17 Ottobre 2012

Tisane per eliminare l'alitosi

L'alitosi è causata principalmente dai batteri che si trovano nella bocca. Questi si cibano di ciò che noi ingeriamo e producono rifiuti che, a loro volta, danno vita ai cattivi odori nella cavità orale, e quindi all'alito pesante. Altre cause sono dovute a problemi di tipo gastrointestinale, digestivi, dentali e residui alimentari.

In un articolo precedente intitolato 6 modi per sbarazzarsi dell'alito cattivo, abbiamo illustrato i rimedi naturali per trattare l'alitosi; oggi, vogliamo concentrarci invece su alcune tisane e con proprietà antisettiche e aromatiche efficaci per contrastare l'azione batterica nella bocca e nell'apparato digestivo.

► Tisana ai semi di Anice

Le proprietà batteriostatiche della quercetina contenuta nella nell'anice sono in grado di inibire la crescita dei batteri della bocca i quali, come già detto, sono tra i principali responsabili di molti casi di alitosi. Oltre a ciò, l'anice contiene più di 20 componenti aromatici (tra cui timolo, linalolo, estragolo, geraniolo, canfene, limonene, alfa-pinene, alfa-terpinene, e altri) che sono particolarmente utili per mascherare il cattivo odore e dare una piacevole sensazione di freschezza.

La tisana preparata con i semi di anice contrasta l'alitosi anche favorendo la digestione, un'altra delle possibili cause dell'alito pesante. Per preparare la nostra tisana bisogna semplicemente versare due cucchiaini di semi di anice all'interno di una tazza con dell'acqua bollente. Lasciare in infusione per circa 5-8 minuti. Filtrare, quindi bere.

► Tè verde

Secondo i ricercatori della College of Dentistry presso la University of Illinois, a Chicago, l'epigallocatechina gallato (EGCG) contenuta nel tè può rallentare la crescita di batteri nella cavità orale. La catechina EGCG svolge un'azione antimicrobica in grado di inibire lo sviluppo e la virulenza dei batteri patogeni orali. Inoltre, sebbene il meccanismo non sia ancora ben chiaro, l'EGCG risulta particolarmente efficace nel ridurre i problemi di alitosi provocati dai composti sulfurei volatili (VSC).

Si consiglia di bere tè verde circa mezz'ora dopo un pasto o consumarlo durante l'arco della giornata, senza esagerare. È possibile accrescere il suo effetto benefico mescolando il tè con un bastoncino di cannella che, grazie ai suoi oli essenziali, aiuta anch'essa a combattere l'alito cattivo.

► Infuso di basilico

L'infuso di basilico è ottimo sia come digestivo sia per contrastare l'alitosi. Per preparare la nostra tisana bisogna versare 10 gr di foglie di basilico in 500 ml di acqua. Lasciare in infusione per 5-8 minuti. Filtrare. Si consiglia di bere la tisana dopo i pasti. Le proprietà antispasmodiche del basilico sono particolarmente efficaci per favorire la corretta digestione e quindi contrastare l'alitosi dovuta a disturbi gastrointestinali. Inoltre, l'essenza aromatica della pianta è un rimedio naturale efficace per coprire l'alito pesante.

► Infuso di menta

La tisana alla menta ha pressappoco le stesse proprietà di quella al basilico, quindi favorisce la digestione e maschera con il suo aroma i cattivi odori provocati dagli scarti della digestione batterica.

Per preparare l'infuso abbiamo bisogno di 3 gr di foglie di menta. Versare le foglie in 100 ml di acqua bollente, coprire il contenitore e lasciar riposare per 5 minuti. Filtrare. Si consiglia di sorseggiare una tazzina dopo i pasti in modo da favorire i processi digestivi grazie anche alle sue proprietà anti-fermentative e vermifughe.

Le tisane sopra illustrate sono un ottimo rimedio naturale per contribuire a eliminare l'alitosi perché possiedono proprietà battericide e aiutano a favorire la digestione, contrastando così anche l'alito cattivo causato da disturbi a livello gastrointestinale.

Commenti e opinioni