15 Gennaio 2015

Silvoterapia: abbracciare alberi per combattere lo stress

L'energia degli alberi e gli antiossidanti sprigionati dalle piante nell'aria sono la cura offerta dalla silvoterapia per aiutarci a combattere lo stress ossidativo

Gli antichi romani ci hanno tramandato la storia e la cultura di molti popoli lontani, e tra queste informazioni spicca il sacro amore per la natura esercitato dai druidi, i venerati sacerdoti celtici. Questa passione per i boschi non è andata del tutto persa fino ai giorni nostri, in cui però è scomparsa la componente religiosa, mentre si è acquisita una concezione curativa.

Scientificamente si chiama silvoterapia, ed è una pratica medica che era molto diffusa negli anni passati, soprattutto quando i farmaci scarseggiavano e i medici preferivano cure naturali per i propri pazienti. Agli asmatici, a chi soffriva di cuore e alle persone colpite dall'ansia o dallo stress veniva spesso prescritto un soggiorno nelle pinete o nei luoghi alberati.

Ci sono vari modi per vivere questa esperienza: il più semplice è quello di percorrere i parchi, immergendosi nella natura e respirando l'aria intorno agli alberi. Molte piante infatti rilasciano sostante protettive per l'organismo che possiamo assorbire attraverso la respirazione.

La silvoterapia in senso stretto, invece, prevede anche una sorta di abbraccio con gli alberi. Ciò può sembrare curioso, ma esistono diversi studi che dimostrano il valore scientifico di questa pratica, molto cara tra l'altro agli anglosassoni, che la chiamano proprio “tree hugging”.

Il modo migliore per “abbracciare” un albero sembra essere quello di appoggiarsi al tronco con la schiena, ponendo il dorso della mano sinistra verso la zona dei reni e collocando il palmo della mano destra sulla bocca dello stomaco, anche nota come plesso solare. Mantenendo questa posizione, tra l'altro molto rilassante, occorre respirare lentamente per circa mezz'ora, con inspirazioni profonde.

Molte persone trovano piacevole il contatto con la corteccia e così circondano con le braccia l'intero tronco dell'albero. È probabile che le stimolazioni tattili dovute alla natura morfologica del legno, materiale con caratteristiche di elasticità e sostegno del tutto peculiari, generino una sorta di massaggio che comunica una sensazione di benessere al corpo.

Tra i benefici più frequenti che le persone che praticano la silvoterapia riscontrano, si annoverano la riduzione dello stress e un generale rinforzo del sistema immunitario. In molti casi esistono anche altri effetti positivi, come l'alleviamento del mal di testa, la sensazione di avere più fiato nei polmoni, quindi una migliore respirazione, e una regolarizzazione della pressione sanguigna.

Commenti e opinioni