06 Ottobre 2015

Erbe medicinali per alleviare le tensioni muscolari

La tensione muscolare si ha quando un muscolo, o un gruppo muscolare, rimane semi-contratto per un periodo di tempo prolungato. Lo stress è la causa più comune delle tensioni muscolari. Alcuni farmaci miorilassanti e anti-ansia sono spesso utilizzati per trattare la tensione ai muscoli, ma possono causare effetti collaterali spiacevoli. Per evitare gli effetti indesiderati dei farmaci convenzionali, è possibile ricorrere a erbe medicinali, ma prima è sempre necessario consultare un medico.

Valeriana

La valeriana è una pianta che possiede proprietà rilassanti, molto usata per favorire il sonno e alleviare la tensione, l'agitazione e l'ansia. Solitamente basta consumare la valeriana o la valerianella con tutta la radice, come insalata, per godere dei suoi benefici. Tuttavia, non bisogna farne un abuso, prestando particolare attenzione nel caso in cui si stanno assumendo farmaci. La valeriana potrebbe infatti interagire negativamente con alcuni trattamenti convenzionali, in particolare con i seguenti medicinali: anticonvulsivanti, antidepressivi triciclici, antistaminici, barbiturici, benzodiazepine, alcuni medicinali antifungini, farmaci per curare l'insonnia. 

Menta piperita

La menta piperita contiene canfora e mentolo, due sostanze che possono aiutare a diminuire la rigidità e la tensione ai muscoli. Quest'erba può contribuire ad alleviare l'ansia e il mal di testa tensivo. Per godere dei benefici miorilassanti della menta è sufficiente assumerla sotto forma di tisana. Evitare questo rimedio se si hanno calcoli biliari oppure si soffre di reflusso gastroesofageo. Inoltre, anche in questo caso alcuni farmaci possono interagire con il rimedio naturale; nello specifico, prestare attenzione a: ciclosporina, medicinali che riducono l'acidità di stomaco, farmaci per abbassare la pressione del sangue, antidiabetici.

Passiflora

La passiflora, o fiore della passione, grazie a steroli vegetali, flavonoidi, alcaloidi e oli essenziali contenuti al suo interno ha proprietà antiossidanti e analgesiche. È un noto rimedio naturale per curare l'insonnia, lo stress e l'ansia, ma anche per alleviare le contrazioni dei tessuti muscolari. È possibile assumere la passiflora sotto forma di tisana oppure tintura. Cercare di non usare la passiflora in combinazione con i farmaci anticoagulanti come la warfarina, l'aspirina e gli antipertensivi tra cui idroclorotiazide, furosemide, captopril e diltiazem.

Camomilla

La camomilla funziona bene come antispasmodico naturale, grazie anche ai suoi lievi effetti sedativi e anti-ansia. Dunque, consumare una tisana di camomilla può essere il rimedio giusto per alleviare la rigidità dei tessuti muscolari. Quest'erba è in genere sconsigliata per coloro che soffrono di asma. Potrebbe inoltre interagire con alcuni farmaci, in particolare anticoagulanti, sedativi, statine, alcuni antifungini, fexofenadina, pillola anticoncezionale.

Melissa

La melissa viene spesso impiegata come rimedio naturale per abbassare i livelli di ansia e stress, alleviare i dolori muscolari e favorire il sonno. Anche in questo caso, la tisana oppure la tintura di melissa costituiscono un trattamento efficace contro le tensioni muscolari. La melissa potrebbe interferire negativamente con farmaci per la tiroide e sedativi.

È bene ricordare che le donne incinte devono fare particolare attenzione a ciò che assumono, e non possono ricorrere a rimedi naturali senza prima aver chiesto consiglio al loro dottore.

Altre erbe miorilassanti ad azione antispasmodica utili per alleviare le tensioni muscolari sono: Actaea racemosa, celidonia, Viburnum opulus, Angelica sinensis, stramonio, timo, igname selvatico, kava kava, lobelia, sambuco, arancio amaro, anice verde, papavero, boswellia, calendula e caienna. Queste erbe vanno usate con moderazione e sotto controllo medico.

Commenti e opinioni