26 Novembre 2015

Come Rilassare i Piedi Stanchi in Modo Naturale

I piedi stanchi e indolenziti possono gonfiarsi, causando ulteriori disagi e, talvolta, ostacolando i movimenti. Tali problemi si manifestano solitamente nelle persone che stanno molto tempo in piedi o percorrono lunghe distanze senza riposarsi abbastanza. Anche le calzature che si indossano, in particolare i tacchi alti, possono stancare facilmente i piedi e gli arti inferiori. Imparare a rilassare i piedi affaticati contribuisce non solo ad alleviare questi fastidi ma anche a prevenirli.

Pediluvio rilassante

Sciogliere mezza tazza di sale, preferibilmente di Epsom, in una bacinella d'acqua. Quindi, mettere a bagno i piedi per 15-30 minuti. Il pediluvio caldo aiuta a rilassare i piedi, mentre il sale di Epsom contribuisce a ridurre l'infiammazione e favorisce la circolazione. Questo tipo di sale è particolarmente indicato nei casi di gonfiori e di dolori causati da tensioni muscolari. Il magnesio, contenuto in buone quantità nel sale, aiuta i muscoli a rilassarsi.

Non usare acqua troppo calda (per evitare scottature) e non tenere i piedi in ammollo per più di 30 minuti perché l'acqua salata tende a causare disidratazione.

Se si soffre di gonfiore ai piedi, è inoltre possibile far seguire il pediluvio caldo da un pediluvio freddo, mettendo del ghiaccio nella bacinella, fino a quando si avverte un lieve intorpidimento dei piedi (ci voglio pressappoco 10-15 minuti).

Rullo massaggiante

Un attrezzo molto utile per massaggiare e rilassare i piedi è il rullo massaggiante, o in alternativa una pallina da tennis o anche dei balance pod. A ogni modo, il rullo è davvero semplice da usare, basta posizionarlo davanti a sé e, mentre si sta comodamente seduti, passarvi sopra i piedi. Se non si possiede un rullo massaggiante e se ne desidera acquistare uno, si consigliano quelli di legno, che sembrano essere più efficaci e resistenti di quelli in plastica o metallo.

Quando i piedi sono stanchi e affaticati possono bastare anche solo 5-10 minuti di rullo per alleggerire le tensioni e favorire il rilassamento. Si può comunque ripetere per quanto necessario. Se si utilizza il rullo massaggiante per la prima volta si potrebbe accusare un po' di dolore, soprattutto se si preme troppo la superficie plantare.

Tenere i piedi sollevati

Quando ci si vuole riposare, soprattutto dopo una giornata passata stando in piedi o camminando oppure correndo, uno dei modi migliori per rilassare i piedi è quello di sdraiarsi e tenere i piedi sollevati. La posizione rialzata dei piedi favorisce la circolazione e aiuta ad alleviare i gonfiori agli arti inferiori. Ovviamente, bisogna togliere qualsiasi impedimento come calze e scarpe. Alzare i piedi almeno al livello del cuore per garantire una buona circolazione. Si possono usare dei cuscini per tenere i piedi sollevati. Non ostacolare il flusso di sangue incrociando le caviglie o le gambe.

Massaggio o automassaggio

Ricevere un massaggio oppure farsi un automassaggio ai piedi è un altro buon metodo per alleviare il gonfiore e la stanchezza agli arti inferiori. È noto che i massaggi riducono le tensioni muscolari e le infiammazioni, e promuovono la circolazione sanguigna. In genere, per massaggiare i piedi bisogna esercitare un movimento che proceda dal basso, quindi dalle dita dei piedi, verso l'alto, ovvero verso il polpaccio. In questo modo si aiuta il sangue e la linfa a risalire verso il cuore. Il massaggiatore potrebbe inoltre rilassare ulteriormente i piedi andando a stimolare i punti doloranti situati sulle piante.

Per favorire la circolazione, il massaggio, o l'auto-massaggio, potrebbe essere effettuato utilizzando dell'olio essenziale di menta piperita diluito in un olio vettore come l'olio di mandorle dolci o di jojoba oppure di oliva.

Agopuntura

L'agopuntura consiste nell'infilare aghi molto sottili nella pelle per stimolare punti specifici di energia con lo scopo di ridurre il dolore e l'infiammazione. Sulla base dei principi della medicina tradizionale cinese, l'agopuntura funziona stimolando il rilascio da parte dell'organismo di endorfine e serotonina, sostanze che aiutano a rilassarsi e a ridurre il dolore.

Riflessologia plantare

La riflessologia plantare consiste nella stimolazione di determinati punti situati sulla pianta del piede mediante opportune pressioni. A ogni punto del piede corrisponde un organo. In questo modo, oltre a esercitare un massaggio sul piede, si possono alleviare le tensioni al sistema nervoso rilassando ulteriormente gli arti e i piedi stanchi.

[Potrebbe interessarti: Come rilassare il sistema nervoso naturalmente]

La riflessologia è in qualche modo parente dell'agopuntura e della digitopressione poiché coinvolge l'energia vitale del corpo attraverso la stimolazione di specifici punti che si trovano sulla pianta dei piedi oppure sulle mani o sulle orecchie.

Cambiare le scarpe

Se le scarpe che si portano abitualmente non calzano bene, sono troppo strette o troppo larghe, sono consumate, poco ventilate o troppo pesanti possono creare problemi ai piedi e renderli stanchi e doloranti. Bisogna sempre indossare calzature confortevoli, stabili, leggere, e che si adattano al piede e al proprio lavoro o sport o attività. Se si indossano scarpe con il tacco, cercare di non optare per i tacchi alti, preferendo sempre quelli più bassi. I tacchi alti stringono le dita tra loro e bloccano la circolazione, causando anche problemi come l'alluce valgo. Inoltre, è bene ricordare che bisogna evitare di portare le scarpe con i lacci sciolti o le infradito per troppo tempo perché esercitano pressione sui piedi e sui muscoli delle gambe.

Calzature terapeutiche

I plantari o le scarpe ortopediche possono essere una buona soluzione per alleviare le tensioni ai piedi, soprattutto quando si ha i piedi piatti e si spende molto tempo stando in posizione eretta o camminando. Queste soluzioni sostengono l'arco plantare, migliorando la biomeccanica dei piedi mentre si sta in piedi, si cammina o si corre. I plantari e le scarpe ortopediche aiutano altresì a ridurre il rischio di sviluppare problemi ad altre articolazioni e parti del corpo come le caviglie, le ginocchia e i fianchi. Per avere plantari personalizzati è bene rivolgersi a un podologo, ma anche alcuni osteopati e chiropratici possono aiutare in questo senso.

Rilassare i piedi stanchi è una buona pratica non solo per coloro che fanno lavori o sport stressanti per gli arti inferiori o per chi sta troppe ore in piedi, ma anche per le persone che trascorrono troppo tempo sedute. Queste tecniche di rilassamento infatti aiutano a migliorare la circolazione, a sgonfiare i piedi e a diminuire le infiammazioni, per cui possono risultare utili a tutti.

Commenti e opinioni