13 Giugno 2012

7 rimedi naturali per aumentare l'energia

In natura esistono diverse erbe in grado di accrescere i livelli di energia nell'organismo umano. Alcune erbe sono state utilizzate come medicine naturali da migliaia di anni per curare problemi di salute e per migliorare il benessere psico-fisico.

Dunque, vediamo quali sono le 7 erbe che possono apportare un aumento di energia nel nostro corpo:

Gingko

Nota anche con il nome di ginkgo biloba, si tratta di una pianta che migliora il flusso di energia a livello cellulare. Il ginkgo aumenta la produzione di adenosina trifosfato (o ATP) che aiuta il cervello a metabolizzare il glucosio per produrre energia.

Ginseng siberiano

Il ginseng siberiano o eleuterococco (Eleuterococcus senticosus), è utilizzato principalmente per far fronte al sovraffaticamento e allo stress. Inoltre rinforza il sistema immunitario portando a un aumento di linfociti T e stimolando l'attività dei globuli bianchi. Questa pianta è dunque indicata nei casi di astenia, convalescenza, stanchezza, ipotensione, esaurimento psico-fisico. È un buon rimedio per far fronte a periodi di ridotta capacità di rendimento nelle attività sportive e nella concentrazione. Stimola altresì il metabolismo e aiuta nelle spasmofilie.

Ortica

Sotto forma di tisana, l'ortica può fornire più energia di una tazzina di caffè. Si può scegliere di fare un infuso utilizzando le foglie fresche oppure quelle secche. Nel primo caso bastano da 3 a 5 foglie fresche, nel secondo caso due cucchiaini di foglie secche tritate. Versare acqua bollente e lasciare in infusione per 5-10 minuti. È importante non far bollire le ortiche perché perderebbero parte delle proprietà curative. L'ortica è particolarmente consigliata per ripristinare l'energia nei casi di recupero e convalescenza.

Astragalus

È una pianta utilizzata per aumentare il metabolismo, e in questo modo si riesce a migliorare anche i livelli di energia. L'astragalus può essere assunta come tisana o utilizzata come tintura, ma in commercio si trovano anche compresse e gocce. L'Astragalus è sempre stata una pianta molto usata nella medicina tradizionale cinese per dare forza e vigore all'organismo e per curare malattie croniche.

Rumex crispus

Questa pianta è conosciuta per la sue proprietà antianemiche, toniche, ricostituenti e astringenti. Le sue foglie, in particolare, sono ricche di vitamine e minerali tra cui ferro, vitamine A e C, che rendono il rumex crispus un ottimo rimedio naturale per recuperare energia.

Ashwagandha

L'ashwagandha, meglio conosciuta come ginseng indiano, è comunemente usata nella medicina ayurvedica per diminuire il senso di fatica e rinvigorire il corpo.

Liquirizia

Oltre a essere un ottimo tonico surrenale, la liquirizia può anche essere consumata per combattere la stanchezza cronica.

Considerazioni

Prima di utilizzare qualsiasi rimedio naturale o integratore energizzante, bisogna assicurarsi di non soffrire di ipertensione o altre malattie che prevedono l'uso di farmaci. In ogni caso, bisogna sempre seguire la dose consigliata sulla confezione, e rivolgersi al proprio medico per essere certi sull'assunzione di erbe medicinali e integratori alimentari.

 

Potrebbe interessarti anche:

Aumenta la resistenza con barbabietola, arachidi e spirulina

Preparare un ottimo energy drink vegetale

Le erbe che aiutano ad accelerare il metabolismo

Commenti e opinioni