04 Ottobre 2017

Come Rilassarsi Alla Guida

Per alcuni guidare può risultare un compito difficile, in particolare se si è inesperti o si prende la macchina per la prima volta. L'ansia e lo stress possono aumentare il senso di frustrazione causando maggiori difficoltà alla guida. Fortunatamente, è possibile affrontare e risolvere le proprie preoccupazioni con alcune tecniche efficaci per calmarsi e rilassarsi. Vediamo come fare.

Prepararsi a una guida rilassante

1. Per restare rilassati alla guida è importante non essere in ritardo. Quindi bisogna innanzitutto partire con abbondante anticipo. Correre per andare da qualsiasi parte può rendere ansioso e nervoso chiunque. Al contrario, si guiderà certamente più rilassati se ci si assicura un margine di tempo sufficiente per arrivare a destinazione senza fretta. Inoltre è bene pianificare in anticipo il percorso da fare in modo da non perdere tempo a cercare la strada giusta una volta alla guida.

2. Assicurarsi di sistemare il sedile del conducente in modo che soddisfi le proprie esigenze. Si dovrebbe stare comodamente seduti al sedile del guidatore ed essere in grado di raggiungere facilmente i pedali e il volante. Regolare anche lo specchietto retrovisore e quelli laterali. Se si vuole utilizzare il GPS, posizionarlo in una zona comoda e visibile, impostare la posizione da raggiungere, e mettere il dispositivo in modo da poterlo vedere facilmente durante la guida. Regolare in anticipo anche altri comandi o impostazioni, come per esempio la temperatura, in modo che, una volta in strada, non ci si distragga con i vari settaggi.

3. Mettere della musica rilassante. L'ascolto di musica classica o dal ritmo lento e leggero aiuta a calmarsi. Se non si vuole sentire musica leggera, provare a sostituire il proprio genere preferito con uno stile simile ma meno forte. Per esempio al rock è meglio preferire la musica acustica, mentre al rap l'R&B.

4. Mettere via i dispositivi elettronici come lo smartphone. Le distrazioni delle notifiche e di altri avvisi vari possono risultare pericolosi e rendere tesi durante la guida. La ricezione di messaggi e chiamate è senza dubbio un elemento di grande distrazione per ogni guidatore. Dato che non è possibile rispondere alla guida, il conducente può diventare ansioso di sapere chi lo sta contattando. Per tale motivo è bene scegliere la modalità silenziosa e riporre i dispositivi elettronici nel vano portaoggetti.

5. Se ci sono altri passeggeri, si può parlare con loro per far sapere che si desidera essere rilassati durante la guida, e dire loro che cosa possono fare per essere d'aiuto e non d'intralcio. Chiedere ai passeggeri di indossare la cintura di sicurezza, di parlare senza urlare, di evitare di muoversi troppo nell'abitacolo o di fare altro che possa causare distrazioni inutili. Se ci sono bambini, dire loro come dovrebbero comportarsi quando sono in auto.

Come calmarsi nell'immediato con la respirazione

Con le tecniche di respirazione profonda è possibile alleviare subito le tensioni e calmarsi. Questo è un metodo utile per rilassarsi alla guida in modo veloce e immediato. La respirazione profonda infatti rallenta la frequenza cardiaca, abbassa la pressione sanguigna e porta a una calma generale.

Fare un respiro lento e profondo attraverso la bocca. Cercare di sentire l'aria che entra nella parte inferiore dell'addome e che riempie la pancia. Quindi, rilasciare lentamente il respiro attraverso le narici.

Fare diversi respiri profondi ogni volta che ci si sente ansiosi e la tensione sale alla guida. Fare quanti più respiri necessari per calmarsi e sentirsi rilassati.

Calmarsi nell'immediato rilasciando le tensioni nel corpo

Se le mani sono incollate al volante in una presa troppo stretta, le schiena eccessivamente curva, il collo teso e la mascella serrata, bisogna cercare di rilasciare le tensioni a livello fisico. Per eseguire gli esercizi che descriveremo è necessario stare fermi e non alla guida.

Scrollare le spalle è un metodo semplice e veloce per togliere la tensione in quest'area e alla schiena. Quindi roteare le spalle in avanti e indietro, verso l'alto e verso il basso per un paio di volte.

Rilassare la mascella e la fronte sorridendo, anche brevemente, così da alleviare le tensioni ai muscoli del viso.

Per rilassare il collo, girare lentamente la testa a sinistra e a destra, quindi piegarla in avanti e poi indietro.

Infine, massaggiarsi le mani e le dita per rilassare anche queste parti.

Ripetere gli esercizi appena elencati almeno un paio di volte.

[Potrebbe interessarti: Come Rilassare I Polsi: Esercizi E Massaggi]

Calmarsi nell'immediato con le strategie di consapevolezza

Le strategie di consapevolezza aiutano a concentrare la propria attenzione nel presente, qui e ora. Concentrarsi quindi sulla guida e solo sulla guida. In tal modo ci si tranquillizza poiché la mente non pensa ad altro che alla guida.

Per riuscire meglio in questo intento, fare attenzione a tutti i propri sensi mentre si guida. Cosa si sente? Cosa si vede? Quali sono gli odori? Come risponde la macchina?

Inoltre, prestare attenzione alle sensazioni del proprio corpo per capire se ci sono tensioni e se si è agitati. Considerare anche i propri sentimenti e le emozioni. Per esempio, si potrebbe essere preoccupati o nervosi. Si potrebbe pensare qualcosa del tipo "Sono agitato/a perché sto per entrare in autostrada". Lasciare quindi che i propri sentimenti e le preoccupazioni escano fuori e farli scorrere via, senza cercare di fermarli, permettendo loro di allontanarsi da sé.

Come gestire la sfiducia in se stessi mentre si guida

In genere, quando si guida in situazioni nuove, quindi in percorsi sconosciuti, ci si lascia prendere dalla preoccupazione di non essere in grado di affrontare la guida o comunque di non riuscire ad arrivare a destinazione. Per esempio, se si è abituati a guidare in strade di provincia o di città, nel momento in cui bisogna andare in autostrada possono cominciare a salire l'ansia e l'agitazione.

Bisogna avere fiducia nelle proprie abilità di guida poiché si è sicuramente in grado di affrontare nuovi percorsi. È importante ricordare a se stessi che si conoscono le regole stradali e che sono generalmente uguali, indipendentemente dalla situazione o dal percorso da affrontare. Per darsi coraggio si può ripetere a se stessi frasi del tipo: "Questa è una nuova situazione per me, ma posso gestirla perché sono un guidatore responsabile che conosce le regole."

Come comportarsi alla guida quando c'è brutto tempo

Sicuramente, un giorno o l'altro, capiterà a tutti di guidare in condizioni meteo poco favorevoli, che sia pioggia o neve, nebbia o vento. Se il tempo è brutto bisogna procedere con cautela, prestando ancora più attenzione del solito alla guida. Se il tempo è particolarmente ostile, per esempio con forti raffiche di vento e con grandine, meglio evitare di mettersi alla guida.

Se si sta conducendo l'auto in condizioni meteo sfavorevoli, assicurarsi di accendere i fari, in modo da rendere ben visibile la propria auto agli altri. Ridurre la velocità così da poter avere il tempo di reagire nel caso in cui accada qualcosa di inaspettato. Prestare molta attenzione alla strada, evitando eventuali rami di alberi caduti o detriti che possono invadere le corsie durante temporali o altre condizioni avverse.

Come comportarsi quando si è in ritardo

Quando si è in ritardo bisogna accettare il fatto che non si potrà arrivare a destinazione in tempo. Non importa quanto si provi ad andare veloce, alla fine si arriverà comunque in ritardo.

Anziché innervosirsi e cercare inutilmente di battere il tempo, bisogna accettare la situazione e non mettere a rischio la propria vita e quella degli altri con manovre azzardate. Per esempio, se c'è stato un incidente che blocca il traffico, anziché agitarsi e diventare frustrati, chiamare il proprio responsabile e spiegare la situazione. In questo modo, ci si potrà rilassare e proseguire con calma.

Come comportarsi con gli automobilisti maleducati

Se ci sono automobilisti maleducati bisogna rimanere sempre tranquilli, anche se gli altri fanno manovre scorrette come tagliare la strada, sterzare bruscamente, guidare troppo vicini alla propria macchina o altre scorrettezze. In questo modo, si evita di agitarsi e si rimane rilassati alla guida.

Evitare quindi di fare gestacci e anche di guardare negli occhi il conducente scorretto, così da non rendere la situazione peggiore.

Se possibile, modificare leggermente la propria andatura, rallentando e allontanandosi dall'altro automobilista.

Se ci si sente minacciati, chiudere subito i finestrini e bloccare le porte. Chiamare il 112 (numero di emergenza valido in tutta l'Unione Europea) se si pensa che la situazione possa diventare violenta.

Suggerimenti e avvertenze

Guidare rilassati è importante ma bisogna anche essere attenti. Se si è stanchi o si avverte sonnolenza, evitare di guidare, e prendersi un po' di tempo per riposarsi. Inoltre, anche se alcune persone trovano che bere un po' di alcol o prendere alcuni farmaci calmanti sia una buona idea per alleviare le tensioni psicofisiche, questi non sono metodi buoni per rilassarsi alla guida, e possono essere anche illegali. Non guidare mai sotto l'influenza di alcolici o farmaci o altre sostanze rilassanti.

Commenti e opinioni