29 Luglio 2012

Erbe medicinali per alleviare il mal di testa

La maggior parte dei rimedi erboristici ha radici profonde nel folklore e rappresenta anche la base su cui poggiano diverse soluzioni della medicina moderna.

In questo articolo ci occuperemo in particolare di 5 erbe officinali utili per contrastare mal di testa dovuti soprattutto a costrizione dei vasi sanguigni nel cervello, cambiamenti dei livelli di serotonina, influenza e forte stress. Le piante che illustreremo sono: partenio, verbena, fiori di sambuco, scutellaria lateriflora e tasso barbasso.

Partenio (Tanacetum parthenium)

Proprietà benefiche: il partenio è una delle migliori erbe medicinali usate per contrastare le emicranie perché è in grado di diminuire la costrizione vascolare nel cervello. È altresì indicato per alleviare le vertigini e la nausea che spesso accompagnano l'emicrania. Grazie ai suoi composti sesquiterpeni, il partenio riesce a modulare le funzioni della serotonina contribuendo così a prevenire cefalee. Per questo motivo, l'uso di tale pianta sotto forma di tisana è particolarmente apprezzato nella profilassi dell'emicrania.

Possibili effetti collaterali: dosi elevate di partenio possono causare diarrea, vomito, bruciore di stomaco, contrazioni uterine e nausea. Si consiglia di non assumere quest'erba durante la gravidanza. Non assumere in combinazione a farmaci anticoagulanti.

Dosaggio consigliato: da 50 a 100 mg al giorno.

Verbena (Verbena officinalis)

Proprietà benefiche: la verbena è un'erba utilizzata soprattutto per curare i calcoli renali. Tra le altre proprietà, possiede caratteristiche sedative e rilassanti, che la rendono una pianta eccellente per combattere i mal di testa causati da stress o tensione.

Possibili effetti collaterali: in dosi eccessive la verbena può portare a vomito. Come per il partenio, anche la verbena può provocare contrazioni uterine. Non assumere durante la gravidanza.

Dosaggio consigliato: 2-4 grammi per un massimo di 3 volte al giorno sotto forma di erba oppure fino a 500 mg al giorno come pillole.

Fiori di sambuco (Sambucus nigra)

Proprietà benefiche: i fiori di sambuco sono molto utili per curare alcuni sintomi influenzali come tosse, bronchite e febbre. Per tale ragione, i fiori di sambuco sono particolarmente indicati per attenuare le cefalee sinusali. Questo rimedio naturale trova impiego anche nel trattamento delle infezioni dell'orecchio e quindi delle emicranie ad esse connesse.

Possibili effetti collaterali: le parti utilizzabili del sambuco sono foglie e fiori, il resto della pianta è tossico, semi compresi. Un'assunzione sregolata di fiori di sambuco può ridurre i livelli ematici di zucchero. Prestare attenzione se assunto in combinazione con farmaci per il diabete.

Dosaggio consigliato: 10-15 grammi al giorno sotto forma di erba oppure 35-70 mg al giorno in capsule.

Scutellaria lateriflora

Proprietà benefiche: come per la verbena anche la scutellaria lateriflora ha proprietà sedative, ma qui tale effetto è di gran lunga maggiore. Ciò significa che è un rimedio utile per quei mal di testa causati da eccessive tensioni, ansia e soprattutto insonnia. La scutellaria lateriflora è anche un anti-spasmodico ed è in grado di alleviare mal di testa provocati da forte tosse.

Possibili effetti collaterali: un uso eccessivo di Scutellaria lateriflora può portare a cambiamenti nell'umore e confusione. Più raramente, può causare variazioni nel ritmo cardiaco e tremori. Non assumere durante la gravidanza.

Dosaggio consigliato: 5-10 gr ogni 8 ore in forma di erba oppure 500 mg in pillole.

Tasso barbasso (Verbascum thapsus - Verbasco)

Proprietà benefiche: il tasso barbasso è particolarmente efficace per curare disturbi nel tratto superiore dell'appartao respiratorio e per placare bronchite, raffreddore e forte tosse. Per questi motivi viene spesso utilizzato come rimedio contro mal di testa causati da influenze e allergie.

Possibili effetti collaterali: i piccoli aghi che ricoprono le foglie possono irritare la pelle. Va da sé che se le foglie vengono ingerite si possono avere irritazioni a bocca, gola e tratto digestivo.

Dosaggio consigliato: 3-4 gr di erba essiccata e privata di aghi oppure 300-500 mg in forma di capsule.

 

Considerazioni
Prima di cominciare ad assumere qualsiasi rimedio naturale o integratore, rivolgersi al proprio medico e accertarsi di non essere allergici ad alcuna di queste piante.
Se si hanno dei mal di testa troppo intensi e frequenti, consultare un medico.

 

Potrebbe interessarti anche:

Le migliori erbe per preparare tisane contro i disturbi d'ansia

Erbe cinesi per combattere i disturbi d'ansia

Le 13 vitamine essenziali per il nostro organismo

Commenti e opinioni


Commenti   

+1 #2 +vivi 2015-06-19 08:19
Citazione wilma:
salve,
soffro di cefalea tensiva ed emicrania da tantissimo tempo... :sad: qual'è il miglior consiglio che mi potete dare?
grazie wilma



Cara wilma,

provi con uno dei rimedi naturali presenti in questa pagina: http://www.piuvivi.com/relax/cefalea-tensiva-mal-di-testa-rimedi-naturali.html

altrimenti, se il mal di testa è ormai presente da troppo tempo è proprio il caso di rivolgersi al medico poiché può dipendere da diversi fattori come postura scorretta, abuso di farmaci, bruxismo e altre cause.

Buona giornata
+vivi
Citazione | Segnala all'amministratore
0 #1 wilma 2015-06-18 17:00
salve,
soffro di cefalea tensiva ed emicrania da tantissimo tempo... :sad: qual'è il miglior consiglio che mi potete dare?
grazie wilma
Citazione | Segnala all'amministratore