05 Febbraio 2013

Come migliorare la circolazione sanguigna

Il sangue nutre ogni tessuto, organo, ghiandola, e cellula del nostro corpo. Se il sangue non è abbastanza ricco di ossigeno e nutrienti, si rischia seriamente di compromettere la salute dell'organismo. Qui sotto, vedremo quali sono i metodi naturali più efficaci per contribuire a migliorare la produzione di globuli rossi ed emoglobina e favorire la circolazione sanguigna.

Attività fisica

Uno dei modi migliori per ossigenare il sangue è quello di fare esercizio fisico regolarmente, almeno 30 minuti al giorno. Con questo non significa che si deve andare in palestra tutti i giorni, dato che anche camminare è un'ottima attività fisica. L'esercizio inoltre aiuta a rinforzare il cuore, e a tenere sotto controllo i trigliceridi e il tasso di LDL (colesterolo cattivo).

Respirazione

Respirare profondamente porta più ossigeno ai polmoni, che quindi viene utilizzato direttamente dal sangue. Inutile dire che l'aria fresca e pulita è quella ideale per la qualità dell'ossigeno. Tuttavia, non tutti riusciamo a ottenere aria buona, per questo se si vive e si lavora in luoghi poco areati e non si può riuscire a tenere le finestre aperte per favorire il ricambio di aria nell'ambiente, si consiglia di ionizzare i locali utilizzando appositi ionizzatori o lampade di sale.

Fibre alimentari

Una dieta ricca di fibre solubili è fondamentale per eliminare l'accumulo di placche nelle arterie. Per questo motivo, si consiglia di mangiare soprattutto legumi, che oltre ad avere un abbondante quantità di fibre sono molto nutrienti, e aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) e i trigliceridi. Oltre ai legumi, frutta e verdura occupano un ruolo primario nell'assunzione di fibre, vitamine, minerali e fitonutrienti.

Clorofilla

La clorofilla contenuta nei vegetali, e soprattutto nelle verdure, possiede una struttura chimica molto simile all'emoglobina, tanto da essere identificata anche con l'espressione "sangue verde". La differenza sostanziale tra le due molecole sta nel fatto che al centro della struttura della clorofilla abbiamo il magnesio, mentre la struttura chimica dell’emoglobina ha il ferro. Il pigmento verde inoltre è consigliato per riequilibrare il livello acido-basico del sangue, e per contribuire a migliorare le condizioni di chi soffre di anemia.

Spezie

Il peperoncino di Caienna aiuta ad accelerare la purificazione del sangue, stimolando l'attività cardiovascolare e diminuendo la pressione arteriosa.

Aloe Vera

Il succo di aloe vera è un ottimo antinfiammatorio naturale e contribuisce a pulire le arterie. È una bevanda ricca di aminoacidi, enzimi, clorofilla, vitamine e minerali, tutti elementi che aiutano a produrre un sangue carico di ossigeno e nutrienti.

Acqua

Il sangue è in gran parte costituito da acqua e quindi ha necessariamente bisogno di questo liquido. Si consiglia di berne circa 8 bicchieri al giorno. Se si fa attività fisica, si deve aumentare la dose in modo da mantenere una corretta idratazione dei tessuti.

Ferro

Il ferro è al centro della struttura della molecola dell'emoglobina. Alcuni alimenti ricchi di ferro sono: lenticchie, fagioli, ceci, tofu e carne. Tuttavia, bisogna evitare il consumo eccessivo di carne, soprattutto se da allevamento, perché è uno degli alimenti infiammatori per eccellenza. Bisogna prestare attenzione ai livelli di ferro nel proprio corpo perché una assunzione elevata di alimenti contenenti ferro, o di integratori di ferro, porta a un eccesso di ioni ferro(II), i quali reagiscono con i perossidi nel nostro organismo producendo radicali liberi. Livelli elevati di ferro possono inoltre portare a disturbi come l'emocromatosi. Per questi motivi, prima di ricorrere a integratori di ferro, si consiglia sempre di ascoltare il parere del proprio medico.

Vitamina B

Le vitamine del gruppo B, e in particolare le vitamine B-6, B-9, e B-12 sono essenziali per ridurre la quantità di omocisteina nel sangue. Elevati livelli di omocisteina intasano le arterie e portano a sviluppare malattie cardiache.

Prodotti naturali

Più volte ci siamo occupati degli ingredienti dannosi nei prodotti per la cura della persona, e abbiamo visto come tali sostanze sono davvero pericolose per il nostro organismo, e lo sono soprattutto per il sangue. Lozioni, creme e cosmetici vengono assorbiti tramite la nostra pelle e vanno a finire direttamente nel sangue. Se quindi si utilizzano prodotti contenenti sostanze tossiche, queste avranno un accesso diretto al sangue, andandolo così a contaminare.

Deodoranti ambientali

A proposito di sostanze nocive, molti prodotti per deodorare l'ambiente ne sono pieni. Tali ingredienti tossici accedono nel sangue principalmente tramite la respirazione, che permette loro di essere assorbiti attraverso gli alveoli nei polmoni. I deodoranti ambientali chimici sono pieni di distruttori endocrini, agenti mutageni e altre sostanze cancerogene. Per saperne di più, consigliamo la lettura di Purificatori e deodoranti ambientali, meglio se naturali.

Alcalinizzare

Il PH del sangue è naturalmente superiore a 7, ed è compreso tra 7,2 e 7,4. Tuttavia, una cattiva alimentazione può causare uno squilibrio acido-basico, aumentando i livelli di acidità. Una dieta alcalina prevede innanzitutto la riduzione di alimenti infiammatori quali zucchero, bevande gassate, carne, e prodotti alimentari processati o raffinati. Quindi bisogna preferire cibi come verdure a foglia verde, frutta tra cui avocado, cocco fresco, limoni, cedri, pompelmi, frutta secca, legumi come lenticchie, fagioli e soia, semi di zucca, germogli, semi di sesamo, cereali come il grano saraceno, la quinoa, e il farro.