17 Marzo 2014

Bagni detox per purificare l'organismo dalle tossine

I bagni disintossicanti per depurare il corpo dalle tossine rappresentano un'ottima soluzione naturale per ritrovare il giusto equilibrio psico-fisico e aiutare il corpo a liberarsi dalle impurità. Grazie infatti alla sudorazione facilitata dall'acqua calda e da alcuni ingredienti naturali da diluire in essa, l'organismo riesce più facilmente a espellere le tossine in eccesso tramite la pelle. Di seguito, alcuni bagni detox facili da fare a casa e utili per disintossicarsi naturalmente:

Bagno detox allo zenzero

La radice di zenzero ha tante proprietà salutari che possono essere sfruttate sia nel caso in cui viene consumata come condimento in cucina sia nel momento in cui la si usa per preparare un bagno disintossicante. È possibile utilizzare lo zenzero fresco oppure quello in polvere per fare il bagno detox. In ogni caso, lo zenzero faciliterà la disintossicazione grazie alla sua capacità di aumentare la sudorazione del corpo, eliminando così una maggior quantità di tossine, in modo del tutto simile a una sauna o a un bagno turco. Inoltre, lo zenzero aiuta ad aumentare l'energia e la sensazione di pulito.

Per preparare il bagno detossificante allo zenzero, aggiungere circa 70 grammi di zenzero fresco grattugiato oppure un cucchiaio di zenzero in polvere nell'acqua calda della vasca da bagno. Quindi, immergersi e restare in ammollo per 15-20 minuti. Si ricorda che lo zenzero aumenterà molto la sudorazione fino ad almeno un'ora dopo il bagno, quindi, una volta usciti dalla vasca, si consiglia di indossare un accappatoio oppure una tuta.

Assicurarsi inoltre di bere molta acqua dopo il bagno. Se si ha la pelle particolarmente sensibile, testare la spezia su un'area limitata della propria pelle, quindi attendere 24 ore prima di procedere con il trattamento disintossicante.

Bagno disintossicante al bicarbonato di sodio

Il comune bicarbonato di sodio, aggiunto all'acqua calda di un bagno, aiuta a disintossicare e a scacciare via lo stress. Quindi è doppiamente efficace perché anche lo stress è da considerarsi come una sorta di intossicazione. Il bicarbonato inoltre è un ottimo elemento per neutralizzare il cloro che solitamente viene aggiunto all'acqua che scorre nei nostri rubinetti. È difficile disintossicarsi in una vasca da bagno piena di una sostanza chimica tossica come il cloro, quindi è bene che venga in qualche modo neutralizzato.

Per il nostro bagno disintossicante al bicarbonato di sodio, si consiglia inoltre l'aggiunta di un sale ricco di magnesio, come i sali di Epsom, molto utile per alleviare i dolori in generale (tra cui quelli artritici), e rilassare i muscoli. Il solfato di magnesio è estremamente ricco di elementi che favoriscono il processo di disintossicazione del corpo. Il bicarbonato di sodio, oltre alle proprietà sopra citate, può altresì aiutare l'assorbimento di magnesio da parte del corpo, facilitando il rilassamento e l'espulsione delle tossine.

Combinando entrambi gli ingredienti di cui sopra in 1 parte di sale di Epsom e 2 parti di bicarbonato di sodio è possibile creare un ottimo bagno detox. Restare in ammollo per almeno 30 minuti.

Dato che il sale può essiccare molto la pelle, si possono aggiungere 10 gocce di glicerina nell'acqua, andando così a controbilanciare questa reazione. È anche possibile idratare la pelle utilizzando il gel puro di aloe, da applicare direttamente sulla cute dopo il bagno per mantenerla sana ed elastica. Anche in questo caso è consigliabile bere molta acqua dopo il bagno per reidratare tutti i tessuti del corpo.

Bagno disintossicante con gli oli essenziali

È possibile trasformare un bagno in una rilassante e purificante esperienza sensoriale semplicemente aggiungendo alcuni oli essenziali nell'acqua della vasca. Questo bagno detox è molto utile a fine giornata, dopo le attività stancanti e stressanti a cui si è stati sottoposti. In questo caso l'olio essenziale consigliato è la menta piperita, che oltre ad alleviare lo stress e la depressione, aiuta anche a placare il mal di testa. Ma possiamo utilizzare anche altri oli essenziali:

  • Lavanda: calmante;
  • Pompelmo: edificante;
  • Menta piperita: contro la fatica e lo stress;
  • Legno di Cedro: contro la depressione;
  • Camomilla e Rosmarino: per la circolazione e il mal di testa;

Tali oli essenziali possono essere anche combinati tra di loro, basta aggiungere circa 20 gocce di oli nell'acqua della vasca, e rilassarsi nel bagno. Una buona ricetta per un bagno disintossicante con gli oli essenziali è la seguente: una manciata di sali di Epsom, un bicchiere di bicarbonato di sodio, 10-20 gocce di olio essenziale.

Questa combinazione aiuta a espellere le tossine dal corpo, riduce gli ormoni legati allo stress, e bilancia i livelli di pH. Dopo il bagno caldo, risciacquare il corpo con acqua tiepida/fresca per 3 minuti circa, il tempo di lavare via tutte le tossine dalla pelle e chiuderne i pori. Dopo il bagno, bere almeno 2 bicchieri di acqua durante le ore successive. Per ripristinare anche l'apporto di sali minerali, mangiare frutta e ortaggi ricchi di acqua come i cetrioli.

Ricetta ideale per un bagno disintossicante

Un bagno caldo a base di sali è uno dei rimedi naturali più antichi per disintossicarsi e rilassarsi. Il sale infatti aiuta a espellere le tossine dal corpo e a rilassare i muscoli. Per la ricetta che vedremo utilizzeremo in particolare il sale di Epsom e il comune sale marino.

Ingredienti:

  • 100 grammi di sale di Epsom;
  • 100 grammi di sale marino;
  • 1-2 cucchiai di zenzero in polvere;
  • 100 grammi di bicarbonato di sodio oppure 250 ml di aceto di sidro di mele;

Non utilizzare mai il bicarbonato insieme all'aceto perché fanno reazione, e si annullerebbero le loro proprietà.

Unire tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolarli bene tra loro. Quindi, versare la miscela nella vasca mentre si sta riempiendo d'acqua. In questo modo, l'acqua che scorre aiuterà a disciogliere meglio gli elementi. L'acqua assumerà un colore giallognolo-arancio per via dello zenzero e dell'aceto.

Immergersi nella vasca per circa 40 minuti. Durante il bagno, se si vuole, si può strofinare delicatamente la pelle (verso il cuore) per stimolare il sistema linfatico e contribuire a eliminare le tossine. Ci si può aiutare anche con una spugna.

Questa combinazione di ingredienti secchi (escludendo quindi l'aceto e lo zenzero fresco) può essere anche conservata all'interno di un recipiente, in modo da averla già pronta per i bagni da fare nelle volte successive.

I vantaggi della combinazione di questi ingredienti sono diversi. I sali di Epsom facilitano la sudorazione, riducono le infiammazioni, alleviano i dolori muscolari. Il sale marino aiuta la fuoriuscita delle tossine, lenisce eventuali ferite aperte o imperfezioni. Il bicarbonato di sodio è fortemente alcalinizzante, aiuta a bilanciare quindi un sistema troppo acido, ammorbidisce la pelle, e contribuisce altresì a eliminare il cloro dall'acqua. Lo zenzero facilita la circolazione sanguigna, dischiude i pori, e accresce la sudorazione. L'aceto di sidro di mele ripristina l'equilibrio acido/basico nel corpo, è utile contro l'acne, e ammorbidisce la pelle.

ATTENZIONE

Questi bagni detox e il processo di disintossicazione del corpo possono essere abbastanza disidratanti quindi bisogna ricordarsi dell'importanza di bere molta acqua, possibilmente sia durante sia dopo il bagno. Per esempio, durante il bagno, si può tenere vicino a sé una bottiglia d'acqua da un litro, da consumare mentre si è in ammollo.

Quando si sta uscendo dalla vasca, stare molto attenti e muoversi lentamente. Si possono infatti avvertire debolezza e giramenti di testa, se ci si alza di scatto.

Dopo il bagno, probabilmente ci si sentirà subito stanchi, quindi se possibile fare il bagno alla sera, prima di coricarsi, o comunque in una giornata di relax.

Solitamente, è consigliabile non fare bagni caldi o bagni con sali in caso di gravidanza, problemi al cuore, pressione alta, diabete. Se non si è sicuri del proprio stato di salute, parlare prima con il medico.

Se dopo il bagno ci si sente un po' giù o si ha l'impressione di avvertire sintomi influenzali, è normale dato che con ogni probabilità si tratta di reazioni del corpo dovute alla disintossicazione. In questi casi, rimanere idratati è sempre molto importante, anche per facilitare il processo di eliminazione delle tossine dopo i bagni detox.