19 Novembre 2012

Meditazione: 5 pose alternative per chi soffre di mal di schiena

Solitamente, la posa standard per meditare è la posizione del loto, che prevede di incrociare le gambe davanti a sé e tenere la colonna vertebrale dritta. Purtroppo, non tutti riescono a mantenere questa posa a lungo, soprattutto se si soffre di mal di schiena cronico. Quindi, se avvertite dolori alla schiena o avete altre difficoltà, di seguito troverete 5 posizioni alternative a quella del loto, che offrono un adeguato supporto al fisico nei momenti di meditazione.

1. Astronauta

La posa dell'astronauta è chiamata così proprio perché ricorda un astronauta rivolto verso lo spazio in fase di decollo. Si tratta di una posizione molto semplice che consiste nello sdraiarsi a terra, supini, e poggiare le gambe su una sedia posta davanti a sé, formando un angolo di circa 90 gradi. In questo modo le gambe vengono sostenute dalla sedia e la schiena è ben allineata sul pavimento. Per dare maggiore sostegno alla testa e al collo, mettere un cuscino sotto di essi. Tenere le braccia distese ai lati.

2. Preghiera

preghieraLa posizione di preghiera è una variante della tradizionale posa in cui ci si inginocchia. Infatti, bisogna inginocchiarsi sostenuti però dal supporto di un piccolo inginocchiatoio (vedi immagine al lato) che permette di ripiegare e infilare le gambe sotto di esso. In questo modo, anziché poggiare il sedere direttamente sui talloni dei piedi, si sta comodamente seduti sull'inginocchiatoio. I migliori inginocchiatoi sono quelli dotati di imbottitura e leggermente inclinati perché aiutano a eliminare la pressione nella zona bassa della schiena. Si consiglia inoltre di usare un cuscino sotto le ginocchia in modo da evitare contusioni alle gambe.

4. Albero

Questa posa è molto semplice e consiste nel rimanere in posizione eretta, tenendo le braccia sciolte davanti a sé con le mani poggiate l'una sopra l'altra. Mentre si respira, guardare verso il basso. Cercare di non muovere il corpo e di non lasciarsi distrarre distogliendo lo sguardo. Grazie alla sua semplicità, è possibile utilizzare questa posizione praticamente ovunque: mentre si sta facendo la fila, sull'autobus o in treno, oppure mentre si sta aspettando qualcuno. Ciò contribuirà inoltre a rendere l'attesa meno snervante.

3. Supino

Questa posizione è la più facile di tutte perché consiste nello sdraiarsi, supini, sul letto o su un tappetino posto a terra. Quindi, poggiare le mani accanto a sé, preferibilmente con i palmi rivolti verso l'alto. Allargare leggermente le gambe. Mettere un cuscino sotto la testa per sostenere il collo e, se necessario, infilare un cuscino o un asciugamano sotto le ginocchia per mantenere la curvatura naturale nella parte bassa della schiena. Anche se tale posa può favorire il sonno, vale la pena fare un tentativo perché non esercita alcuna pressione sulla schiena ed è molto utile per coloro che trovano difficoltà a sostenere una meditazione in posizione eretta. Ovviamente, se ci si addormenta è meglio evitare tale posizione.

5. Montagna seduta

La posizione della montagna seduta è semplice almeno quanto quella precedente, infatti bisogna mettersi seduti su una sedia. Il problema è che anche quando ci si siede, si possono riscontrare fastidi alla schiena, quindi vediamo come evitare tali disturbi:

  • Regolare l'altezza della sedia in modo che entrambe le piante dei piedi poggino completamente sul pavimento. Se necessario, utilizzare un poggiapiedi;
  • Se la sedia non ha un sostegno adeguato, inserire un piccolo cuscino o un supporto lombare dietro la curvatura nella parte bassa della schiena.
  • Guardare davanti a sé tenendo il mento dritto;
  • Mantenere la schiena e il collo dritti, senza però portarli in tensione;
  • Tenere le spalle rilassate, senza piegarsi in avanti o indietro;
  • Se la sedia è provvista di braccioli, poggiare le braccia su di essi, altrimenti tenerle sulle gambe.

Meditare è un aspetto importante nella nostra vita perché aiuta a rilassarsi e a prendere coscienza di sé e di ciò che ci circonda. Il problema è che molte posizioni classiche, come quella del loto, possono risultare fastidiose per chi soffre di mal di schiena ma, come abbiamo visto, esistono pose alternative che aiutano a risolvere tali disturbi e sono altrettanto efficaci.

Commenti e opinioni