23 Settembre 2015

Meditazione e respirazione per abbassare la pressione alta

La pressione arteriosa alta, o ipertensione, può essere causata da stress, cattiva alimentazione, fattori genetici, o da una combinazione di diversi fattori. La pressione sanguigna alta è una condizione patologica che richiede un trattamento specifico poiché può a sua volta causare colesterolo alto e malattie cardiache. Anche se lo stress non è l'unica causa della pressione alta, è un fattore che influisce molto su questo problema. Praticare quindi tecniche di meditazione e rilassamento regolarmente può aiutare a ridurre l'ipertensione in modo naturale e duraturo.

Innanzitutto, bisogna trovare uno spazio tranquillo dove potersi sedere senza essere interrotti per 20-30 minuti. Si può per esempio praticare la meditazione nella propria camera da letto, magari poco prima di addormentarsi, oppure nel proprio ufficio, durante una pausa di lavoro, a patto che si chiuda la porta e si stacchi il telefono o qualsiasi altro dispositivo che potrebbe interrompere il rilassamento.

A questo punto mettere su un CD oppure un mp3 che contenga musica e/o suoni rilassanti come quelli della natura. Il volume della musica non deve essere alto, deve semplicemente accompagnare la sessione. I suoni aiutano a rilassare la mente e a isolarsi meglio da eventuali rumori esterni. Inoltre, si sconsiglia di non ricorrere ai suoni presi dal web o ai video di youtube poiché potrebbero rappresentare una distrazione a livello visivo. Utilizzare quindi solo supporti audio.

Sedersi, o sdraiarsi, mettendosi in una posizione comoda. Chiudere gli occhi e cominciare a respirare profondamente. Lasciare andare ogni pensiero e focalizzare l'attenzione sul suono del proprio respiro. Inspirare ed espirare attraverso le narici facendo respiri costanti e controllati. Iniziare espellendo tutta l'aria dal corpo, spingendo la pancia verso l'interno. Inspirare lentamente, coinvolgendo prima la pancia, poi il petto. Espirare lentamente, svuotando tutta l'aria. Ripetere questa tecnica di respirazione profonda per 10-20 volte.

Dopo questa fase, respirare liberamente. Nei successivi 10-15 minuti si passa a fare una sorta di scansione del proprio corpo per trovare le aree in cui si è accumulata la tensione. Iniziare a muovere le dita dei piedi, quindi i piedi, le caviglie, i polpacci, le ginocchia, e via via su fino a raggiungere collo e testa. Focalizzare l'attenzione su ogni parte del corpo per qualche istante. Se si rintraccia la tensione, o il senso di oppressione, in una determinata parte del corpo, mentalmente, lasciarla andare durante l'espirazione. Ricordare sempre a se stessi di lasciar andare via lo stress. Affinché ciò non venga dimenticato, si potrebbe anche ripetere la frase "lascialo andare" finché non ci si sente completamente rilassati in quella parte del corpo.

A questo punto, portare la propria attenzione al presente. Una volta terminata la scansione del corpo, non tuffarsi subito a capofitto nei compiti della giornata. Stare ancora un attimo rilassati, seduti o sdraiati. Lentamente muovere mani e piedi, quindi i muscoli delle braccia e delle gambe, infine aprire gli occhi. Si può utilizzare questo metodo di respirazione profonda e di meditazione in qualsiasi momento si percepisce stress o ansia.

La meditazione è uno strumento efficace per ridurre la pressione sanguigna alta, ed è spesso consigliata dai medici e dagli specialisti. Tuttavia, da sola non può risolvere il problema. Le pratiche olistiche, come per esempio la meditazione, vanno usate insieme, e non in sostituzione, alle cure mediche convenzionali. Non interrompere l'assunzione dei farmaci prescritti senza aver prima consultato il proprio medico.

In aggiunta alla meditazione, è inoltre necessario avere uno stile di vita sano, adottando una dieta bilanciata, ricca di frutta e verdura fresche. Evitare prodotti stimolanti come quelli contenenti la caffeina e la nicotina, che possono contribuire ad aumentare la pressione arteriosa. Inoltre, è importante riposarsi a sufficienza dormendo circa 8 ore a notte, nonché fare attività fisica regolare, possibilmente 30 minuti al giorno di esercizio fisico moderato.

Commenti e opinioni