04 Dicembre 2012

Gli iconici Dr. Martens in versione vegan

Da quest'anno, anche il marchio inglese Dr. Martens si avvicina al mondo cruelty-free proponendo alcune versioni vegan dell'iconico scarpone a otto occhielli.

Il trattamento vegan-friendly non intacca in alcun modo la qualità e la lavorazione degli anfibi che sono esattamente uguali al modello tradizionale. La scarpa vegan infatti è identica in ogni dettaglio, dalla lavorazione "Goodyear-welted" in cui la finta pelle viene cucita (non semplicemente incollata) direttamente alla suola, fino al caratteristico anello posteriore in tessuto con sopra ricamato lo slogan "Air Wair with Bouncing Soles".

Il materiale sintetico che sostituisce la pelle della tomaia è di ottima fattura, morbido e flessibile, con tanto di finiture bicolore. Inoltre, la qualità delle suole è rimasta invariata dal 1960, fornendo sempre la stessa resistenza alle abrasioni e la stessa capacità antiscivolo, senza contare il fatto che il comfort viene costantemente garantito dal cuscinetto d'aria interno alle suole. Insomma, è davvero difficile capire la differenza tra il modello vegano e quello tradizionale. Qui sotto potete vedere due immagini della scarpa, la prima è da uomo o unisex, mentre la seconda, caratterizzata dall'effetto lucido, è da donna.

Dr. Martens Vegan Uomo

Dr. Martens Vegan Donna

La collezione vegana dei Dr. Martens non riguarda soltanto i popolari anfibi, ma anche lo scarponcino a tre occhielli e, molto probabilmente, si estenderà presto ad altri tipi di scarpe.

Commenti e opinioni