09 Novembre 2016

Diabete Mellito E Problemi Di Incontinenza Urinaria

Circa la metà delle persone che soffrono di diabete presenta anche problemi di incontinenza urinaria. In genere, le difficoltà legate alla minzione si verificano con maggiore frequenza negli anziani, ma quando si ha il diabete mellito, la perdita involontaria delle urine e le infezioni del tratto urinario possono manifestarsi prima. Ciò è dovuto principalmente all'aumento dei livelli di glucosio nel sangue e al fatto che il diabete può causare danni ai nervi responsabili della salute e della funzione dell'apparato urinario.

Solitamente, le donne sono più propense a soffrire di incontinenza urinaria o di lievi perdite urinarie rispetto agli uomini a causa delle diverse strutture anatomiche e dei cambiamenti che subisce il corpo femminile per via della gravidanza e del parto. Nei soggetti di sesso maschile è possibile che si verifichino soprattutto gocciolamenti, deboli perdite, flusso urinario irregolare, intermittente e/o lento, e ostruzione del canale uretrale.

Cause dei problemi urinari in coloro che hanno il diabete mellito

Come già accennato in precedenza, l'incontinenza vescicale maschile e femminile può essere causata da danni ai nervi dovuti al diabete mellito di tipo 2 o di tipo 1, ma anche da disfunzioni ai nervi provocati da altri fattori, come lesioni, infezioni e malattie diverse dal diabete. Oltre a ciò, i livelli elevati di zuccheri nel sangue facilitano l'insorgere di infezioni e la minzione frequente. Tali problemi sono dovuti principalmente allo sviluppo incontrollato dei batteri che popolano la vescica, e che si cibano degli zuccheri che abbondano nelle urine del paziente diabetico poiché l'insulina non riesce a regolarne la presenza nel flusso ematico.

[Potrebbe interessarti: Minzione Frequente (Pollachiuria): Cause E Rimedi]

L'incontinenza urinaria aumenta, sia nell'uomo sia nella donna, se non si riesce a gestire bene l'insulinoresistenza, il diabete mellito, il colesterolo alto, l'ipertensione, l'eccesso di peso, e i vizi quali il fumo e l'alcol nonché la sedentarietà.

Problemi urinari più comuni con il diabete mellito

Vescica iperattiva: le contrazioni o gli spasmi della vescica causano un urgente bisogno di fare pipì più di otto volte al giorno o più di due volte durante la notte. Le piccole perdite o l'incontinenza urinaria rappresentano un problema comune per chi soffre di vescica iperattiva. È possibile risolvere questo disturbo ricorrendo a diversi trattamenti: esercizi di Kegel, allenamento della vescica (come la minzione temporizzata), stimolazione elettrica per ritrovare il controllo vescicale, farmaci e chirurgia.

Scarso controllo dello sfintere uretrale: i tessuti muscolari che compongono lo sfintere uretrale regolano l'espulsione o il trattenimento delle urine. Una scarsa capacità di controllo del sistema sfinterale dell'uretra provocato da danni a carico dei nervi può causare perdite nel momento in cui tali muscoli che regolano il flusso dell'orina non si contraggono efficacemente. D'altra parte, può risultare difficile e fastidioso urinare se i muscoli non si rilassano. Il trattamento è di solito costituito da farmaci. Per aiutare il rilassamento muscolare, può essere utile fare delle iniezioni di tossina botulinica (botox) nella zona intorno allo sfintere.

Infezioni delle vie urinarie: come già accennato in precedenza, i livelli elevati di zuccheri nel sangue creano terreno fertile per i batteri, aumentando il rischio di infezioni del tratto urinario. Queste infezioni possono causare: minzione frequente, dolore o bruciore durante la minzione, urine di colore rossastro o torbide (grigio-verdi). È possibile che nelle donne si verifichi una sensazione di pressione sopra l'osso pubico; mentre gli uomini possono avvertire una persistente sensazione di pienezza nel retto. Le infezioni interessano principalmente l'uretra, la vescica o i reni. Le infezioni renali possono causare ulteriori fastidi e sintomi come nausea, mal di schiena o ai fianchi, e febbre. Le infezioni del tratto urinario vengono generalmente trattate con gli antibiotici, ma anche con rimedi naturali come il mirtillo rosso.

[Potrebbe interessarti: Infezioni Del Tratto Urinario: Integratori Naturali Per Curarle]

Ritenzione urinaria: viene definita anche iscùria, che in greco significa "ritenere urina", ed è l'incapacità di svuotare la vescica correttamente e completamente. La ritenzione urinaria può causare perdite di urina, problemi ai reni nonché infezioni renali e della vescica provocate proprio dal ristagno dell'urina. Per quanto concerne le terapie per l'iscùria è possibile ricorrere a: metodi di allenamento della vescica, uso del catetere per drenare l'urina, utilizzo dell'elettrocatetere per stimolare i nervi sacrali e donare sollievo in tutta la zona del basso tratto urinario, stent ureterale per evitare interruzioni del flusso urinario dal rene, massaggi all'area del basso addome, esercizi di Kegel, farmaci e/o intervento chirurgico.

Minzione frequente causata dalla glicemia alta: quando si ha un eccesso di glucosio nel sangue, i reni lavorano di più per abbassare i livelli di zuccheri. Se i reni non riescono a filtrare tutto il glucosio, quello in eccesso finisce nelle urine. I liquidi necessari per lo spostamento degli zuccheri nell'urina vengono presi dai tessuti corporei, causando disidratazione, e quindi si avverte una maggiore necessità di bere. Dato che si assume più acqua per placare la sete, è normale che la minzione avvenga con maggiore frequenza. Detto ciò, bere regolarmente acqua durante tutto l'arco delle giornata è senza dubbio una buona scelta, anche perché aiuta i reni a eliminare l'eccedenza degli zuccheri.

Vescica neurologica diabetica

Uno dei problemi urinari più complessi legati al diabete mellito è rappresentato dalla vescica neurologica diabetica, o vescica neurogena diabetica. Questa può essere di due tipi: ipocontrattile e ipercontrattile.

Il paziente che soffre di vescica neurogena diabetica ipocontrattile ha una sensibilità notevolmente ridotta o assente nel tratto urinario, per cui diminuisce la sua capacità di contrazione dello sfintere uretrale. In questo caso, si verificano più facilmente infezioni dovute a una maggiore ritenzione delle urine, ma anche problemi di incontinenza urinaria.

Coloro che hanno la vescica neurologica diabetica ipercontrattile sono invece soggetti a iperattività della vescica, e quindi a una maggiore incontinenza urinaria da urgenza.

Commenti e opinioni