06 Gennaio 2017

Artrite Reumatoide: Integratori Alimentari Ed Erbe Migliori

L'artrite reumatoide è un tipo di infiammazione cronica che colpisce più articolazioni contemporaneamente (poliartrite) e può portare anche allo sviluppo di malformazioni. In genere, il trattamento consiste nell'assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), corticosteroidi, e antireumatici. È tuttavia possibile usare anche integratori naturali ed erbe dalle proprietà antinfiammatorie efficaci per alleviare il dolore e l'infiammazione. Di seguito ne elenchiamo alcuni dei migliori.

Prima di usare qualsiasi rimedio naturale o integratore alimentare è bene ricordare che questi prodotti, come i medicinali convenzionali, possono causare effetti collaterali, per cui è sempre necessario concordare la terapia con il proprio medico, anche nel caso in cui si voglia ricorrere a cure completamente a base di erbe.

Integratori alimentari ed erbe per l'artrite reumatoide

Olio di pesce: gli acidi grassi omega-3, presenti in elevate quantità nell'olio di pesce, sono un ottimo aiuto naturale contro l'artrite reumatoide e l'infiammazione in generale. In alcuni casi, il consumo di integratori di olio di pesce può addirittura sostituire completamente la terapia a base di farmaci antinfiammatori [1, 2].

Oltre agli integratori alimentari di olio di pesce e/o di omega-3, è utile mangiare regolarmente alimenti ricchi di questo acido grasso essenziale, come per esempio il pesce grasso e il pesce azzurro (sgombro, aringa, halibut, merluzzo, sarda, pesce spada, salmone, tonno), la frutta secca (soprattutto le noci) e i semi oleosi (in particolare i semi di lino e di chia).

Per il consumo di pesce si consiglia di optare per i pesci di piccola taglia, rinunciando quindi al tonno, al pesce spada e agli altri pesci che sono in cima alla catena alimentare perché accumulano al loro interno molte sostanze tossiche come la diossina, il mercurio, il policlorobenzene, e il piombo. Per questo stesso motivo, anche nella scelta dell'integratore alimentare di olio di pesce bisognerebbe optare per oli ricavati da pesci di piccola taglia. In ogni caso, accertarsi sempre che la qualità del prodotto sia garantita da certificazioni come quella IFOS.

[Potrebbe interessarti: Vegetali Ricchi Di Omega-3]

Attenzione: gli acidi grassi omega-3 possono rallentare la coagulazione del sangue, per cui prima di assumerli rivolgersi al proprio medico se si stanno usando anticoagulanti o farmaci per la pressione sanguigna.

Olio di borragine o di enotera: i semi di alcune piante, tra cui la borragine, l'enotera e il ribes nero, contengono un acido grasso omega-6 noto come acido gamma-linolenico (GLA). Varie ricerche hanno dimostrato che questo acido grasso essenziale diminuisce l'infiammazione articolare e la rigidità degli arti [3, 4].

Attenzione: gli integratori alimentari di olio di borragine possono causare effetti collaterali come mal di pancia, eccessiva produzione di gas intestinale, costipazione o feci molli. Alcuni prodotti contengono sostanze chiamate alcaloidi pirrolizidinici, che possono causare danni al fegato. Le donne incinte o in allattamento dovrebbero evitare l'olio di borragine per via del suo effetto teratogeno.

Curcuma: è una spezia molto usata nelle ricette della cucina orientale, in particolare in quella indiana, ed è altresì uno degli ingredienti principali del curry. La curcuma contiene la curcumina, un composto in grado di combattere l'infiammazione in tutto il corpo, compreso nelle articolazioni. Vari studi hanno constatato che gli estratti della curcuma possono prevenire e alleviare l'artrite reumatoide [5].

Attenzione: proprio come per l'olio di pesce, anche la curcuma, a dosi elevate, può agire come un fluidificante del sangue, quindi fare molta attenzione se si stanno assumendo medicinali ad azione anticoagulante.

Probiotici: sono batteri buoni necessari per migliorare e/o ristabilire una corretta flora batterica intestinale. Alcuni studi hanno dimostrato che i probiotici aiutato anche ad abbassare il livello dell'infiammazione nell'organismo [6, 7]. I probiotici favoriscono la salute digestiva, facilitano l'assorbimento dei nutrienti, e rafforzano il sistema immunitario.

[Per approfondire leggi Probiotici: Cosa Sono E In Quali Alimenti Si Trovano]

Boswellia: varie ricerche hanno rilevato che l'incenso indiano, o boswellia, possiede proprietà antinfiammatorie simili ai FANS, senza causare effetti indesiderati [8]. Gli integratori alimentari di boswellia sono tuttora oggetto di molti studi proprio per via dei loro risultati promettenti per il trattamento dell'artrite reumatoide.

Zenzero ed estratto di tè verde: il gingerolo contenuto nello zenzero e l'EGCG (epigallocatechina gallato) presente nell'estratto di tè verde hanno proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, e secondo alcuni studi possono ridurre i sintomi dell'artrite reumatoide. Tuttavia, ulteriori ricerche sono necessarie per confermare gli effetti benefici di tali sostanze naturali contro questo tipo di infiammazione cronica [9, 10, 11].

[Potrebbe interessarti: Alimenti Ricchi Di EGCG (Epigallocatechina Gallato)]

Oltre all'assunzione di integratori alimentari e/o erbe, tra i metodi naturali per alleggerire il dolore causato dall'artrite reumatoide si consiglia anche la fisioterapia.

Integratori alimentari ed erbe da evitare

Alcuni integratori alimentari ed erbe per placare l'artrite reumatoide è meglio evitarli poiché possono presentare non pochi effetti collaterali, in particolare a danno del fegato. Questi prodotti sono quelli a base di chaparral (Larrea tridentata) o di Tripterygium wilfordii. Quest'ultimo, nonostante abbia dimostrato di esercitare promettenti effetti anti-infiammatori efficaci per alleviare i sintomi dell'artrite reumatoide, può causare nausea, diarrea e infezioni alle vie respiratorie.

Commenti e opinioni