26 Dicembre 2016

Aloe Vera: Usi Terapeutici, Dosi, Effetti Collaterali, Consigli

L'aloe vera (Aloe barbadensis) è una pianta succulenta che può essere usata per trattare naturalmente diversi disturbi. Il gel e il lattice ricavato dalle sue foglie si possono assumere per via orale o applicare direttamente sulla pelle per trarne vari benefici. L'aloe vera viene impiegata principalmente per favorire la perdita di peso, per combattere la stipsi, il diabete, il colesterolo alto, l'epatite, le malattie infiammatorie intestinali, il prurito, le ustioni, le infiammazioni cutanee come l'acne, e altri fastidi. Di seguito, vedremo nel dettaglio quali sono gli usi terapeutici più efficaci dell'aloe vera, nonché le dosi consigliate e gli effetti collaterali di questa pianta.

Aloe vera: usi terapeutici

Ustioni e ferite: l'applicazione sulla cute del gel estratto dalle foglie dell'aloe vera allevia le bruciature e ne accelera la guarigione. Diverse ricerche hanno constatato che le creme e i gel a base di aloe possono velocizzare la guarigione e ridurre le dimensioni della ferita di ustioni di primo e secondo grado [1].

Cura della pelle: il gel di aloe vera costituisce un buon idratante naturale per la pelle secca, aiuta a contrastare l'acne, e contribuisce a riparare la cute danneggiata da piccole ferite e tagli [2].

Stipsi: il lattice dell'aloe vera viene comunemente usato nel trattamento della stipsi. Il suo effetto lassativo è dovuto ai glicosidi antrachinonici [3]. Inoltre, in uno studio in doppio cieco controllato randomizzato condotto su 28 adulti sani, anche l'aloina ha dimostrato di avere un effetto lassativo [4].

[Potrebbe interessarti: Stitichezza: Rimedi Naturali]

Herpes genitale: le evidenze scientifiche suggeriscono che l'applicazione di una crema idrofila contenente l'estratto di aloe vera allo 0,5% 3 volte al giorno velocizza la guarigione dall'herpes genitale negli uomini [5].

Lichen planus orale: la ricerca ha dimostrato che è possibile ridurre il fastidio associato alle eruzioni cutanee pruriginose nella bocca mediante l'uso di un collutorio contenente il gel di aloe 3 volte al giorno per 12 settimane oppure con l'applicazione del gel di aloe vera 2 volte al giorno per 8 settimane [6]. Altri studi hanno rilevato che nelle persone con eruzioni cutanee pruriginose all'interno della bocca l'utilizzo di un collutorio contenente aloe vera 4 volte al giorno per un mese oppure l'applicazione del gel di aloe 3 volte al giorno per 2 mesi diminuisce il dolore e facilita la guarigione in modo simile al corticosteroide triamcinolone acetonide [7].

Lichen planus vulvare: una ricerca ha sottoposto 17 donne che soffrivano di lichen vulvare a un trattamento costituito dal gel di aloe vera. L'82% di esse (14 pazienti) ha risposto bene alla terapia mostrando un miglioramento di almeno il 50% dopo 8 settimane di trattamento. Inoltre, una paziente (il 5%) ha avuto una remissione clinica completa. Tali progressi non hanno presentato effetti collaterali [8].

Fibrosi orale sottomucosa: alcuni studi suggeriscono che l'applicazione del gel di aloe vera su entrambi i rivestimenti interni della mucosa delle guance 3 volte al giorno per 3 mesi allevia il bruciore, e aumenta la capacità di aprire la bocca e la flessibilità delle guance nei pazienti che soffrono di fibrosi orale sottomucosa [9].

Psoriasi: l'uso di una crema idrofila contenente lo 0,5% di estratto di aloe vera per 4 settimane può ridurre le placche causate dalla psoriasi [10]. Anche l'applicazione di una crema contenente il gel di aloe sembra diminuire la gravità della psoriasi meglio del triamcinolone [11].

[Potrebbe interessarti: Psoriasi: Cause E Rimedi Naturali]

Perdita di peso: la ricerca suggerisce che l'assunzione di un prodotto di aloe vera contenente 147 mg di gel di aloe 2 volte al giorno per 8 settimane riduce il peso corporeo e la massa grassa nelle persone in sovrappeso oppure obese che soffrono di diabete o pre-diabete [12, 13].

Diabete: secondo diverse evidenze scientifiche, l'aloe vera può essere un valido aiuto naturale per tenere sotto controllo il diabete mellito di tipo 2. Nello specifico, è stato dimostrato che l'aloe ad alto peso molecolare contenente meno di 10 ppm di aloina, o barbaloina, svolge un significativo effetto ipoglicemico, abbassando non solo i livelli di glucosio nel sangue, ma anche quelli dei trigliceridi, che risultano spesso elevati nei pazienti diabetici. Questi progressi non causano effetti indesiderati né tossicità per il fegato e per i reni [14]. Oltre a ciò, l'estratto di aloe vera assunto dai pazienti prediabetici contribuisce in modo consistente alla regolazione dei valori della glicemia a digiuno entro 4 settimane, nonché al miglioramento del profilo lipidico entro 8 settimane [15].

Colesterolo: come appena visto, l'estratto del gel di aloe vera è in grado di ristabilire un buon profilo lipidico nell'essere umano. Tale effetto positivo è utile anche per contrastare il colesterolo [16]. Nello specifico, uno studio ha verificato che assumere quotidianamente per 12 settimane 10-20 ml di estratto di aloe vera può abbassare il colesterolo totale di circa il 15%, le lipoproteine a bassa densità (LDL) di circa il 18%, e i trigliceridi di circa il 25-30% nelle persone che soffrono di iperlipidemia [17].

[Potrebbe interessarti: Integratori Alimentari Per Abbassare Il Colesterolo LDL]

Sindrome della bocca urente: l'applicazione del gel di aloe vera sulle zone dolenti della lingua 3 volte al giorno, prima di indossare un proteggi-lingua, per 12 settimane sembra migliorare il bruciore e ridurre i sintomi nelle persone con la sindrome della bocca urente [18].

Salute dentale e gengivale: Alcuni studi affermano che l'uso del gel di aloe vera può essere utile per alleviare i problemi causati dalla scarsa igiene orale come la placca, l'alveolite secca (osteite alveolare), la parodontite e altri tipi di infiammazione [19, 20].

[Potrebbe interessarti: Alimenti Per La Salute Dei Denti: I Cibi Buoni E Quelli Da Evitare]

Scabbia: uno studio condotto tra l'agosto e il dicembre del 2002 presso l'Obafemi Awolowo University Teaching Hospitals Complex di Ile-Ife, in Nigeria, ha constatato che l'applicazione del gel di aloe vera su 5 pazienti con la scabbia costituisce un trattamento valido per eliminare l'infestazione. Successivamente, l'efficacia dell'estratto di aloe è stata confrontata con quella di una lozione a base di benzoato. Sedici pazienti sono stati trattati con l'aloe vera e 14 pazienti con il benzile benzoato. Dopo 2 cicli di trattamento, il prurito è rimasto in 3 dei pazienti appartenenti al gruppo del benzile benzoato e in 2 dei pazienti del gruppo dell'aloe vera. Le lesioni invece sono praticamente scomparse in tutti i partecipanti all'esperimento. Nessuno di essi ha avuto effetti collaterali. Secondo questa ricerca, il gel di aloe vera è dunque efficace allo stesso modo del benzile benzoato nel trattamento della scabbia, senza presentare alcun effetto indesiderato [21].

Colite ulcerosa: coloro che soffrono di alcune malattie infiammatorie intestinali, come la colite ulcerosa, possono trarre beneficio dal gel di aloe vera. Uno studio ha dimostrato che un'assunzione quotidiana di 100 ml di una soluzione contenente il gel di aloe vera in un rapporto di 2:1, 2 volte al giorno per 4 settimane, può migliorare i sintomi della colite ulcerosa lieve o moderata [22].

Altri benedici: Secondo diverse evidenze scientifiche, che però necessitano di ulteriori approfondimenti, l'aloe vera, da sola o in combinazione con altre erbe medicinali, può essere utile per il trattamento di altri disturbi o problemi di salute, tra cui l'asma, il raffreddore, alcune forme di sanguinamento, e l'epilessia [23, 24, 25].

Aloe vera: effetti collaterali e sicurezza

Il gel di aloe vera è sicuro se applicato sulla pelle in modo appropriato e/o quando assunto per via orale nelle dosi consigliate e per un determinato periodo di tempo.

In genere, il gel è stato impiegato senza dare effetti indesiderati in dosaggi pari a 15 ml al giorno per un massimo di 42 giorni. Inoltre, una soluzione contenente il gel di aloe al 50% è stata utilizzata senza causare effetti spiacevoli due volte al giorno per 4 settimane. Anche un complesso specifico di gel di aloe vera (Aloe QDM Complex Univera Inc) è stato assunto in modo sicuro con un dosaggio di circa 600 mg al giorno per un massimo di 8 settimane.

Ingerire il lattice di aloe vera può invece risultare pericoloso a qualsiasi dose, e sicuramente se preso a dosi elevate diventa dannoso. Il lattice di aloe vera presenta vari effetti collaterali, in particolare mal di stomaco e crampi addominali. L'uso a lungo termine di grandi quantità di lattice di questa pianta è controindicato poiché può provocare diarrea, problemi renali, sangue nelle urine, livelli bassi di potassio, debolezza muscolare, perdita di peso e disturbi cardiaci. Prendere 1 grammo di lattice di aloe al giorno per diversi giorni può risultare anche fatale.

L'estratto delle foglie di aloe vera può, altresì, essere responsabile di problemi a livello epatico; tuttavia, si tratta di casi isolati e rari. Tali disturbi si verificano in genere solo nelle persone allergiche all'aloe.

Precauzioni e avvertenze

Gravidanza o allattamento: l'aloe vera - sotto forma di gel o di lattice - è pericolosa se assunta per via orale durante la gravidanza o l'allattamento. L'utilizzo dell'aloe come lassativo durante la gravidanza può comportare potenziali effetti teratogeni e tossicologici sull'embrione e sul feto, aumentando il rischio di difetti nel nascituro. Evitare dunque di prendere l'aloe per via orale in caso di gravidanza o allattamento al seno [17].

Bambini: il gel di aloe vera è sicuro se applicato sulla pelle in modo appropriato. Il lattice di aloe e gli estratti di foglie di aloe possono essere pericolosi se assunti per via orale dai bambini. Il loro uso è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni, ai quali causa facilmente mal di stomaco, crampi addominali e diarrea.

Diabete: come abbiamo visto, alcune ricerche suggeriscono che l'aloe vera può abbassare la glicemia. Per questo motivo, se si assume regolarmente l'aloe per via orale è bene tenere sempre sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue.

Problemi intestinali come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa, oppure l'occlusione intestinale: non assumere il lattice dell'aloe vera se si soffre di uno di questi disturbi. Il lattice è irritante per l'intestino. A tal proposito, è bene tenere a mente che anche i prodotti a base di foglie intere di aloe vera contengono una parte di lattice.

Emorroidi: non prendere il lattice dell'aloe vera o i prodotti a base di aloe se si hanno le emorroidi gonfie o infiammate altrimenti si rischia di peggiorare la situazione.

Problemi renali: alte dosi di lattice di aloe vera possono causare insufficienza renale e altri disturbi.

Chirurgia: l'aloe potrebbe influenzare i livelli di zucchero nel sangue e interferire con il controllo di glucosio nel flusso ematico durante e dopo un intervento chirurgico. Per tale motivo, evitare di assumere l'aloe vera a partire da almeno 2 settimane prima di un intervento chirurgico.

Aloe vera: dosi

Di seguito, in base alle ricerche menzionate poc'anzi riassumiamo quali sono i dosaggi di aloe vera consigliati per gli adulti e per i bambini.

Aloe vera: dosaggio negli adulti

● Per via orale:

Per trattare la stipsi: in genere, le dosi consigliate per contrastare la stitichezza sono 100-200 mg di aloe vera o 50 mg di estratto di aloe da prendere alla sera. Inoltre, è possibile ingerire una capsula al giorno da 500 mg contenente aloe vera. Se necessario, assumere fino a un massimo di 3 capsule al giorno.

Per la perdita di peso: come abbiamo visto in precedenza, un prodotto costituito da 147 mg di gel di aloe vera (Aloe QDM Complex della Univera Inc. di Seul, Corea del Sud) favorisce il dimagrimento se assunto 2 volte al giorno per 8 settimane.

● Uso topico:

Acne: applicare un gel di aloe almeno al 50% al mattino e alla sera dopo il lavaggio del viso. Il gel di aloe è inoltre utile per migliorare l'efficacia delle creme antiacne contenenti il principio attivo tretinoina [26].

[Potrebbe interessarti: Acne: Rimedi Naturali Interni Ed Esterni]

Ustioni: un unguento naturale costituito dall'aloe vera e dall'olio d'oliva, applicato 2 volte al giorno per 6 settimane, è molto utile per alleviare e per guarire più rapidamente le ustioni di primo e secondo grado.

Herpes: come abbiamo visto in precedenza, una crema contenente lo 0,5% di estratto di aloe, usata 3 volte al giorno per 5 giorni consecutivi in un periodo di 2 settimane è efficace contro l'herpes.

Prurito sulla pelle o nella bocca (lichen planus): il gel di aloe vera può essere applicato 2-3 volte al dì per 8 settimane. Inoltre, si possono fare lavaggi del cavo orale utilizzando 2 cucchiai di collutorio a base di aloe vera, 4 volte al giorno per un mese.

Fibrosi orale sottomucosa: 5 mg di gel di aloe vera spalmato su ciascuna parete interna delle guance 3 volte al giorno per 3 mesi.

Psoriasi: una crema composta dallo 0,5% di estratto di aloe vera applicata 3 volte al giorno per 4 settimane oppure 2 volte al giorno per 2 mesi.

Aloe vera: dosi nei bambini

● Uso topico:

Acne: al mattino e alla sera, dopo il lavaggio del viso, applicare un prodotto composto da almeno il 50% dal gel di aloe vera. Ricordiamo che il gel di aloe vera migliora l'efficacia delle creme a base di tretinoina.

Fibrosi orale sottomucosa: 5 mg di gel di aloe da spalmare sulla parete interna delle guance 3 volte al giorno per 3 mesi.

L'aloe vera è una pianta dalle numerose proprietà benefiche. Come abbiamo visto, sono molte le ricerche scientifiche che confermano le virtù terapeutiche dell'aloe vera; tuttavia, è bene ricordare che non bisogna esagerare con le dosi, anche se si tratta di rimedi naturali. In particolare, prestare attenzione al lattice di aloe vera, che può risultare irritante, soprattutto a livello intestinale.

Commenti e opinioni