11 Novembre 2016

Come Rilassare Le Gambe Stanche

L'eccesso di stress influisce negativamente sulla salute causando diversi problemi a livello psicofisico: aumenta l'irrigidimento muscolare, influenza la pressione sanguigna e contrasta il rilascio di alcuni ormoni e neurotrasmettitori. Lo stress può dunque provocare anche tensioni alle gambe, soprattutto se vengono sollecitate troppo durante il giorno. Di seguito, vediamo come rilassare le gambe stanche usando tecniche e rimedi naturali efficaci.

Quando si è a riposo, tenere le gambe sollevate

L'uso eccessivo e il gonfiore degli arti inferiori sono tra i motivi più frequenti che causano l'indolenzimento e la stanchezza alle gambe. Per questa ragione, è bene tenerle alzate mentre si sta sdraiati per favorire la circolazione sanguigna e linfatica, altrimenti ostacolata dalla forza di gravità.

Per promuovere una buona circolazione, l'ideale sarebbe portare le gambe sopra il livello del cuore. È possibile utilizzare alcuni cuscini morbidi per mantenere le gambe elevate mentre si riposa sul divano. Non incrociare le gambe o le caviglie e togliere i calzini per migliorare ulteriormente il flusso sanguigno e ridurre ancora di più il gonfiore.

Bagno rilassante con il sale di Epsom

Fare un bagno caldo con il sale di Epsom, o epsomite, può ridurre significativamente il dolore e il gonfiore alle gambe stanche, soprattutto se causati da tensioni muscolari. I sali di Epsom contengono molto magnesio, un minerale utile per rilassare i muscoli. Più calda è l'acqua più efficace è il trattamento con l'epsomite. Cercare comunque di non esagerare con il calore altrimenti si rischia di scottarsi. Si consiglia di stare a bagno per non più di 30 minuti poiché l'acqua calda e salata disidrata facilmente il corpo.

Se si soffre spesso di gonfiore alle gambe, dopo il bagno caldo con il sale immergere le gambe nell'acqua con del ghiaccio fino a quando le gambe cominciano a intorpidirsi (sono necessari pressappoco 15 minuti). Si può, altresì, alternare 2-3 minuti di bagno caldo con 2-3 minuti di bagno freddo per circa 15-20 minuti.

[Potrebbe interessarti: Come Rilassare i Piedi Stanchi In Modo Naturale]

Massaggi con l'olio di magnesio

Come già detto in precedenza, il magnesio aiuta il rilassamento dei tessuti muscolari. L'olio di magnesio è molto utile per integrare questo minerale per via transdermica. Se si ha una carenza di magnesio si è più inclini a soffrire di dolori muscolari, stress, bassi livelli di energia, insonnia, reumatismi, crampi muscolari, e altri disturbi a livello psicofisico. L'olio di magnesio può essere usato per praticare massaggi alle gambe, alleviando così le tensioni muscolari e ristabilendo una corretta circolazione. È importante che l'olio venga assorbito, quindi dopo il massaggio non bisogna lavarlo via; lasciare che la pelle assorba il magnesio per almeno 30 minuti. L'olio di magnesio può essere acquistato in farmacia, ma è possibile anche farlo in casa usando solo due ingredienti: l'acqua distillata e il cloruro di magnesio in scaglie.

[Per la ricetta leggi Olio Di Magnesio Fai Da Te]

Calzature ortesiche

Le scarpe ortesiche rappresentano un buon rimedio per correggere l'eccessiva pronazione. Queste calzature sono studiate per limitare l'inclinazione del piede verso l'interno. Le ortesi utili per limitare questo problema possono essere facilmente acquistate anche online. Si consiglia, tuttavia, di consultare un podologo per capire meglio qual è il plantare migliore per il proprio caso specifico, soprattutto se il fastidio delle gambe stanche è frequente e causa dolore intenso.

Cambiare le scarpe

Spesso, lo stress e la stanchezza alle gambe sono causati da un tipo di calzatura scomodo o che comunque porta ad assumere una cattiva postura. Provare dunque a indossare un paio di scarpe diverse per vedere se a fine giornata la situazione migliora. Le scarpe devono fornire un buon supporto e devono essere robuste ma allo stesso tempo comode sia quando si cammina sia quando si sta seduti. Per quanto riguarda le donne, se si è abituate a portare i tacchi alti, meglio evitarli nei giorni più stressanti, soprattutto quando si avverte la stanchezza alle gambe ancora prima di indossare le calzature.

Calze elastiche a compressione

Le calze elastiche a compressione, o elastocompressive, contribuiscono a scongiurare la stasi venosa, ovvero il rallentamento del flusso di sangue nelle vene, migliorando così la circolazione sanguigna e linfatica alle gambe. In questo modo si diminuisce l'indolenzimento dovuto agli accumuli dei liquidi negli arti inferiori, favorendone il rilassamento.

Stretching rilassante per le gambe

Se le gambe stanche sono dovute allo stress che deriva dall'attività fisica, è importante fare stretching regolarmente. Gli allungamenti aiutano a prevenire gli stiramenti, ad alleviare l'irrigidimento muscolare e a migliorare la circolazione sanguigna. Si consiglia di concentrasi sui tre gruppi muscolari principali delle gambe: polpacci, quadricipiti, e muscoli posteriori della coscia. Per evitare lesioni, distorsioni e crampi, quando si fa attività fisica è fondamentale eseguire il riscaldamento prima dell'allenamento e il defaticamento seguito dallo stretching dopo.

Molti degli esercizi di stretching sono semplici da fare e possono essere svolti da chiunque. Per esempio, per allungare i muscoli posteriori delle gambe, dalla posizione eretta basta piegarsi in avanti, tenendo le gambe dritte, fino a toccare le dita dei piedi con le mani. Per allungare i quadricipiti, stando sempre in posizione eretta, avvicinarsi a una parete e flettere una gamba all'indietro mantenendosi con un braccio appoggiato al muro; quindi, con la mano del braccio libero afferrare il piede della gamba piegata dietro di sé; tirare il piede verso l'alto in modo che il tallone tocchi i glutei. In genere, bisogna tenere ogni allungamento per circa 30 secondi. Cercare di fare stretching tutti i giorni per almeno 10 minuti.

[Potrebbe interessarti: Rilassarsi Con Lo Stretching: Pose Yoga Per Alleviare Le Tensioni]

Massaggio rilassante alle gambe

Massaggiarsi le gambe stanche è un ottimo metodo per rilassarle. Si consiglia di concentrarsi sulle aree dei polpacci, dei quadricipiti e dei muscoli posteriori della coscia. Il massaggio riduce naturalmente la tensione muscolare e l'infiammazione, e favorisce una migliore circolazione sanguigna e linfatica. Per un buon massaggio antistress bisognerebbe iniziare dalla zona dell'interno cosce, e poi via via proseguire lungo la gamba fino ad arrivare in fondo ai polpacci; quindi continuare invertendo il movimento, ovvero massaggiando verso l'alto per tornare all'interno cosce. Per un massaggio rilassante completo, usare oli essenziali antistress, come l'olio essenziale di lavanda, diluito a un olio vettore, come l'olio di mandorle dolci o di jojoba. Dopo il massaggio, bere sempre molta acqua in modo da eliminare efficacemente l'acido lattico e le tossine.

[Potrebbe interessarti: Oli Essenziali Antistress]

Come calmare i crampi alle gambe stanche

Se si verificano crampi alle gambe, uno dei metodi migliori e più semplici è quello di premere con la punta delle dita della mano sul muscolo interessato dal dolore. Tenere premuto per 15-20 secondi. In genere si dovrebbe ottenere un sollievo immediato dal fastidio. Dopo che il crampo è passato, allungare la gamba.

Per rilassare le gambe stanche e alleviare il dolore agli arti inferiori è importante riposarsi a sufficienza, in modo da dare al corpo il tempo di ristorarsi. Inoltre, non bisogna sottovalutare la dieta poiché un'alimentazione sana e bilanciata fornisce tutti i minerali, le vitamine e i nutrienti utili per dare la giusta energia e scongiurare l'eccesso di infiammazioni e stress nell'organismo.

Commenti e opinioni