15 Agosto 2014

Scottature da sole: rimedi casalinghi per gli eritemi solari

L'arrossamento che si verifica sulla pelle quando ci si procurano scottature solari non è altro che la risposta del sistema immunitario che in questo modo ripara i danni provocati dall'eccessiva esposizione al sole, e quindi ai raggi UV. Di seguito, vedremo quali sono i rimedi casalinghi migliori per alleviare le bruciature da sole o eritemi solari.

Bagno con bicarbonato di sodio

Aggiungere un paio di cucchiai colmi di bicarbonato di sodio all'acqua fresca della vasca da bagno. Mescolare bene. Quindi immergersi nell'acqua per 15-20 minuti. Il bicarbonato di sodio è un ottimo rimedio naturale per lenire le scottature. Basta non rimanere in ammollo per troppo tempo altrimenti si rischia di seccare troppo la pelle. Alla fine del bagno lenitivo, asciugarsi all'aria, evitando di utilizzare l'asciugamano, e non togliere i residui di bicarbonato di sodio depositati sulla pelle.

Avena

Anziché impiegare il bicarbonato di sodio, è possibile ricorrere alla farina d'avena, anch'essa ottima per donare sollievo alla pelle bruciata dal sole. Riempire la vasca con acqua leggermente tiepida, non calda. Aggiungere 40-80 grammi di farina d'avena e mescolare. Quindi procedere con il bagno lenitivo per 15-20 minuti. Infine, asciugarsi all'aria, allo stesso modo del rimedio al bicarbonato di sodio.

Se non si ha a disposizione l'avena o il bicarbonato di sodio, si può fare anche solo un bagno fresco senza usare sali da bagno e altri prodotti come saponi o bagnoschiuma, che potrebbero seccare ulteriormente la pelle e irritarla, peggiorando la situazione. Evitare anche l'uso di spugne per pulire la pelle, che finirebbero per rovinare ulteriormente la cute.

Gel di aloe vera

L'aloe vera è un noto rimedio naturale efficace per trattare molti disturbi della pelle. In particolare, grazie alla sua azione vasocostrittrice, l'aloe vera è utile contro le punture d'insetti e il rossore cutaneo. Per godere dei benefici dell'aloe vera basta recidere una delle foglie della pianta, facendone uscire il gel. Quindi applicare il succo direttamente sulle zone interessate dall'eritema solare. Ricorrere a questo rimedio 5-6 volte al giorno per diversi giorni; le scottature svaniranno gradualmente.

Impacco freddo

Immergere un asciugamano in acqua fredda e applicare direttamente sulle aree bruciate per alcuni minuti. Bagnare spesso il panno in modo da tenerlo sempre fresco. Applicare le compresse fredde più volte durante tutto l'arco della giornata. È anche possibile aggiungere nell'acqua un ingrediente lenitivo come il bicarbonato di sodio o la farina d'avena. Evitare di applicare ghiaccio o impacchi di ghiaccio direttamente sulla pelle scottata dal sole.

Bere acqua

Il sole, oltre a scottare la pelle, disidrata. Per questo motivo è molto importante assicurarsi di reintegrare i liquidi bevendo molta acqua per recuperare al meglio da un'eritema solare. Essere ben idratati faciliterà la guarigione dalle ustioni. Per capire quando si è a un buon livello di idratazione si può controllare il colore delle proprie urine, che devono essere chiare.

Crema idratante

Come già detto, il sole asciuga la superficie della pelle causando disidratazione anche all'interno. Inoltre, anche se si fanno bagni freddi e impacchi freddi, questi comunque ripuliscono la pelle dal sebo, portando così a un ulteriore disidratazione. Per prevenire l'eccessiva secchezza cutanea, applicare una crema idratante subito dopo il bagno. Per avere un maggior sollievo si può raffreddare la crema idratante in frigorifero prima di spalmarla.

Patate

La patata è uno dei rimedi casalinghi più utilizzati contro le scottature da sole. La patata agisce come antidolorifico naturale che allevia e idrata la pelle lesa in profondità. Prendere due patate precedentemente lavate, tagliarle in piccoli pezzi e metterli in un frullatore. Frullare fino a ottenere una poltiglia spalmabile. Nel caso in cui il composto risulta essere troppo secco, aggiungere dell'acqua. Quindi tamponare le aree bruciate della pelle con il rimedio alle patate. Far asciugare. Infine, fare una doccia con acqua tiepida o fresca per lavare via il composto. Un altro metodo consiste nell'applicare la poltiglia utilizzando una garza pulita e ponendola sull'ustione. Cambiare la medicazione ogni ora. Continuare ad applicare più volte al giorno per un paio di giorni fino a quando l'eritema solare svanisce.

Commenti e opinioni