02 Febbraio 2015

Agopuntura per smettere di fumare

L'agopuntura aiuta a togliersi il vizio del fumo stimolando il sistema nervoso, favorendo il rilascio di endorfine, e aiutando a riequilibrare le energie in disaccordo alla base di molte dipendenze.

Smettere di fumare è per molti un traguardo davvero difficile da raggiungere, e spesso non si ottengono grandi risultati attingendo alla sola forza di volontà. L'agopuntura, un rimedio alternativo orientale, è un supporto molto valido per ridurre l'ansia e lo stress, soprattutto se legati al momento dell'addio alle sigarette.

L'agopuntura è una tecnica millenaria praticata principalmente in Cina sin dal III secolo a.C che ha, come scopo fondamentale, quello di allentare le tensioni del corpo, inducendo un benessere generalizzato. Nel caso dell'agopuntura finalizzato a un aiuto per i fumatori che vogliono eliminare il vizio, essa viene loro incontro come una forma di stimolazione benefica che riduce lo stress legato alla drastica caduta di concentrazione di nicotina nel sangue.

Essendo una metodica coadiuvante, è pur sempre necessario che il soggetto che si sottopone all'agopuntura sia comunque estremamente motivato a dire addio alle sigarette, perché la pratica orientale è di supporto ma non è una soluzione miracolosa.

L'agopuntura risulta utile anche per coprire una vasta gamma di disturbi fisici, tra cui gastrite, psoriasi, eczemi, stitichezza e così via, oltre che uno strumento prezioso per i fumatori, determinando un riequilibrio delle energie che sono alla base del motivo per cui si sente l'esigenza di fumare.

Acudetox: la principale tecnica di agopuntura per smettere di fumare

Tra le varie tecniche di agopuntura utilizzate con il fine di annientare il vizio del fumo vi è l'acudetox, ovvero una pratica tramite la quale si inseriscono cinque minuscoli aghi su entrambe le orecchie, che vengono lasciati in posa per 40 minuti. Solitamente, l'acudetox va fatta in tre sedute eseguite in tre giorni consecutivi, con eventuali sessioni di richiamo all'occorrenza, ma in certi soggetti risulta utile anche una singola seduta.

Stimolando punti precisi di energia localizzati sull'orecchio, questa particolare tecnica di agopuntura ridona equilibrio e armonia alle energie in disaccordo che sono, secondo la cultura cinese, alla base di numerose patologie e di dipendenza. L'acudetox infatti si rende utile anche in altri casi di dipendenza fisica, come quella da farmaci. Essa per giunta crea uno stato di rilassamento interiore che inibisce lo stimolo di fumare, riduce i sintomi dell'astinenza da nicotina e abbassa i livelli di ansia che di solito innescano i meccanismi automatici del fumatore.

Agopuntura classica per contribuire a smettere di fumare

Il soggetto che ha sviluppato la dipendenza dal fumo e che ha scelto di abbandonare il vizio può anche optare per l'agopuntura tradizionale come metodo di aiuto e sostegno.

Durante una seduta di agopuntura, il medico agopuntore va a stimolare precisi punti nevralgici con i classici aghi utilizzati nella pratica cinese.

Di solito le zone stimolate riguardano le ali del naso, il centro dello sterno, i polsi e i piedi, ma i punti possono variare in base al soggetto, e sarà l'agopuntore a capire, tenendo in considerazione le caratteristiche antropomorfiche e gli squilibri energetici, come personalizzare la metodica. Molte volte, infatti, si interviene in zone diverse, quali alcuni punti di braccia e gambe, chiamati anche "punti dell'ansia" perché è in questi distretti che si verifica la localizzazione di picchi d'ansia, la quale rappresenta spesso la motivazione di base della dipendenza dalle sigarette.

L'agopuntura è una tecnica che stimola il sistema nervoso, aiutando a smettere di fumare

La medicina classica Occidentale non ha mai affondato la propria scienza nella metodica cinese per garantirne l'efficacia, ma sembra ormai chiaro che l'agopuntura vada a stimolare beneficamente il sistema nervoso, determinando un rilascio di endorfine che aiutano ad abbandonare il fumo, attenuando le crisi d'astinenza da tabacco e nicotina.

La particolarità di questa tecnica è quella di non agire sullo specifico sintomo, quanto piuttosto quello di innescare un benessere complessivo del paziente, che però abbia un riflesso sul problema preciso per il quale ha iniziato l'agopuntura.

La filosofia tradizionale cinese insegna che l'energia vitale del corpo è alla base di una buona salute e che attraverso una serie di canali sotto pelle, definiti meridiani, essa scorre lungo tutto l'organismo in modo equilibrato e dolce. Tale energia vitale è costituita da due opposti, lo Yin e lo Yang, il cui equilibrio è indispensabile per ottenere uno stato di benessere, ma quando l'uno prevale sull'altro si scatenano dei disagi che possono esprimersi in forme di dipendenze, come quella da fumo. Attraverso l'inserimento di aghi nei canali di energia, secondo la cultura Orientale si vanno a stimolare e a guarire gli squilibri creatisi, apportando beneficio generico e specifico, riequilibrando aspetti emotivi, fisici e spirituali.

L'agopuntura, inoltre, ha il vantaggio di non apportare nessun effetto collaterale poiché non include l'utilizzo di alcun farmaco.

L'agopuntura è la scelta d'elezione per i fumatori che cercano una soluzione naturale a alternativa alla decisione di abbandonare l'abitudine delle sigarette anche se, per smettere davvero di fumare, è importante che l'intenzione e la convinzione del fumatore siano notevoli e costanti.

Commenti e opinioni