarsi. Se si è allergici alle basse temperature, vestirsi a strati e coprire eventuali aree della pelle che potrebbero rimanere esposte durante l'esercizio fisico. Nel caso dell'anafilassi da sforzo, potrebbe essere necessario eseguire delle attività meno faticose, come per esempio il nuoto.

Il prurito alle gambe, o ad altre parti del corpo, durante e/o dopo la corsa, o qualsiasi altra attività fisica, può essere causato da diversi fattori. È importante capire bene qual è la causa principale del prudore per poter adottare le misure adeguate al problema. Se non si riesce a comprendere cosa provoca il pizzicore, è bene rivolgersi a un medico.

Commenti e opinioni