14 Maggio 2014

Come stimolare la leptina per perdere grasso naturalmente

La leptina è un ormone proteico prodotto dal tessuto adiposo che ha il compito di regolare il senso di sazietà. Nelle persone obese, a causa dell'eccessiva massa grassa, si sviluppa una resistenza alla leptina, che così non è più in grado di comunicare correttamente con il cervello e inviare messaggi efficacemente. Quindi, maggiore è il grasso nella persona, minore è l'efficacia dell'ormone della sazietà. Di seguito, vedremo come "risvegliare" e stimolare la leptina affinché si possa riuscire a controllare la fame ed eliminare il grasso in modo naturale ed efficace.

Attività fisica

Abbiamo appena detto che maggiore è il grasso corporeo, minore è l'efficacia della leptina. Quindi, innanzitutto bisogna cominciare a perdere qualche chilo di troppo facendo esercizio fisico. Non è necessario eliminare quanto più grasso possibile in poco tempo, l'importante è cominciare a eliminare il grasso. Nel momento in cui si inizia a perdere anche solo un minimo di massa grassa, la comunicazione dell'ormone leptina con il cervello comincia a migliorare. Secondo la University of Texas Health Science Center basta perdere anche solo un paio di chili per aiutare i livelli di leptina a ritrovare la normalità. Nei soggetti obesi infatti, i livelli di leptina aumentano proprio perché il corpo tenta di colmare la mancanza di comunicazione con un maggior numero di ormoni leptina, il problema è che comunque tale comunicazione con il cervello non migliora nonostante la maggiore presenza dell'ormone. L'obiettivo è quindi quello di ridurre la massa grassa e quindi anche l'alta concentrazione di leptina nelle cellule adipose in modo da ristabilire una comunicazione adeguata con il cervello.

Fare attività fisica regolarmente è il modo migliore per iniziare a perdere peso. Basta anche solo una camminata di 30 minuti al giorno oppure a giorni alterni. Oltre alle attività cardiovascolari come corsa, nuoto, bicicletta e altre, si consigliano i pesi per aumentare la massa muscolare, la quale aiuta a eliminare il grasso più efficacemente.

L'attività fisica inoltre contribuisce a diminuire i livelli di stress, altra causa legata all'aumento di peso. In questo caso, sarebbe bene praticare lo yoga, che unisce l'esercizio fisico al rilassamento psico-fisico, l'ideale per abbattere lo stress e gli accumuli di grasso.

Alimenti che aumentano la sensibilità alla leptina

Mangiare cibi che bilanciano i livelli di leptina può aiutare a ristabilire la sensibilità a questo ormone e migliorare i segnali che manda al cervello. Consumare proteine a prima colazione può essere utile a ripristinare la sensibilità alla leptina, come anche cibi ricchi di fibre e verdure a foglia verde. In pratica tutti quei cibi poveri di calorie vuote e grassi cattivi.

Altro aspetto importante nell'alimentazione è quello di mangiare piccoli pasti frequenti, anziché pochi pasti abbondanti, durante tutto il corso della giornata in modo da accelerare il proprio metabolismo. Le porzioni devono essere a basso contenuto calorico e gli snack devono essere salutari, come per esempio yogurt magro, frutta, frutta secca, insalata, cereali e così via. La frutta fresca e la verdura offrono una buona fonte di energia e sono alimenti a basso contenuto calorico quindi si possono mangiare più volte al giorno.

Sostituire i carboidrati semplici con quelli complessi. Secondo la rivista Journal of Sports Science and Medicine, l'insulina è legata alla regolazione della produzione di leptina. I carboidrati integrali, tra cui i cereali integrali, riso, pane e pasta integrali, contribuiscono a un rilascio lento e regolare di insulina durante l'arco giornata. Questo è importante per mantenere un tasso costante e sano di glucosio nel sangue in modo che non si verifichino sbalzi con rilasci eccessivi di insulina e crolli nei livelli di zuccheri, con inevitabili riscontri negativi sull'appetito e quindi sul peso corporeo.

Mangiare cibi poco grassi è importante, ma è altrettanto importante scegliere alimenti che contengono grassi buoni, dato che il nostro corpo ha bisogno di questi grassi per il corretto funzionamento e per la giusta energia. I cibi che contengono grassi salutari come gli omega 3 sono per esempio oli vegetali, frutta secca come noci, arachidi e mandorle, semi di lino (meglio se tritati), semi di chia, semi di girasole e altri semi oleosi, pesce grasso (non più di due volte a settimana) come sgombro, halibut, e salmone.

In commercio esistono anche degli integratori per stimolare la leptina e migliorarne l'azione, tuttavia, prima di ricorrere a qualsiasi rimedio di questo tipo è necessario parlarne con il proprio medico.

Rirorse:

Leptin, its implication in physical exercise and training

Regulation of Leptin Production in Humans

Commenti e opinioni