18 Ottobre 2012

Come minimizzare i danni alla pelle dovuti alla corsa

Fare attività fisica è fondamentale per la propria salute ma a volte allenamenti troppo duri e stressanti possono portare a sviluppare diversi disturbi alla pelle. In particolare, con la corsa possono verificarsi problemi legati all'insorgenza di funghi ai piedi, acne dovuta all'eccessiva sudorazione e irritazioni varie causate anche dal tipo di abbigliamento.

► Cura dei piedi

I corridori, spesso, non hanno piedi molto belli per via di vesciche, calli, e funghi. Tutto ciò è principalmente causato da sudorazione e attrito, per questo è fondamentale scegliere una scarpa da running giusta per il proprio piede. Le vesciche tendono a comparire per via dell'attrito che si verifica tenendo ritmi veloci. I calli invece sono dovuti principalmente a un attrito accompagnato da ritmi blandi, che portano a uno sfregamento sullo stesso punto per lunghi periodi di tempo. Nel frattempo, sudorazione, mancanza di traspirazione e calore all'interno della scarpa possono causare la cosiddetta macerazione cutanea (soprattutto tra le dita), in cui la pelle appare più chiara rispetto alla pelle circostante ed è facilmente soggetta a infezioni fungine.

Per evitare questo tipo di fastidi, bisogna innanzitutto scegliere le giuste scarpe traspiranti, indossare calze in polipropilene o lana in modo da tenere a bada l'umidità, ed è possibile altresì utilizzare del semplice talco, o altri prodotti specifici in polvere, per evitare il proliferare di funghi. Durante i lunghi percorsi, usare della vaselina su bolle e vesciche può aiutare a prevenire il rischio che si aprano. Le vesciche possono essere trattate con una tintura di benzoino per accelerare la loro guarigione. Dopo la corsa, togliere i calzini in modo da far respirare i piedi, e ammorbidire delicatamente i calli con una pietra pomice. Se i calli sono troppo spessi e presentano ferite, potrebbero esserci infezioni. In questo caso, meglio consultare il medico o il podologo.

► Evitare il problema dell'acne

La corsa è sia amica della pelle, in quanto dona lucentezza e un bel colorito roseo, sia nemica per via dell'acne causata dall'eccessiva sudorazione.

L'esercizio fisico in generale aumenta la circolazione, e ciò mantiene la pelle luminosa e splendente. Tuttavia, per molti corridori, l'allenamento può portare a sviluppare acne, che si verifica quando i batteri naturalmente presenti sulla pelle rimangono intrappolati nei pori per via del sebo e del sudore. La stessa condizione può causare altresì follicoliti, ovvero infezioni negli strati più superficiali della cute, che interessano principalmente la parte del follicolo pilifero, quindi peli come barba, ciglia, ecc.

Il modo migliore per evitare questo tipo di infezioni è quello di lavarsi il prima possibile, entro un'ora dall'attività fisica. Se non si riesce a fare la doccia subito, provare a portare con sé delle salviette purificanti, o anche normali, in modo da togliere il sudore e tenere pulite le parti più a rischio, oppure cambiarsi i vestiti.

► Scegliere il giusto abbigliamento

Indumenti che danno fastidio perché troppo larghi o troppo stretti possono portare a sviluppare eruzioni cutanee e persino infezioni. Questo tipo di problemi si manifesta più comunemente nella parte superiore delle braccia, sotto il seno, tra le cosce, e (per gli uomini) sui capezzoli. Il sudore non fa altro che peggiorare la situazione, soprattutto se non si lava via subito.

Oltre a indumenti specifici per la corsa, è possibile usare della semplice vaselina per creare una sorta di barriera nei punti in cui si avverte maggior sfregamento. Ovviamente, bisogna assicurarsi che gli indumenti siano della misura giusta e si adattino al proprio corpo, senza stringere troppo sulla pelle. È inoltre preferibile usare capi composti da materiale assorbente e privi di cuciture che possono irritare. La vaselina può essere usata anche per lenire e proteggere la pelle dopo il manifestarsi di irritazioni.

Commenti e opinioni