19 Aprile 2012

Scopri i benefici dei massaggi abbinati all'aromaterapia

L'uso di estratti vegetali per favorire benessere e relax è una pratica affermata ormai da migliaia di anni. In modo naturale e per niente invasivo, l'aromaterapia favorisce il rilassamento, migliora la circolazione e aumenta il proprio senso di benessere.

La combinazione dell'aromaterapia e del massaggio aumenta i benefici di entrambi i trattamenti e costituisce un'esperienza sensoriale unica. Il piacere che deriva dagli aromi degli oli essenziali, purché gli oli siano di buona qualità, contribuisce a una maggiore sensazione di benessere complessiva nonché a un maggior appagamento durante il massaggio.

Gli oli essenziali agiscono sia a livello fisiologico sia a livello psicologico sul nostro corpo. Questi possono fungere da supporto durante la sessione del massaggio e quindi aumentare e migliorare gli effetti e le sensazioni che il massaggiatore sta cercando di stimolare.

Per esempio, se si entra in un centro benessere e si è agitati o stressati, può essere difficile rilassarsi prima di cominciare con il massaggio. In questo caso, si possono utilizzare oli essenziali con effetti sedativi e dopo un po' si comincia con la sessione dedicata al massaggio.

Il terapeuta può mettere una goccia di olio essenziale come legno di cedro atlas, issopo, legno di sandalo, valeriana, ylang ylang, lavanda, nel palmo della sua mano e chiedere al cliente di inspirare per circa due o tre volte. Altri oli sedativi potrebbero essere aggiunti nell'olio usato per massaggiare.

Quando questi oli essenziali vengono applicati sulla pelle, parte di essi viene assorbita dalla cute ed entra in circolazione entro 70-90 minuti, aumentando così gli effetti a lungo termine del rilassamento. Per chi soffre di tensione muscolare, il beneficio dovuto al massaggio può essere aumentato riscaldando la zona tesa, con oli essenziali, analgesici come alloro, coriandolo, eucalipto, abete, zenzero, pepe nero, rosmarino e curcuma. Il consiglio è di mettere da 12 a 15 gocce ogni 30 grammi di un olio vettore per massaggi. È una miscela delicata che non dovrebbe causare alcuna irritazione alla cute, adatta anche alle pelli più sensibili. Inoltre, la maggior parte degli oli essenziali è antibatterica e antinfiammatoria, e molti hanno proprietà antivirali.

In genere, gli oli essenziali rafforzano il sistema immunitario e questo ha vantaggi sia per il cliente che si sottopone al massaggio sia per il terapeuta, perché riduce i rischi che qualcuno si prenda un raffreddore e/o l'influenza.

Prima di cominciare con l'aromaterapia e quindi con i massaggi, è estremamente importante considerare la qualità degli oli che si desiderano usare. Ci sono in commercio, soprattutto sul web, molti oli di scarsa qualità che vengono propagandati come naturali e invece non lo sono. Se si usano questi oli ne soffrono tutti, sia il cliente sia il massaggiatore perché il corpo reagisce in modo diverso agli aromi sintetici. Questi oli di scarsa qualità possono provocare mal di gola, irritazione emotiva, mal di testa o nausea.

L'aromaterapia combinata ai massaggi è una pratica che permette il completo rilassamento del corpo e della mente, diminuendo e alleviando le tensioni muscolari ed emotive. Per questi motivi bisogna ricorrere a oli puri e naturali, non artificiali, per avere un risultato che soddisfi al massimo le nostre aspettative.

Commenti e opinioni